crisi 2012?

Il sitema economico, monetario e bancario.

Re: crisi 2012?

Messaggiodi beppino il lunedì 20 febbraio 2012, 15:39

A me la voce è arrivata dalla mia bella, la quale l'ha sentita in giro da più persone ed è un po' preoccupata.
L'unica cosa che sono riuscito a sapere di più (ma non è chiaro #-o ) è che, secondo la profezia, il rapporto grivna/dollaro cambierà.
Le cause sempre misteriosie.

Vabè... chi vivrà vedrà.
Avatar utente
beppino
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 946
Iscritto il: lunedì 22 novembre 2010, 13:51
Residenza: bergamo - italia
Anti-spam: 56


Re: crisi 2012?

Messaggiodi lampo il martedì 21 febbraio 2012, 11:30

Esiste anche un libro in italiano del film in questione?
Avatar utente
lampo
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1208
Iscritto il: venerdì 16 gennaio 2009, 14:51
Residenza: rimini
Anti-spam: 56

Re: crisi 2012?

Messaggiodi gabrielcik17 il martedì 21 febbraio 2012, 17:39

Ciao,

Del libro non ne so nulla... so solo che il documentario e' in Russo-Inglese con sottotitoli in varie lingue (tra le quali l'italiano). Si puo' acquistare su internet direttamente dall'autore. Costo: 24 euro con spedizione inclusa.

Il doc e' stato girato nel 2009 quando lo Shakhtar ha vinto la coppa Uefa e Yanukovych non era ancora presidente.

P.s.
Il 4 Marzo c'e' Shakhtar - Dnipro :D
Avatar utente
gabrielcik17
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 313
Iscritto il: mercoledì 31 agosto 2011, 10:30
Residenza: Genova - Donetsk
Anti-spam: 42

Re: crisi 2012?

Messaggiodi lampo il martedì 21 febbraio 2012, 18:51

Grazie, prima provo a vedere se trovo il libro!
Avatar utente
lampo
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1208
Iscritto il: venerdì 16 gennaio 2009, 14:51
Residenza: rimini
Anti-spam: 56

Re: crisi 2012?

Messaggiodi gianfrancesco il mercoledì 22 febbraio 2012, 0:38

rapporto grivna \dollaro? certo che cambierà, visto come vanno le cose, l'euro gia lo vogliono poco cambiano tutto in dollaro e lo tengono sotto il materasso, in banca? neanche a pensarci e i poveri diventeranno ancora piu poveri .
facevo notare alla mia signora i morti per freddo in ucraina, e mi diceva che non erano sicuramente tutti senza tetto o barboni ma anche gente che non aveva potuto riscaldarsi adeguatamente sempre per via dei soldi!
gianbologna
Avatar utente
gianfrancesco
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 393
Iscritto il: sabato 19 gennaio 2008, 7:13
Località: bologna\ternopil
Residenza: Bologna\ternopil
Anti-spam: 56

Re: crisi 2012?

Messaggiodi beppino il mercoledì 22 febbraio 2012, 14:20

Finalmente qualcosa di più preciso:
Pubblicato oggi sulle pagine di finanza del Korrispondent online.
Traduzione automatica
"Gli investitori prevedono che insolvente Ucraina - Bloomberg"

Ma se la traduzione automatica dell'articolo non è sbagliata sembra che l'ucraina sia il secondo paese tra quelli monitorati da Bloomberg a rischio default dopo la grecia. La finanza è una delle tante cose di cui non capisco abbastanza, ma messa così la situazione non sembra rosea.
Avatar utente
beppino
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 946
Iscritto il: lunedì 22 novembre 2010, 13:51
Residenza: bergamo - italia
Anti-spam: 56

Re: crisi 2012?

Messaggiodi lampo il mercoledì 22 febbraio 2012, 14:28

Allora se e'cosi si prevede una grande svalutazione delle grivne!

Ma chi lo dice che non vogliono l'€ ,magari ne avessero tanti!!
Avatar utente
lampo
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1208
Iscritto il: venerdì 16 gennaio 2009, 14:51
Residenza: rimini
Anti-spam: 56

Re: crisi 2012?

Messaggiodi Luca70 il giovedì 23 febbraio 2012, 11:31

Ho letto con molto interesse l'esposizione di Andbod e lo ringrazio, mi ha fatto capire perchè li i generi alimentari freschi costano tanto, nonostante la quantità e la varietà che producono localmente!

Notizia di oggi: il gigante russo Gazprom intende estromettere completamente l'Ucraina dal trasporto del gas per il rifornimento dei paesi dell'unione Europea, tecnicamente potrà farlo quando avrà terminato un altro gasdotto che passerà sotto il mar Nero.
Quella del gas è una partita che va avanti da molto tempo, quindi chiedo, a chi di voi è in grado di rispondere, quanto incide la provvigione che si prende l'Ucraina, dal concedere a Gazprom l'utilizzo dei gasdotti e impianti di stoccaggio/pompaggio per il gas in transito verso l'Europa, sul PIL annuale?
Ho l'impressione che sia una quota significativa visto che il confronto tra i contendenti è sempre stato molto duro.
Avatar utente
Luca70
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 302
Iscritto il: martedì 6 settembre 2011, 10:46
Residenza: Treviso
Anti-spam: 56

Re: crisi 2012?

Messaggiodi peterthegreat il giovedì 23 febbraio 2012, 17:06

Luca70 ha scritto:.......... mi ha fatto capire perchè li i generi alimentari freschi costano tanto, nonostante la quantità e la varietà che producono localmente!


I prodotti freschi se intendi il latte, il formaggio, il burro e il pane costano poco, costano tanto la frutta e la verdure di importazione.

Per quanto riguarda il gas c'e' tutto nel post "La guerra del gas".
Anche se tutti noi no!
La radici profonde non gelano!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5538
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: crisi 2012?

Messaggiodi andbod il giovedì 23 febbraio 2012, 17:39

Ho letto l'articolo di Bloomberg ed e' piu' che altro rivolto ad un aumento di rischio di default dovuto alla nuova crisi del gas.

Il costo del gas in effetti potrebbe aggiungere un fattore di rischio per l'economia Ucraina. Non dimentichiamo infatti che il bilancio dello Stato Ucraino e' sostanzialmente in pareggio, forse anche in attivo e che diventa passivo (circa il 2,5% lo scorso anno) solo per via del 4% del PIL investito per i sussidi sul costo del gas. Con le elezioni alle porte e il partito del Presidente in caduta libera a 7 mesi dalle elezioni un aumento del gas e' impossibile, infatti per ora hanno aumentato le tasse sulle piccole imprese (per la terza volta in tre anni).

Soffocato dal peso del costo del gas e da un crescente debito della Naftogaz lo Stato Ucraino potrebbe infatti non riuscire ad onorare il debito estero che quest'anno e' particolarmente importante: circa 8 miliardi di Euro, su di un debito totale Ucraino che quest'anno e' sceso a circa 20 miliardi di Euro, circa il 36% del PIL o che comunque sia costretta a comprare debito pubblico sul mercato ad un costo esobridantemente piu' alto rispetto a quello pagato all'IMF.

I responsabili economici Ucraini per la verita' hanno sempre sostenuto che quest'anno i debiti verranno ripagati direttamente senza interventi sul mercato, cosa che personalmente ritengo molto improbabile (vorrebbe dire che il debito pubblico Ucraino scenderebbe a circa il 20% del PIL). Piu' probabile invece che, venga quantomeno riconfermato gran parte del debito dell'IMF in scadenza, con magari tassi leggermente piu' alti, magari dopo le elezioni visto che prima dovrebbero essere risolti i problemi di natura politica interna.

Certamente piu' pesante la situazione invece per il settore bancario che verrebbe piu' colpito dal maggiore costo del denaro ed infatti sono in aumento i tassi di interesse sui depositi, per cercare di aumentare la raccolta nazionale, soprattutto considerata la enorme massa monetaria "nei materassi" degli Ucraini (si stiama sia superiore all'intero PIL).

Personalmente ritengo anche difficile una grande (superiore al 5-10%) svalutazione nei confronti dell'USD a meno che, anche qui, non influiscano scenari internazionali.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7162
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: crisi 2012?

Messaggiodi Luca il giovedì 23 febbraio 2012, 18:22

Sono d'accordo con Peter relativamente al costo di frutta e verdura, generi oramai alla portata di pochi.

Per chi talvolta si reca nei supemarket di qualche grande città ucraina, potrà notare che nel reparto relativo ai prodotti ortofrutticoli vengono venduti molto spesso prodotti quasi andati a male (ho visto arance e banane con muffa) ad un prezzo ovviamente molto più basso al quale sono cormecializzati gli stessi prodotti integri.

Riguardo al latte a me sembra che i vari derivati (burro, formaggi ecc.) siano aumentati parecchio.
Una domanda per andbod.
Ritieni che la grivna nel breve periodo si deprezzerà ulteriormente anche nei confronti dell'euro?
Saluti.
Luca
Avatar utente
Luca
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 1431
Iscritto il: sabato 30 maggio 2009, 19:57
Località: Chieti
Residenza: Chieti
Anti-spam: 56

Re: crisi 2012?

Messaggiodi Ciorni.voran il giovedì 23 febbraio 2012, 19:51

Bisogna vedere come andrà anche la vicenda del cambio flottante della Grivnia rispetto alle altre valute,richiesta critica del Fondo Monetario Internazionale.Al momento pare sarà ignorata e se ne riparlerà solo dopo le elezioni della Rada.Questo potrebbe portare una considerevole svalutazione della moneta.
Il Mondo alla rovescia, quello del male, della follia distruttiva e dell’assurdo è difeso e costruito da un esercito di “medici pietosi”, di anime belle allo specchio, di persone che vanno dove le porta il cuore avendo lasciato la testa a casa.
Avatar utente
Ciorni.voran
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 3152
Iscritto il: venerdì 13 novembre 2009, 23:43
Residenza: Territori di steppa
Anti-spam: 42

Re: crisi 2012?

Messaggiodi peterthegreat il giovedì 23 febbraio 2012, 20:25

Pil, Imf, paniere degli alimenti, inflazione, stiamo facendo delle analisi economiche che il 99,9% non sanno nemmeno cosa sono.
Quasi nessuno ha un conto in banca, quelli che hanno l'accredito della pensione o dello stipendio il giorno dopo l'accredito vanno e prelevano tutto, arrivano a fine mese che non hanno una lira in tasca, fanno rate per tutto.
Se i soldi ci sono li spendono, se non ci sono allora verdure, uova galline della nonna o della mamma e aspettano tempi migliori.
Anche se tutti noi no!
La radici profonde non gelano!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5538
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: crisi 2012?

Messaggiodi andbod il venerdì 24 febbraio 2012, 15:28

Ciorni.voran ha scritto:Al momento pare sarà ignorata e se ne riparlerà solo dopo le elezioni della Rada.Questo potrebbe portare una considerevole svalutazione della moneta.


Concordo assolutamente : e' molto difficile che qualcosa cambi prima delle elezioni. Il cambio Euro-USD cambia solo sulla base degli eventi internazionali, visto che l'USD e' ancorato al cambio fisso con la UAH. Il massimo che potrebbe capitare e' una leggera svalutazione nei confronti dell'USD solo se lo stesso si apprezzasse di molto nei confronti dell'Euro (cosa che non sembra accadere nell'ultimo periodo) e fino ad arrivare a 8,5 con l'UAH, non credo di piu'.

Dopo le elezioni potrebbe capitare di tutto: a meno di brogli colossali l'opposizione dovrebbe conquistare la stragrande maggioranza dei seggi (si parla addirittura del 70%) ma e' talmente frammentata da rendere difficile la formazione di un governo. Se ci dovesse essere un governo dell'attuale opposizione il Presidente fara' di tutto per farlo cadere e i recenti cambi in tutte le alte posizioni presso la Banca centrale fanno pensare che una delle armi di pressione sara' quella di applicare politiche monetarie opposte a quelle che vorrebbe il Governo, riproponendo la crisi del 2008 tra la Tymoshenko e il Governatore Centrale Ucraino che ha probabilmente causato piu' danni dell'allora crisi internazionale.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7162
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: crisi 2012?

Messaggiodi andbod il lunedì 26 marzo 2012, 12:03

Ora anche la Banca Centrale Ucraina ammette che potrebbero esserci dei problemi legati alla stabilita' del cambio subito dopo le elezioni.

Questo da un lato e' un avvertimento alla popolazione : ricordatevi che in Ucraina la politica economica la fa il Presidente e se non votate il suo partito saranno lacrime e sangue. Dall'altro e' la conseguenza diretta dello scellerato piano economico a favore della popolazione che prevede l'investimenti di 2 miliardi di USD per aumentare le pensioni (e, aggiungo io, gli stipendi dei dirigenti di alto livello nella pubblica amministrazione, compresi, guarda caso, quelli dei membri del Comitato Elettorale Centrale che, guarda caso, dovranno vigilare sul corretto svolgimento delle elezioni amministrative).

In un periodo in cui la Banca Centrale Ucraina vede ridursi in soli 6 mesi del 30% le proprie riserve, in cui l'Ucraina deve restituire gran parte del debito contratto con il Fondo Monetario Internazionale, in cui l'Europa (principale mercato di riferimento dell'Ucraina) vive una crisi economica senza precedenti, in cui il costo del gas e delle materie prime e' alle stelle, pensare di spendere 2 miliardi di USD (che diventeranno 4 miliardi l'anno a partire dall'anno prossimo) rischia di portare l'Ucraina nel baratro e al default.

Subito dopo l'annuncio, i principali istututi di rating (a cui non credo molto per la verita') hanno portato il rischio di default del debito sovrano Ucraino quasi ai livelli della Grecia.

Alcuni commentatori politici vedono in questa mossa da parte del Presidente Ucraino una chiara strategia : cercare di aumentare i consensi del Partito delle Regioni che, nonostante la fusione con il partito di Tighipko, e' in caduta libera e sotto il 15% (contro l'oltre 40% delle scorse elezioni), garantirsi la fiducia (non piu' cosi scontata) degli alti funzionari dello Stato, messi li proprio dal partito del Presidente negli ultimi mesi, creare le condizioni per generare malcontento sociale nel caso di una vittoria delle opposizioni (caduta della UAH, default economico, aumento del costo del gas per la popolazione).
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7162
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

PrecedenteProssimo

Torna a Economia e finanza in Ucraina





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti