Decreto sicurezza Salvini

Il permesso di soggiorno e la carta di soggiorno.

Decreto sicurezza Salvini

Messaggiodi pianoscarano il mercoledì 14 novembre 2018, 19:27

Mia moglie ha presentato domanda di cittadinanza in data dicembre 2016
Da una decina di giorni è indietreggiata da step 3 a step 2 e cioè
(gli accertamenti di competenza dell'ufficio periferico sono in via di definizione)

Chiedo se ciò è dipeso dall'attuazione del decreto Salvini
e se qualcuno nel forum è più o meno nella stessa situazione

Certo che essere passati come tempi dai 730 giorni
a 48 mesi è dura da digerire
Avatar utente
pianoscarano
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 614
Iscritto il: domenica 25 marzo 2007, 18:56
Località: viterbo
Residenza: viterbo
Anti-spam: 42


Re: Decreto sicurezza Salvini

Messaggiodi vittorio_guido il mercoledì 14 novembre 2018, 20:28

Non lo so
Posso però dire che mia suocera ha chiesto il pds di 1 anno e questa volta ha pagato 70 euro, 3 anni fa ne pagò 145.. (sempre come genitore di italiano)
Ok 3 anni fa c'era gente che dei genitori e nonni di italiani non gliene fregava niente ormai è risaputo... :lol:
Per di più ci hanno detto (forse) che faranno un tentativo di richiesta per un pds di 2 anni visto che il precedente è stato fatto solo 3 anni fa.
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6322
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: Decreto sicurezza Salvini

Messaggiodi dreamcatcher il giovedì 15 novembre 2018, 10:03

pianoscarano ha scritto:Chiedo se ciò è dipeso dall'attuazione del decreto Salvini


Sicuramente le nuove disposizioni valgono anche per i procedimenti già in corso.
Potrebbe essere quindi (ma questa è solo una mia supposizione) che tecnicamente lo stato di una domanda già presentata possa venire 'indietreggiato' di qualche step, anche perchè immagino che i vari step siano in qualche modo regolati da scadenze temporali precise.

D'altra parte, la cosa che mi sembra invece molto strana, è che che nel giro di una settimana siano riusciti a rivedere l'iter di migliaia di domande e quindi ad assegnare un nuovo step a ciascuna di esse. :shock: Sarebbe un rarissimo caso di efficienza burocratica.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 8100
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Decreto sicurezza Salvini

Messaggiodi gioviale1956 il sabato 17 novembre 2018, 15:05

Avatar utente
gioviale1956
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 249
Iscritto il: lunedì 2 maggio 2016, 13:41
Residenza: tenerife spagna
Anti-spam: 42

Re: Decreto sicurezza Salvini

Messaggiodi dgta67 il sabato 17 novembre 2018, 22:34

Mia moglie ha fatto giuramento in comune giusto martedi scorso ,dalla mezzanotte di mercoledi e' dunque diventata cittadina italiana . =D>
Abbiamo presentato la domanda quasi due anni fa ,i tempi della procedura sono stati piu' o meno quelli che ci aveva preventivato l'impiegato che ha seguito la pratica .

Almeno nel nostro caso non ci sono stati ritardi causa nuove disposizioni legislative ,magari in futuro qualcosa potra' cambiare ( sempre che il decreto venga convertito in legge ) .

Diego.
Avatar utente
dgta67
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 381
Iscritto il: domenica 25 gennaio 2015, 19:48
Residenza: cornedo vicentino (vi)
Anti-spam: 42

Re: Decreto sicurezza Salvini

Messaggiodi pianoscarano il domenica 18 novembre 2018, 8:52

Il decreto è già in vigore
in senato è passato e manca solo la camera ma non ci saranno problemi

Il problema è che le prefetture non guarderanno chi magari è super ok
nel senso magari sposato da anni
e/o residente in Italia da 10 anni e più
reddito autonomo e/o comunque accertato etc etc

Faranno il solito mischiume e se i tuoi tempi si allungano
avranno la scusante dei 48 mesi e delle pratiche inevase
Avatar utente
pianoscarano
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 614
Iscritto il: domenica 25 marzo 2007, 18:56
Località: viterbo
Residenza: viterbo
Anti-spam: 42

Re: Decreto sicurezza Salvini

Messaggiodi vittorio_guido il domenica 18 novembre 2018, 10:59

Le pratiche già vanno alla lunga.
Che senso ha dire 2 anni se poi non riescono mai a farlo entro quel termine?
Come il treno che prendo da Rapallo arriva sempre con 15 minuti di ritardo... Mi chiedo io deve arrivare alle 8.30 ed arriva sempre alle 8.45.. modificate il tabulato in 8.45 dico io... Ok il rischio che poi arrivo alle 9 c'è...
Comunque auguri a te e complimenti alla nuova compaesana
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6322
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: Decreto sicurezza Salvini

Messaggiodi northernspirit il giovedì 20 dicembre 2018, 18:48

Da quel che ho capito con il Decreto Salvini l'attesa per la Cittadinanza passa da 24 a 48 mesi (4 anni).
Io penso per un maggior controllo più capillare causati dalle solite etnie a noi malamente conosciute e dal rischio di radicalizzazione islamico
Avatar utente
northernspirit
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 21
Iscritto il: venerdì 6 gennaio 2017, 1:12
Residenza: Verona
Anti-spam: 42

Re: Decreto sicurezza Salvini

Messaggiodi gioviale1956 il giovedì 20 dicembre 2018, 22:22

La pensiamo uguale.
Avatar utente
gioviale1956
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 249
Iscritto il: lunedì 2 maggio 2016, 13:41
Residenza: tenerife spagna
Anti-spam: 42

Re: Decreto sicurezza Salvini

Messaggiodi andrey il giovedì 20 dicembre 2018, 23:34

trovo strano l'arretramento, tempi lunghi quanto si vuole a parte eccezioni i 730 gg o 2 anni erano spesso sforati
come speriamo non lo siano i 4 anni.... :doubt:
con tutte le critiche credo sia difficile che abbiano modificato in peggio lo stato della domanda
a volte modificano qualche parola ma il significato di solito e' lo stesso
negli ultimi tempi c'erano stati miglioramenti nell'arrivo della cittadinanza specie per matrimonio visto che rera passata in mano alle prefetture i residenza...
poi e' arrivata questa novita'..prevedibile... :evil:

da meta' dicembre si puo' entrare a verificare domanda con lo spid
dal 15 gennaio 2019 solo con questo e credo senza eccezioni

qui gli step anche se le diciture cambiano ma non nel merito


1. “L'istruttoria è stata avviata. Si è in attesa dei pareri necessari alla definizione della pratica ". Inserimento dell’istanza nel sistema informativo (SICITT) fatto dalla Prefettura di competenza entro i primi 30 giorni dalla presentazione della richiesta.

2. L'istruttoria e' in corso di completamento" oppure "l`istruttoria non è ancora completa, si è in attesa di acquisire tutti i pareri necessari”. Hanno lo stesso significato e corrispondono alla stessa fase.Non è ancora pervenuto il rapporto dalla Questura e altri enti

3. L'istruttoria si è completata, l'Ufficio Centrale Cittadinanza sta procedendo alla valutazione complessiva degli elementi informativi” oppure “L’istruttoria è in fase di valutazione finale” , "L'istruttoria è completa; la domanda è in fase di valutazione" vorrebbero dire la stessa cosa.La pratica si trova con i pareri presso il Ministero

4. “Sono stati acquisiti i pareri –la pratica è in fase di valutazione finale” vorrebbe a dire predisposizione del decreto

5. “Sono stati acquisiti i pareri necessari! Il decreto di concessione è agli organi competenti per la firma”.

6. “L'istruttoria si è conclusa favorevolmente; è in corso di trasmissione il provvedimento di concessione alla Prefettura che ne curerà la notifica. Se risiede all'estero, il decreto sarà inviato all'Autorità Consolare”.

7. “Il decreto di concessione è stato firmato; sarà contattato dalla Prefettura per la notifica del provvedimento e dopo la notifica dovrà recarsi presso il Comune di residenza per il giuramento. Se risiede all'estero sarà contattato dall'Autorità consolare competente”
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Decreto sicurezza Salvini

Messaggiodi pianoscarano il venerdì 21 dicembre 2018, 9:11

northernspirit ha scritto:Da quel che ho capito con il Decreto Salvini l'attesa per la Cittadinanza passa da 24 a 48 mesi (4 anni).
Io penso per un maggior controllo più capillare causati dalle solite etnie a noi malamente conosciute e dal rischio di radicalizzazione islamico


Non credo già prima del decreto i tempi erano lunghi
Poi se anche cosi fosse se negli uffici competenti nelle questure etc
si fa presto a vedere chi effettivamente è persona ok su tutti i fronti
coniuge compreso in caso di richiesta per matrimonio

Ma poi posso capire nelle grandi città dove le richieste sono tante
ma nei piccoli comuni le prefetture non è che hanno decine di migliaia di pratiche da evadere

Solito calderone italiano c'è da augurarsi solo
che magari si possa saltare qualche step e che si giunga alla fine del procedimento
Avatar utente
pianoscarano
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 614
Iscritto il: domenica 25 marzo 2007, 18:56
Località: viterbo
Residenza: viterbo
Anti-spam: 42

Re: Decreto sicurezza Salvini

Messaggiodi andrey il venerdì 21 dicembre 2018, 10:25

Anche una mia amica ha pratica presentata nel 2016
Acquisito pareri attesa valutazione definitiva
Ma sono circa 300.000 le domande di cui alcune del 2014 stando a notizie raccolte on line
..
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Decreto sicurezza Salvini

Messaggiodi g4b0 il venerdì 21 dicembre 2018, 11:42

dgta67 ha scritto:Mia moglie ha fatto giuramento in comune giusto martedi scorso ,dalla mezzanotte di mercoledi e' dunque diventata cittadina italiana . =D>


Congratulazioni!

Per curiosità: come gestirete la cittadinanza ucraina? A quanto ne capisco, la convivenza delle due cittadinanze resta un capitolo aperto: non contemplata dall'ordinamento ucraino in teoria, tollerata in pratica.

Proprio per questo, per non rischiare di perdere la cittadinanza di origine, noi abbiamo sempre tralasciato, pur avendone diritto, di far avviare la pratica a mia moglie...tanto più che la cittadinanza italiana non pare apportare chissà quali diritti o possibilità aggiuntive.

Voi, se posso chiedere, come gestirete questo aspetto?
Avatar utente
g4b0
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 25
Iscritto il: lunedì 27 febbraio 2017, 22:50
Residenza: Odessa (UA)
Anti-spam: 42

Re: Decreto sicurezza Salvini

Messaggiodi pianoscarano il venerdì 21 dicembre 2018, 13:35

g4b0 ha scritto:
dgta67 ha scritto:Mia moglie ha fatto giuramento in comune giusto martedi scorso ,dalla mezzanotte di mercoledi e' dunque diventata cittadina italiana . =D>


Congratulazioni!

Per curiosità: come gestirete la cittadinanza ucraina? A quanto ne capisco, la convivenza delle due cittadinanze resta un capitolo aperto: non contemplata dall'ordinamento ucraino in teoria, tollerata in pratica.

Proprio per questo, per non rischiare di perdere la cittadinanza di origine, noi abbiamo sempre tralasciato, pur avendone diritto, di far avviare la pratica a mia moglie...tanto più che la cittadinanza italiana non pare apportare chissà quali diritti o possibilità aggiuntive.

Voi, se posso chiedere, come gestirete questo aspetto?


C'è poco da gestire
Se prendi la cittadinanza italiana automaticamente perdi quella ucraina a te la scelta

Poi tutti i cavilli i salvataggi in corner per averne una
senza rinunciare a quei pochi privilegi dell'altra è aria fritta

Io con mia moglie sono stato chiaro fin dall'inizio
L'ho assunta tramite flussi come badante
le ho pagato per 4 anni i contributi
poi si è messa a lavorare a partita iva
poi l'ho sposata ma con una condizione sine qua non

Se stai qui segui le leggi e ti comporti secondo l'ordinamento italiano
sbagliato magari ma quello è
Altrimenti la porta dell'UA sempre aperta è

Le leggi le segue ma la testa è quella
d'altronde dopo 40 anni che sei vissuto anzi sopravissuto in una cultura
non puoi cambiare più di tanto
Avatar utente
pianoscarano
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 614
Iscritto il: domenica 25 marzo 2007, 18:56
Località: viterbo
Residenza: viterbo
Anti-spam: 42

Re: Decreto sicurezza Salvini

Messaggiodi Gianmarco58 il venerdì 21 dicembre 2018, 13:50

A tale proposito il mio pensiero è il seguente:
C'è una premessa importante da fare su cui basare queste mie considerazioni e cioè, il rapporto deve essere stabile e di fiducia reciproca e costruito su solide basi, insomma un buon rapporto matrimoniale a tutto tondo.
In una coppia italo - ucraina, dove ucraina è la moglie, il soggetto più debole economicamente e con un futuro molto spesso incerto e un passato non sempre facile, è la moglie. Se poi la moglie ha famigliari in Ucraina ed è ancora molto legata alla sua terra, un domani dovesse rimanere da sola vorrà tornare alla sua terra natia, difficilmente vorrà rimanere in Italia, a meno che non sia super integrata e con indipendenza ecoomica che le permetta di vivere all'italiana, in Italia,
Quindi sarebbe utile che mantenesse la cittadinanza ucraina )la doppia cittadinanza in Ucraina è vietata; in caso di rientro le renderebbe tutto più facile.
Finchè la donna rimane coniugata con un Italiano, acquisisce tutti i diritti di "coniuge di cittadini extra UE" e direi che tali diritti derivanti da tale status sono più che sufficienti per vivere tranquillamente in Italia accanto al marito.
All'eventuale dipartita di quest'ultimo, la moglie ne diventerebba erede insieme eventualmente agli altri "aventi diritto" e le spetterebbe pure la reversibilità della pensione del marito secondo le leggi e i calcoli vigenti.
Anche se si dovesse decidere di vivere quasi stabilmente in Ucraina,come ho fatto io, è utile mantenere le due cittadinanze diverse in modo da poterne trarre eventuali vantaggi in quanto coniuge o cittadino di uno dei due paesi.
Poi ci sono senz'altro altri aspetti da considerare anche di opportunità, ma per me che ritengo di primaria importanza il futuro di mia moglie e la sua tranquillità, questa è la mia opinione.
Poi le scelte di ognuno sono senz'altro motivate, indiscutibili e insindacabili.
W l'INTER
Avatar utente
Gianmarco58
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2700
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:32
Località: Milano e Odessa
Residenza: Milano e Odessa
Anti-spam: 42

Prossimo

Torna a PDS e CDS





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron