Da Donetsk

La politica in Ucraina.

Re: Da Donetsk

Messaggiodi andbod il sabato 21 febbraio 2015, 8:06

gabrielcik17 ha scritto:Ciao,

Ho notizie che a Donetsk, nonostante la "tregua", si sentano ancora esplosioni... Ieri è stata una giornata intensa da questo punto di vista. Fonte: parenti sul posto.

Ho l'impressione che i media tendano ha minimizzare le notizie di combattimenti o esplosioni dopo Minsk 2.
Avevo la stessa idea dopo Minsk 1, come se alla tregua così come è non vi sia alcuna alternativa concreta.


L'aeroporto è ancora in gran parte controllato dalle forze Ucraine che vengono bombardate costantemente. La quantità ma soprattutto la qualità degli attacchi in genere è diminuita notevolmente ma i Russi non hanno mai smesso di sparare realmente.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7188
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56


Re: Da Donetsk

Messaggiodi andbod il sabato 21 febbraio 2015, 8:23

MaxRM ha scritto:E' inverosimile che i "terroristi", che io per correttezza chiamo separatisti (1), abbiano distrutto i propri rifornimenti di gas, e' troppo controproducente! :doubt: Con tale logica gli ucraini distruggerebbero i propri gasdotti :badgrin:

I gasdotti vengono semplicemente colpiti perchè nel mezzo delle battaglie. L'unico gasdotto che all'Ucraina farebbe "comodo" colpire è quello che rifornisce di gas una gran parte del sud della Russia ma interromperebbero anche le forniture nel Donbass. La Russia ha deciso di non rischiare e ha "tagliato" un pezzo di gasdotto facendolo passare da un'altra parte. Ovviamente parliamo di proprietà Ucraine ma per la Russia pare che sia rimasto il concetto di proprietà privata dei tempi del comunismo.

MaxRM ha scritto:La dice lunga su chi e' che non vuole arrivi il gas alle repubbliche separatiste, a conferma di cio' che ho detto prima, a Voi le conclusioni su chi ha distrutto i gasdotti.


L'Ucraina è dall'inizio della guerra che fornisce gas ed energia elettrica alla zona occupata del Donbass in maniera completamente gratuita (anche se la popolazione pagasse le bollette il DNR e l'LNR non pagano certo Kyiv). Il debito ha superato gli 1,1 miliardi di USD. Ora però la Russia vorrebbe che venisse pagato del gas su cui nessuno ha il controllo, senza sapere quanto ne viene mandato, per cosa viene inviato e questo ovviamente è inaccettabile.

MaxRM ha scritto:(1) Obbiettivamente (io parlo da pacifista, non mi ritengo ne' un filorusso ne' un filoamericano) si e' cercato di far passare i separatisti per terroristi, e si continua a chiamarli cosi', per far credere all'opinione che siano tali... La condanna di terrorismo dall'opinione pubblica internazionale giustificherebbe un intervento militare di coalizioni internazionali, contro i separatisti: a chi farebbe comodo, ai separatisti o agli ucraini? chi invoca l'intervento nato contro i "terroristi"?
Gli unici a cui fa comodo che i separatisti siano giudicati come terroristi e' l'Ucraina, e' evidente.


Sono d'accordo sul fatto che sia sbagliato chiamarli terroristi, non lo sono ma sono l'esercito regolare Russo assieme a dei mercenari e qualche migliaio di banditi locali. All'Ucraina non porta nessun vantaggio chiamarli terroristi (e infatti non l'ha fatto ancora ufficialmente anche se c'è un procedimento penale in corso) e non servirebbe neppure per un intervento internazionale visto che, ad esempio, la definizione necessaria per un intervento della NATO non ricalca i canoni della situazione Ucraina.

MaxRM ha scritto:Domanda: il boeing malese chi l'ha colpito? A chi fa comodo l'abbattimento? Se fossero stati i filorussi sarebbero stati terroristi. Quindi i massmedia filo Usa, subito, senza alcuna prova, li hanno accusati e continuano a farlo. Dippiu'. Solo i russi hanno portato i tracciati radar, in una conferenza pubblica internazionale, ove hanno dimostrato la presenza di un caccia ucraino che dopo aver seguito l'areo malese a pochi Km, ha virato non appena e' caduto. Per mostrare la "trasparenza" del fatto, Ucraina, Malesia e Olanda si sono accordati affinche' il contenuto delle scatole nere possa esser reso pubblico solo col consenso di tutti e tre gli stati, con diritto di veto, circa la diffusione, di ognuno dei tre stati (infatti non se ne parla piu'). Poi la dichiarazione di un capitano dell'aereonautica militare ucraina, circa la colpevolezza di un aereo ucraino, diffuso su youtube, dichiarato un fake, dai paesi atlantisti. Ridicole le dichiarazioni di fonti degli 007 tedeschi, che hanno colpevolizzato i filorussi, con prove rimaste segrete! :badgrin:
Gli Usa, che monitorano il territorio coi satelliti metro per metro, che hanno portato foto di esercitazioni russe lungo il confine ucraino, dove si potevano contare i singoli mezzi, stranamente non hanno visto nulla! :---) Ho non hanno visto cosa e' a loro scomodo.
Voglio dire... le prove contro i separatisti non ci sono, il movente, e qualcosa di piu' contro Kiev si


I satelliti con risoluzione sufficiente a identificare il lancio di un missile terra-aria tipo i BUK inquadrano una parte estremamente limitata dello spazio di un Paese e per una quantità di tempo altrettanto limitata, sarebbe stato un caso se fosse stato inquadrato il lancio. Ne abbiamo già parlato molto a lungo e approfonditamente anche qui per me il colpevole è uno e questo è il motivo per cui non se ne fa il nome : la Russia. Chi ha premuto il grilletto (le indagini preliminari di Malesia e Olanda parlano chiaramente di frammenti sulla fusoliera e quindi di un missile BUK) non possono essere stati dei separatisti perchè è necessaria grande esperienza e un complesso radar per poter inquadrare e lanciare. Abbiamo visto tutti i siti dei separatisti "cantare vittoria" per aver abbattuto un aereo militare Ucraino (con lo stesso complesso ne avevano abbattuti due nei giorni precedenti), le interviste ai separatisti che si vantavano di aver abbattuto un aereo. Il presunto militare Ucraino l'hanno invece visto solo in Russia, persino il nome pare sia stato inventato.
Ovviamente è una mia ipotesi, per saperne di più basterebbe che i Russi permettessero alla commissione di inchiesta di raggiungere nuovamente il luogo dell'incidente cosa che purtroppo penso non avverrà mai.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7188
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Da Donetsk

Messaggiodi Franco il sabato 21 febbraio 2015, 11:15

Allo stato attuale non si puo' parlare di separatisti ne' di terroristi in quanto e' evidente l'invasione russa nel territorio ucraino, a debalscheve e'stato ripreso dalle tv russe un generale delle forze armate terrestri,senza mostrine, lo stesso che faceva parte della commissione ufficiale mista russo-ucraina per la delimitazione dei confini all'epoca di Minsk 1.
Sono stati esibiti in questi giorni a Kiev tutte le centinaia di armi, mezzi corazzati, documenti d'identita' e altro tutto rigorosamente russo.
A chi ancora parla di separatismo, vorrei ricordare che l'inizio delle ostilita' nel Donbass era stato organizzato da due cittadini russi, il comandante Strelkov e il cosiddetto primo ministro Borodai (non so se ho scritto il nome correttamente)
Ora poiche' non erano militari (senza mostrine) ma cittadini russi quindi non e' una invasione, ma non e' neanche un separatismo, allora non resta altro che chiamarli terroristi, in quanto armati hanno occupato uffici pubblici ucraini
Vorrei ricordare inoltre che nel 1991 fu fatto un referendum e la maggior parte della popolazione voto' per una Ucraina unita. Ha votato a favore anche il Donbass, credo con una percentuale superiore al 60%.
la cosa sorprendente e' che anche la Crimea voto' con circa il 57% a favore dell'unita', Crimea che godeva delle piu' ampie autonomie, aveva anche un suo parlamento.
A proposito di Crimea, se non ricordo male, proprio a febbraio 2014, quindi durante il culmine di Maidan, su proposta credo di quello che ora e' il presidente, il cui partito aveva all'epoca circa il 4%, di separazione dallUcraina, fu fatta una votazione che rifiuto' il separatismo (mi piacerebbe se qualcuno con una memoria "piu' giovane" della mia, confermasse quello che ricordo).
Con l'arrivo degli omini verdi o "separatisti", fu sostituito quello che allora era il presidente con quello attuale che ha indetto le votazione il cui esito conosciamo.
Non ricordo che il presidente fu sostituito con elezioni, quindi si dovrebbe parlare di "colpo di stato", in quanto Stranieri "omini verdi" armati hanno cambiato il presidente senza nessuan votazione.

Per coloro che non sono ne' filoucraino ne' filorusso consiglierei di dare un'occhiata al sito di un gruppo di giornalisti dove in seguito ad analisi sia geosatellitari che ricerche sui social net, hanno analizzato tra l'altro proprio il volo MH17, dimostrando la non validita' delle affermazioni russe circa l'ipotesi di un aereo ucraino:
tra le varie versioni russe circa gli aerei ucraini in zona, i russi hanno divulgato una foto satellitare dove si vedeva un aereo militare ucraino nelle vicinanze di un aerero malese: facendo i dovuti ingrandimenti, si e' visto, dal logo e dal numero marche che l'aereo malese nella foto era un boeing 767 mentre quello precipitato era un 777, che avendo dimensioni maggiori, aveva i loghi e marche posizionati in maniera differente.

-https://www.bellingcat.com/
Avatar utente
Franco
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 760
Iscritto il: mercoledì 4 luglio 2007, 23:29
Località: Roma

Re: Da Donetsk

Messaggiodi vittorio_guido il sabato 21 febbraio 2015, 12:24

Che si tratti di invasione non c'è dubbio.
Il dubbio mi sale pensando.... ma la gente del Donbass alla fine cosa vuole ?
Ok la pace. Ma come? In ucraina? In russia? Semi indipendenti? Qui ogni 'leader' dice la sua e poi si autosmentisce il giorno stesso.... hanno iniziato una cosa che non sanno come finire. .....
i danni sono enormi chi li ripaga????
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5776
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: Da Donetsk

Messaggiodi gabrielcik17 il sabato 21 febbraio 2015, 13:16

Ciao,

Leggo su novosti donbass e 62 (due media online di Donetsk) che durante la notte il Petrovskyi rayon (zona periferica di Donetsk) e' stato nuovamente colpito... E lo stesso e' avvenuto anche in altre localita' del Donbass. Sulle testate nazionali ucraine che uso leggere nulla viene detto.

Cosa pensa la gente di Donetsk difficile dirlo ma credo il risentimento verso l'Ucraina sia forte in molte persone. Non si lascia senza pensioni la povera gente (tipo vecchie di 70-80 anni che hanno difficolta' a uscire di casa) E poi molti sono sicuri che i bombardamenti in citta' sono anche ad opera dell'esercito ucraino.
E' chiaro che se ti viene giu' la casa non la prendi bene. Poi magari sono i Dnr che sparano per creare malcontento.

Noi siamo per l'Ucraina fin dai primi giorni e speriamo (ma onestamente dubito) che la sitauzione si normalizzi (senza signori della guerra locali).
Avatar utente
gabrielcik17
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 313
Iscritto il: mercoledì 31 agosto 2011, 10:30
Residenza: Genova - Donetsk
Anti-spam: 42

Re: Da Donetsk

Messaggiodi dreamcatcher il sabato 21 febbraio 2015, 13:49

In effetti le notizie di violazioni della tregua, con relativo conteggio delle vittime (anche stanotte un soldato ucciso, molti i feriti... e vittime anche civili) si riferiscono a Shirokine, Shastia, Ardiyivka.
No mi meraviglia però nè apprendere che si sia sparato anche a Donetsk, nè che le notizie di violazione della tregua vengano riportate col contagocce. Il tentativo chiaramente è quello di far passare inosservato ogni scontro che possa contribuire a riprendere la guerra con intensità e soprattutto a far apparire gli accordi di Minsk come un fallimento.
In tal caso si dovrebbe rinviare la 'riabilitazione' della Russia a livello internazionale, con tutto ciò che ne consegue. Non conviene a nessuno.

Immagino il risentimento della popolazione di Donetsk, la questione delle pensioni è fondamentale, così come immagino lo sia quella del riscaldamento, della ricostruzione, delle infrastrutture...
...e immagino anche che sia impossibile (oltre che probabilmente ingiusto) far ricadere la responsabilità solo sui separatisti e i russi. Anche se fosse così (e sappiamo che non lo è), è impensabile convincere la gente che da un anno vive con le bombe sulla testa.

la spaccatura nel paese temo sia molto più profonda di quello che si vede e che si vuol far credere, il conto verrà presentato purtroppo negli anni a venire.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7558
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Da Donetsk

Messaggiodi andbod il sabato 21 febbraio 2015, 17:04

La parte occupata del Donbass, a mio avviso, è ormai persa da parte dell'Ucraina: rancore economico (secondo i media locali nel Donbass tutto arriva dalla Russia e il Governo di Kyiv da mesi ha interrotto tutte le forniture per uccidere gli abitanti), informazione (forse sarebbe meglio dire disinformazione) Russa martellante, forte componente ideologica (la maggioranza delle persone che sono rimaste nel Donbass è rappresentata da pensionati che sono nati e cresciuti in un sistema completamente diverso e che hanno un modo di vedere le cose molto differente rispetto ai giovani), differenze politiche che vanno da anni, bombardamenti che spesso sono anche Ucraini (è vero a volte anche i separatisti sparano per diversione ma la realtà è che si tratta di una guerra e se ti sparano addosso da un palazzo abitato e sei in pericolo di vita rispondi al fuoco anche se ti hanno ordinato di non farlo).

C'è poi la parte non occupata del Donbass e qui le cose cambiano molto da zona o zona (non dimentichiamoci che sono moltissimi i punti dove i mezzi di informazione Ucraini non arrivano anche fuori dall'ATO) ma sostanzialmente, per quella che è la mia esperienza, c'è molta indifferenza e vorrebbero che questa guerra finisse che vinca l'Ucraina o la Russia a questo punto importa poco, basta che si smetta di sparare. Fanno eccezione alcune città che hanno visto con i propri occhi di cosa sono capaci i Russi : Mariypol in primis ma anche Sloviansk (considerata la città più filo-Russa d'Ucraina all'inizio di questa guerra).

Ciò premesso temo che quello che vogliono gli abitanti non conti davvero nulla, questa è una guerra territoriale legata al gas, alla Crimea e alle "zone di influenza" (roba dell'ottocento per cui sono morte milioni di persone) ma che pare piacciano tanto a Putin. Onestamente non credo che Putin si fermerà prima di aver conquistato tutta la parte Est del Donbass (dove ci sono gas e gassodotti) e un corridoio verso la Crimea. Se andrà ulteriormente avanti verso Kharkiv e verso Odessa dipenderà solo dagli "alleati" dell'Ucraina che, per ora, sembrerebbero essere più alleati di Putin. Andare oltre a questa area cambierebbe notevolmente lo scenario sia sul piano della reazione della popolazione (che non resterebbe indifferente ma lotterebbe e quindi oltre all'esercito ci vorrebbero decine di migliaia di poliziotti) che sul piano internazionale con il probabile intervento nel conflitto anche di Stati stranieri.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7188
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Da Donetsk

Messaggiodi gios74 il sabato 21 febbraio 2015, 18:13

Io posso riportare quello che pensa più o meno la gente li Lugansk...e purtroppo non sono pochi..

L'altro giorno mia moglie parlava al telefono con la nonna...naturalmente l'argomento è sempre e solo la guerra, ed all'esclamazione di mia moglie " Putin ha rotto le scatole con questa invasione, che se ne torni in Russia!" apriti cielo...
La nonna ha cominciato a dire: " Putin?? meno male che c'è stato lui a difenderci #-o , se non fosse stato per lui a quest'ora saremmo tutti morti!! Lui ci ha portato da mangiare e da bere...Kiev ha venduto questa terra agli americani e adesso deve consegnarla "pulita"...senza la presenza scomoda della popolazione russa..." praticamente una pulizia etnica... #-o

Naturalmente mia moglie ha evitato di ribattere in quanto capisce bene che purtroppo in quelle zone si ascolta solo e sempre la stessa campana sia in strada che in tv...quindi ha lasciato perdere...
Io però le ho detto di chiederle, la prossima volta che la sente al telefono, chi le sta pagando la pensione...lei ha portato la residenza in una città fuori la zona di guerra, dove vive una cugina che ogni mese spedisce il denaro...chi la paga l'Ucraina o Putin il salvatore?? Perchè l'Ucraina continua a pagare la pensione di gente che in teoria vorrebbe uccidere??
Sono curioso di ascoltare la risposta...... :roll:
"Meglio aggiungere vita ai giorni, che giorni alla vita.." Rita Levi Montalcini
Meglio una fine disperata che una disperazione senza fine! Jim Morrison
Avatar utente
gios74
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 952
Iscritto il: venerdì 14 agosto 2009, 20:06
Località: Lucca
Residenza: Reggio Calabria
Anti-spam: 42

Re: Da Donetsk

Messaggiodi andrey il sabato 21 febbraio 2015, 21:36

Sara'forse viziata da info molto di parte
ma specie a quei volontari e quegli eroi che combattono questo diavolo
Ho fiducia e rispetto
due numeri su Devalsteve
TUTTI I NUMERI DELLA RESISTENZA A DEBALTESEVE:
2500 difensori ucraini contro 15 000-17 000 mila nemici russi
Ieri. il 21.02 , il Consigliere del presidente ucraino Jurij Biriukov ha raccontato sulla sua pagina di FB alcuni numeri importanti della resistenza ucraina a Debaltseve.
Dall’inizio dell’anno durante combattimenti a Debaltseve sono morti circa 3000 militanti russi, 868 solo dal momento del cessate il fuoco, cioè dal 15 febbraio 2015.
Invece la resistenza di Debaltseve è costata la vita a 179 soldati ucraini, morti in un mese di combattimenti, fra il 18 gennaio e il 18 febbraio.
Come scrive Birjukov altri 81 militari ucraini risultano ancora dispersi e 110 sono stati fatti prigionieri. Durante la ritirata da Debalteseve, iniziata il 18 febbraio sono morti 13 militari ucraini e 176 sono rimasti feriti
Bjiurokov ha anche scritto che dall’inizio dell’anno a Debalteseve sono morti 2911 combattenti pro-russi, 868 solo durante il periodo dopo il cessate il fuoco a partire dal 15 febbraio.
“Contro il nostra raggruppamento di 2 500 uomini sono stati schierati 15 000 -17 000 uomini del nemico. Loro erano 5-7 volte più numerosi! Le nostre perdite sono 180-200 uomini ; le loro 2911.
Inoltre dall’inizio dell’anno il nemico ha perso a Debalteseve 42 carri armati, 33 veicoli corazzati, 27 lanciarazzi multipli.
fonte:-http://www.unian.net/…/1046721-s-nachala-goda-pod-debaltsev…
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5746
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Da Donetsk

Messaggiodi andrey il sabato 21 febbraio 2015, 22:10

Se non ho capito male
ore 00.15 rai 2 speciale Ucraina
non sarebbe male che il nostro andbod ci desse un giudizio
eventuale replica su rai replay domani
spero che non abbiano fatto la fine di Vauro
che si e' fatto spiegare la crisi Ucraina dai russi.....
vediamo se sono riusciti a parlare con veri separatisti...almeno...
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5746
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Da Donetsk

Messaggiodi andbod il domenica 22 febbraio 2015, 5:50

Purtroppo niente rai2, almeno la diretta del programma specifico risultava bloccata per la visione dall'estero.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7188
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Da Donetsk

Messaggiodi andrey il domenica 22 febbraio 2015, 10:02

E ci credo era un documentario pro putin
a parte l'incontro fortuito con l'associazione Italia Maidan che portava gli aiuti a Sloviansk
poi stato un susseguirsi di interviste da parte pro russa con percorso con tanto di guida
con un "volontario russo"che si lamentava di avere poche armi e che la propria l'avev letteralmente
"Trovata per terra dopo un combattimento"
Nella parte di vista lato Governo Ucraino anche se si denota una certa liberta'di movimento
e testimonianze senza particolare intento propagandistico cinematografico
le persone occasionalmente trovate per strada erano o equidistanti sul commento della guerra in corso
o incolpavano la parte Ucraina di bombardamenti sui civili intervistati
Da stare lontani dai nazionalisti di sloviansk con certe bandiere Blu e Gialle...

dall'altra parte tour molto toccante con tanto di guida del luogo
con testimonianze che ci dipingevano come invasori
tral'altro con una ricostruzione storica con tanto di lavagna
su dove erano i confini della novarussia in passato
mi sembrava la ricostruzione russa di dove erano i confini della padania in italia
purtroppo se non costruita ad hoc
persone purtroppo in rifugi
Di cui una che si presentava come insegnante
attendeva la vittoria di putin e si chiedeva perche'non interveniva in aiuto militare
e si chiedeva come mai Karkiv,Dinipropetrovsk,dormivano o erano in mano ad oligarchi


Dopo Debaltsve qualche giornalista aveva perto gli occhi,ma questo ci riporta ai documentari di putin

Anche se e'chiaro come naturale il dramma dei civili nel mezzo al conflitto

quando sono su non ho quasi internet
puoi vederlo su rai replay appena appare domenica 22 ore 00.15
mi piacerebbe una tua opinione
mi raccomando senza parolacce....
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5746
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Da Donetsk

Messaggiodi lucasx8 il domenica 22 febbraio 2015, 11:00

Già disponibile online...
-http://www.tg2.rai.it/dl/tg2/rubriche/PublishingBlock-8f49a286-7527-4264-9979-72b4aca618d8.html
Avatar utente
lucasx8
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 410
Iscritto il: domenica 7 settembre 2008, 22:03
Residenza: Vicenza
Anti-spam: 42

Re: Da Donetsk

Messaggiodi andrey il domenica 22 febbraio 2015, 11:13

Di contro non avendo la rete mediatica di putin
la Resistenza Ucraina cerca di portare la lor...nostra verita'

Ieri sera a Milano si e' svolta la presentazione del documentario "Volontari del plotone di Dio" che aveva come scopo raccontare della difesa dell'aeroporto di Donetsk, del coraggio dei soldati ucraini in generale e in particolare di quelli che fanno parte del battaglione dei volontari Pravyy Sector. I film e' stato portato dal regista Leonid Kanter, accompagnato dai protagonisti - i tre Cyborg.
Dopo la visione del film che e' durata un'ora e mezzo i Cyborg hanno risposto alle numerose domande di 200 persone che hanno assistito alla presentazione, discrivendo la situazione al fronte e raccontando delle difficolta' e delle sfide che devono affrontare ogni giorno, rischiando la vita ogni minuto e seppellendo i propri compagni di battaglia.
Le tesi principali del discorso sono stati:
- i battaglioni dei volontari e in particolare del battaglione Pravyy Sector sono piu' organizzati rispetto la Guardia Nazionale e per questo hanno meno perdite in quanto spesso prendono le decisioni sul posto, senza aspettare le istruzioni e/o gli ordini dall'alto;
- concordano che il 99% del comando militare ucraino va cambiato in quanto i generali fanno parte dell'epoca sovietica e non riescono a prendere le decisioni immediate e rapide;
- i volontari di Pravyy Sector non hanno votato Poroshenko all'elezioni presedenziali in quanto non rappresenta la loro visione del paese, pero' ammettono che Poroshenko e' un patriota e agisce nel bene del paese. In ogni caso - se non soddisfa - puo' sostituito fra 3 anni durante le nuove elezioni. Quelli che gridano "tradimento" e "vogliamo un terzo Maidan" giocano nella squadra del presidente del paese-aggressore;
- i cittadini di Donetsk e Lugansk sono davvero avvelenati dalla propaganda russa e percio' parecchio incattiviti e scontrosi nei confronti dell'armata ucraina. Una volta finita la guerra bisogna iniziare un'altra: la guerra dell'informazione che dovrebbe diventare un antidoto per questa categoria di cittadini.
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5746
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Da Donetsk

Messaggiodi vittorio_guido il domenica 22 febbraio 2015, 11:50

Certo ognuno porta la PROPRIA verità..
Ovviamente 2500 uomini non reggeranno mai un attacco di 17000 uomini armati di Tank e lancia razzi, con le pallottole d cartone...
Anche se questi 2500 fossero dei super eroi resuscitati dalla guerra in Afganistan degli anni '70-'80...

Questo per gli amici di Donetks:
http://omr.gov.ua/en/news/67866/
Non lo taglio perche è un sito istituzionale della città di Odessa..
Gli amici di Donetks possono vedere che in Odessa non c'è nessuna pulizia etnica e la gente commemora i morti di Maidan...........
Ovviamente la gente parla ancora Russo e non mi risultano deportazioni di massa verso Auschwitz.....
Se volete farlo presente, senza giri di parole....
No lo ripeto da mesi, perchè quando Putin arriverà anche ad Odessa, poi chissà quante bischerate leggerò in giro a cominciare dai malinfortami giornali di partito italiani..... Dove a Mosca alle 2 di notte si può prendere la Metro tranquilli... :)
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5776
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

PrecedenteProssimo

Torna a Attualita' politica





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron