Comprare casa in ucraina

Come aprire una attivita' di lavoro ucraina, la burocrazia, le problematiche, i consigli, i settori di commercio...

Re: Comprare casa in ucraina

Messaggiodi Lubov il giovedì 25 febbraio 2010, 17:32

E un'altra cosa. Perdonatemi ragazzi, davvero, non era la mia intenzione di offendervi.

Adesso mi rendo conto che dire a qualcuno che non conosce qualcosa è un insulto grave, vi ho ferito, vero?
Però voi mi avete risposto che sono poco gentile e addirittura arrogante, ora siamo pari, giusto? Eh sì, avete pareggiato...

Ancora chiedo perdono [-o<
Avatar utente
Lubov
Permessi limitati
 
Messaggi: 31
Iscritto il: martedì 15 dicembre 2009, 20:04
Residenza: Ucraina, Lviv
Anti-spam: 56


Re: Comprare casa in ucraina

Messaggiodi magma-x il giovedì 25 febbraio 2010, 18:07

Secondo me Forrest Gump (e non Dumb :lol:), o Luca, non si sono offesi...

Quindi, tirando le somme, il coniuge Aha diritto di veto su tutte le proprietà ucraine del coniuge B e viceversa, indipendentemente da quando esse, le proprietà, siano state acquisite? Giusto?

p.s.: secondo me Francesco e Luca, si che sono ignoranti...ma in maleducazione!!! :lol:
I templari erano a guardia della verità. - Baietti
Avatar utente
magma-x
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1504
Iscritto il: lunedì 31 dicembre 2007, 16:05
Residenza: Via Lattea
Anti-spam: 56

Re: Comprare casa in ucraina

Messaggiodi Luca il giovedì 25 febbraio 2010, 18:08

Non credo ci sia nulla di male nel non sapere qualcosa.
Credo, invece, ci sia molto di male nel sottolineare in maniera sgradevole che altri non sanno e nel fare dell'ironia anche chiedendo scusa.
Ah, per inciso, "ferito" è un parolone...
Avatar utente
Luca
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 1455
Iscritto il: sabato 30 maggio 2009, 19:57
Località: Chieti
Residenza: Chieti
Anti-spam: 56

Re: Comprare casa in ucraina

Messaggiodi bancorex il giovedì 25 febbraio 2010, 18:38

magma-x ha scritto:Secondo me Forrest Gump (e non Dumb :lol:), o Luca, non si sono offesi...

Quindi, tirando le somme, il coniuge Aha diritto di veto su tutte le proprietà ucraine del coniuge B e viceversa, indipendentemente da quando esse, le proprietà, siano state acquisite? Giusto?

p.s.: secondo me Francesco e Luca, si che sono ignoranti...ma in maleducazione!!! :lol:



quanto acquistato prima del matrimonio, non rientra nella "comunione matrimoniale" ed il coniuge "proprietario" ne puo disporre liberamente, anche contro la volonta dell' altro "coniuge". Il Notaio chiede, se si tratta di bene acquistato "prima" o "durante" il matrimonio.

In caso di divorzio (capita), rientrano nella "divisione" i soli beni acquistati durante il matrimonio, esclusi quelli acquistati in data precedente al matrimonio.

E' comunque possibile, stipulare un "contratto" prematrimoniale, ove regolare i rapporti economici tra i coniugi, in relazione ai contanti posseduti, immobili, figli, eventuale divorzio, ecc ecc, molto meglio se stipulato da un avvocato.

Per evitare problemi ulteriori, quando si registra il matrimonio al consolato italiano, preferire da subito la "separazione dei beni".

Il contratto prematrimoniale, puo essere stipulato presso il consolato italiano (scrittura privata autenticata), poi tradotto dall' italiano all' ucraino ed in seguito legalizzato presso il ministero degli affari esteri a kiew (si tratta di un tibro). Cio fatto, e' valido, legalmente, in ucraina.
bancorex
 

Re: Comprare casa in ucraina

Messaggiodi Lubov il giovedì 25 febbraio 2010, 19:06

Bravo!! Finalmente!! Grazie Bancorex!! =D>

Sarò stata poco chiara e forse sono anche poco autorevole, non mi capiscono, non mi credono e poi mi insultano.

Un altro sito ufficiale, questa volta del governo ucraino: http://www.kmu.gov.ua/control/uk/publis ... t_id=29488
è l'articolo "Договор купівлі/продажу нерухомого майна"- "Il contratto di compravendita di beni immobili"

Крім цього, вимагається письмовий дозвіл другого із подружжя на відчуження того нерухомого майна (чи його частки), що набувалося подружжям у період знаходження в зареєстрованому шлюбі, а також виконуються вимоги ст. 114 Цивільного кодексу про право привілеєвої купівлі співвласником відчужуваної частки майна (чи частки від частки).

Questa volta non ve lo traduco perché siete ingrati e maleducari. Non vi scomodate per rispondermi, non lo leggerò. le scuse spettavano a me, questo è il motivo della mia ironia.

è chiaro perché le donne il questo forum non restano per molto tempo!

Addio!
Avatar utente
Lubov
Permessi limitati
 
Messaggi: 31
Iscritto il: martedì 15 dicembre 2009, 20:04
Residenza: Ucraina, Lviv
Anti-spam: 56

Re: Comprare casa in ucraina

Messaggiodi uvdonbairo il giovedì 25 febbraio 2010, 19:13

Lubov la tua è una presa di posizione che non tollero, nessuno ti insulta mentre tu usi modi che non sono assolutamente conformi.
Se credevi di essere nel giusto rispondevi privatamente come ho fatto io prima di intervenire pubblicamente.
per tutti gli altri le polemiche finiscono quì.

Saluti
Avatar utente
uvdonbairo
Admin
Admin
 
Messaggi: 4656
Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 14:02
Località: Lucca
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56

Re: Comprare casa in ucraina

Messaggiodi Forrest Gump il venerdì 26 febbraio 2010, 0:43

magma-x ha scritto:Quindi, tirando le somme, il coniuge A ha diritto di veto su tutte le proprietà ucraine del coniuge B e viceversa, indipendentemente da quando esse, le proprietà, siano state acquisite? Giusto?

Assolutamente no!!!

Riepiloghiamo dopo il contributo di biancorex:
1) del bene acquistato prima del matrimonio, se ne può disporre in tutto e per tutto, a prescindere dalla volontà dell'altro coniuge;
2) del bene acquistato dopo il matrimonio, in regime di separazione di beni, se ne può disporre in toto, ad eccezione del caso della vendita. Qui occorre il consenso dell'altro coniuge;

Lubov, parlava dell'articolo, identico a quello presente nel nostro codice, relativo al regime patrimoniale dei coniugi (comunione di beni o separazione) che dice che, se non disposto diversamente tra i coniugi, vige il regime della comunione, quindi:
3) se il bene è acquistato dopo il matrimonio, in regime di comunione dei beni , esattamente come in Italia, il bene nonostante possa essere legittimamente intestato ad uno solo dei coniugi, di fatto è in comproprietà, almeno fino a quando i coniugi non decidano di cambiare e scegliere la separazione dei beni.

Del punto 2 ne ero assolutamente certo;
sul punto 1) avevo ammesso la mia ignoranza e biancorex ha risolto
il punto 3) nasce dal post di Lubov e dal successivo "ragionamento" per analogia col sistema giuridico italiano.

Come dire tutti avevano ragione e nessuno torto.
Le polemiche "reiterate" non servivano a niente
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6416
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Puerto Banùs (Spain)
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Comprare casa in ucraina

Messaggiodi magma-x il venerdì 26 febbraio 2010, 0:50

Benissimo, ora è chiaro...la mia non era polemica, non avevo capito veramente! :lol:

Grazie mille Francesco 8)
I templari erano a guardia della verità. - Baietti
Avatar utente
magma-x
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1504
Iscritto il: lunedì 31 dicembre 2007, 16:05
Residenza: Via Lattea
Anti-spam: 56

Re: Comprare casa in ucraina

Messaggiodi Forrest Gump il venerdì 26 febbraio 2010, 0:53

Giorgio, è chiaro che non mi riferivo a te
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6416
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Puerto Banùs (Spain)
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Comprare casa in ucraina

Messaggiodi bancorex il venerdì 26 febbraio 2010, 11:43

vorrei precisare che il punto 2, ovvero

"2) del bene acquistato dopo il matrimonio, in regime di separazione di beni, se ne può disporre in toto, ad eccezione del caso della vendita. Qui occorre il consenso dell'altro coniuge;"

non e' corretto. Infatti se esiste la "separazione dei beni" cio che si acquista anche "durante" il matrimonio, non rientra in una "comunione" inesistente, percio' il coniuge proprietario ne puo disporre liberamente, anche contro la volonta dell' altro coniuge.

Ove si desideri la "comunione" di un particolare bene, malgrado si sia optato per la "separazione dei beni", e' indispensabile intestarlo, al rogito e/o simili, ad entrambi i coniugi.
bancorex
 

Re: Comprare casa in ucraina

Messaggiodi Forrest Gump il venerdì 26 febbraio 2010, 13:28

Pur abitando a kiev da soli 3 anni, lavoro in Ucraina nel settore immobiliare dal 2001 - 2002 (non ricordo esattamente), data delle sottoscrizione del primo atto notarile per conto di una società italiana.

L'ultimo atto davanti al notaio risale solo a qualche mese fà e vedeva protagonista acquirente proprio un nostro connazionale.

Aggiungo fra l'altro che, a parte che è sempre presente l'interprete quando ad acquistare è un cittadino straniero, il notaio dove andiamo parla perfettamente italiano (se qualcuno ne avesse bisogno in privato posso fornire il numero), quindi il rischio di equivoci è davvero minimo.

Come dici tu, come ho detto io, il bene acquistato in separazione di beni da uno solo dei coniugi, non rientra in comunione e può essere gestito dal solo coniuge intestatario.
La differenza tra le nostre tesi riguarda il solo caso della vendita.

Tu sostieni che, essendoci la separazione dei beni, si può fare senza la firma dell'altro coniuge (come in Italia per intenderci).
Io sono certo del contrario, a meno che per anni il notaio di fiducia non ci ha presi in giro e noi, di riflesso, abbiamo preso in giro decine di italiani che hanno acquistato un immobile a Kiev.

Ti dico di più: conosco coniugi ucraini (fra l'altro quasi miei parenti) che sono in lite tra loro perchè uno dei due ha (non so come) venduto il bene senza l'assenso del coniuge e questo sta agendo nei confronti del nuovo proprietario per invalidare la vendita in quanto priva della sua firma.

Non voglio essere presuntuoso, non lo sono per carattere, anzi la prossima volta chiederò di nuovo al notaio se c'è qualcosa di intermedio tra le nostre due tesi, ma mi sembra molto difficile......
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6416
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Puerto Banùs (Spain)
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Comprare casa in ucraina

Messaggiodi toto il venerdì 26 febbraio 2010, 14:18

Sempre mi ripeto per comprare e per vendere ci vuole la firma del coniuge.
Siccome qui non esiste separazione dei beni,io ho riferito al notaio che :

Noi in Italia e' con documentazione abbiamo contratto matrimonio in separazione dei beni.
Prima cosa ci ha riferito che non e' possibile in UA;poi se dovevo comprare io pagavo di piu'.

Lo stesso io non sono intestatario,sul passaporto del bene;ma ne rimango proprietario.
Chi non e' intestatario firma pure nel registro del notaio,dove vi 'e annotato tutto con documentazione.

Nel contratto di compravendita non viene scritto chi e' il coniuge e non altro.
Quindi si presume che non vi e' separazione di bene.

Come avevo detto precedentemente: se per caso capita che vendi un bene acquisito, prima
del matrimonio; il notaio per sicurezza chiama la presente sposa al consenso.(capitato)

Poi tutto il necessario per disbrigo sul bene se la deve vedere l'intestatario.
Tasse e altro cercano una sola persona,l'altro non lo considerano.
Avatar utente
toto
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 922
Iscritto il: sabato 21 novembre 2009, 10:43
Residenza: Nikolaev
Anti-spam: 56

Re: Comprare casa in ucraina

Messaggiodi bancorex il venerdì 26 febbraio 2010, 14:38

personalmente non intendo attivare nessuna polemica, si scrive nel forum, per chiarire, in questo frangente, la situaziore relativa ai rapporti tra i coniugi in ucraina, partendo dal presupposto, che e' del tutto ininfluente la cittadinanza degli stessi, in relazione ai rapporti economici.

1) coniugi che hanno contratto matrimonio, in mancanza di contratto prematrimoniale:

a) tutti i beni acquistati "prima del matrimonio" sono di proprieta' esclusiva del coniuge intestatario (in caso di beni immobili registrati, come immobili, terreni, autovetture e altri), che ne puo disporre come meglio crede, vendita compresa.
b) tutti i beni acquistati "durante il matrimonio" sono, indipenedentemente dall' intestazione o possesso, di proprieta di entrambi i coniugi. Ovviamente per la vendita devono intervenire ed essere d' accordo entrambi. In mancanza di accordo, nessun notaio stipula atto di vendita, ipoteca, o comunque qualsiasi atto "gravoso".

2) coniugi che hanno contratto matrimonio, con contratto preliminare

a) tutti i beni acquistati "prima del matrimonio" sono di proprieta' esclusiva del coniuge intestatario (in caso di beni immobili registrati, come immobili, terreni, autovetture e altri), che ne puo disporre come meglio crede, vendita compresa.
b) tutti i beni acquistati "durante il matrimonio" seguono le disposizioni contenute nel "contratto prematrimoniale" che fa fede, nelle relazioni tra coniugi, ad ogni effetto legale.

Per gli Italiani che desiderano contrarre matrimonio in Ucraina ed abitare/risiedere ( dimorare avere la residenza ) in Ucraina (se si va a risiedere in Italia, per gli immobili o beni cola acquistati, in regime di separazioen dei beni, si fa riferimento alla legislazione italiana) e' decisamente "salutare", stante le vicende che hanno interessato nostri connazionali, o contrarre matrimonio al consolato Italiano con "separazione dei beni" oppure "immancabilmente" stipulare un contratto prematrimoniale, meglio in lingua italiana, presso il Consolato Italiano, registrarlo come "scrittura privata", tradurlo in lingua Ucraina e legalizzarlo al ministero degli esteri Ucraino (costa non piu di 250 hrivne).

Diversamente, se la relazione va "a male" , nei tribunali ucraini, otterra' una sentenza favorevole, chi dispone di maggiori conoscenze in loco o in alternativa e' disposto a pagare la somma maggiore al gentile magistrato interessato alla causa (chi vive qua, sa bene come funziona la PA locale, polizia stradale, BTI, tribunale ecc ecc).

riguardo ai Notai "locali", e' facile dimostrare che;

1) il primo notaio risponde "questo atto non si puo fare" PUNTO
2) il secondo notaio risponde "questo atto si puo fare" PUNTO
3) il terzo notaio risponde "questo atto non si puo fare" PUNTO
4) il quarto notaio risponde "questo atto si puo fare" PUNTO

ecc ecc ecc .. sempre nel rispetto della "certezza del diritto" che qua e' "dritto" o "storto" in relazione all' umidita', al numero di tram che passa, ai numeri del lotto o a quanto si e' disposti a pagare.
bancorex
 

Re: Comprare casa in ucraina

Messaggiodi peterthegreat il venerdì 26 febbraio 2010, 16:37

Ho 2 case in Ucraina e non lo sapevo nemmeno,Bene :badgrin:
Anche se tutti noi no!
La radici profonde non gelano!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5828
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Comprare casa in ucraina

Messaggiodi robert374 il martedì 22 marzo 2011, 12:49

Vorrei chiedere a qualcuno di buona volontà di rispondere ad alcune mie domande. Io ho comprato un alloggio in Chernigov. Non sono sposato, e voglio rivenderlo. Sono andato con un'amica giurista da un notaio,perchè la mia amica insisteva e mi consigliava di venedere la casa sotto forma di regalo ,altrimenti io avrei pagato un 30% di tasse(come non residente). Questa cosa l'ho letta anche su uno blog all'inteno di questo sito,ma non riesco più a trovare la pagina.

Il notaio però ha risposto all'insistenza della mia amica facendogli leggere le leggi ...ed anche per me si tratterebbe secondo lui di pagare un 2% piu qualcosa d'altro da dare in un altro ufficio.Spiacente,ma non posso essere più preciso.Non ho capito dal russo quale fosse quest'altro ufficio. Allora chiedo a voi qual'è la verità 2 o 30? So già della nuova tassa del 5% se vendo prima di 3 anni e della patrimoniale che sta per arrivare.
Inoltre tutti i miei soldi qui in Ucraina sono arrivati legalmente con dichiarazione all'ufficio imposte italiano.

Se vendo sotto forma di regalo non saprei poi come fare per far tornare indietro questi soldi. Spero di essere stato chiaro. Inoltre un altro notaio mi ha fatto capire che vendere sotto forma di regalo è impossibile ,perchè poi toccherebbe al compratore pagare un 15% di tasse.Se per cortesia potreste rispondermi in privato o pubblicamente e darmi qualche consiglio e chiarificazione, ve ne sarei molto grato! Grazie in anticipo!!
robert374
 

PrecedenteProssimo

Torna a Aprire una attivita' in Ucraina





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti