Chiedo un vostro consiglio

Esperienze e confronti, le storie d'amore le delusioni e il carattere delle ragazze ucraine.

Re: Chiedo un vostro consiglio

Messaggiodi dreamcatcher il giovedì 15 ottobre 2015, 23:45

Vado OT ma quando si tratta di minori mi vengono le macchie blu sulla pelle se leggo inesattezze e informazioni date con estrema leggerezza.
Su queste cose non si scherza... lasciamo i 'credo', i 'penso' i 'secondo me' alle storie di scam, di forse amore forse no, e anche alla politica... per i bambini e i vari visti, ricongiungimenti, coesioni, permessi paterni e via dicendo, per favore solo certezze! Se uno apre per caso questa pagina del forum, riceve solo informazioni incomplete e sbagliate.

Fontanenko ha scritto:Per quanto riguarda il ricongiungimento del figlio, non è un grande problema, perchè in Italia i minori sono tutelati e sono inespellibili, inoltre c'è sempre lo strumento legale della COESIONE FAMILIARE, che se ti interessa ti spiego in un altro post.

Il ricongiungimento è un problema enorme!
Lo strumento della coesione famigliare NON è uno stratagemma per risolvere problemi ma è la conclusione logica e legale di un iter che va percorso per forza di cose quando i/un genitore è in Italia e in italia si trova anche il figlio minorenne.
Se hai un'esperienza in proposito, Fontanenko, ti invito a parlarne nell'apposita sezione, che però ti consiglio di leggere perchè tutto è spiegato molto molto bene dal punto di vista legale.

Fontanenko ha scritto:Per quanto riguarda il benestare del padre, credo che non sia un problema insormontabile, se la ragazza gli dice al ex marito che in cambio del consenso a far venire in italia il figlio, rinuncia al mantenimento, credo che avrà l'assenso.

Lascia perdere i 'credo'. Ogni storia è a sè, leggine qualcuna sul forum ce n'è per tutti i gusti.
Inoltre, non conosco padri che abbiano tremato davanti alla minaccia di fargli mantenere i figli, anzi il braccio di ferro spesso non porta a nulla. La questione è estremamente complessa, non la si risolve con la logica anche legislativa, che c'è in Italia.
Torno a ripetere: le esperienze riportate anche dal sottoscritto sono molte, non diamo false illusioni a chi si trova in difficoltà e cerca una soluzione ai suoi problemi. Quanti mariti sono reperibili? quanti sono nullatenenti? Disoccupati? Quanti sono costretti a pagare alimenti per il mantenimento dei figli? Quanti vengono puniti/condannati per questa mancanza? Quanti giudici sono corrotti/corruttibili, quanti giudicano l'assenza della madre (all'estero) al pari di un disinteresse verso i figli? Posso continuare all'infinito.

Fontanenko ha scritto: Forse voi non lo sapete, ma anche in Ucraina ci sono le leggi per assegno di mantenimento, con sanzioni civili e penali come in Italia.

Forse non lo sai, ma ci saranno un centinaio di pagine su questo forum che ne parlano.

Chiudo l'OT aggiungendo solo i miei due copechi a quanto scritto da altri.
Non è mai prematuro preoccuparsi dei figli minori. Non esiste un rapporto tra due adulti, genitori, che non tenga conto dei figli. I figli comportano problematiche da affrontare e risolvere, giorno dopo giorno.
Una cosa è fare un passo alla volta, un'altra è farlo facendo finta di essere da soli.
Poi logicamente il futuro nessuno lo conosce, proprio domenica scorsa a una festa di compleanno ho parlato con un'amica della mia bella la cui figlia è cresciuta da sola in Ucraina, con la nonna, diventando maggiorenne in attesa di poter rivedere sua madre, in Italia per molti anni senza documenti.
Non avrei mai detto che ha una figlia, avranno sedici anni di differenza al massimo. Sembrano sorelle.
Ma stai pur certo che, se questa donna ha presentato il problema di suo figlio come una priorità, priorità sarà anche nel vostro rapporto. Ed è giusto che sia così... tienine conto quando tiri le somme.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7560
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56


Re: Chiedo un vostro consiglio

Messaggiodi kontecagliostro il venerdì 16 ottobre 2015, 9:06

Ciao Quinzio. Ho letto in questi giorni la tua storia e le (per fortuna tua) numerose risposte che sono arrivate. Nel mio piccolo vorrei riassumere alcune storie (anche la mia nel mezzo) che possono contribuire a chiarire qual'è la situazione.

Questa giovane donna, a mio giudizio, si sta comportando in maniera molto trasparente con te. Ti ha detto fin da subito quali sono i suoi obiettivi: costruire un luogo sicuro in cui crescere suo figlio. In cambio si offre di farti da compagna. Detta in termini asettici mi sembra che la questione possa essere riassunta così.

Cerchiamo di capire quindi se questo assunto è coerente con la tradizione “sociale” di una parte della popolazione femminile ucraina. E qui metto in campo le esperienze che ho raccolto e un po’ di quello che è successo a me. Non è difficile imbattersi in Ucraina in donne che escono da un matrimonio sbagliato e che si ritrovano con un figlio da dover crescere da sole. A quel figlio sono disposte a sacrificare la loro vita (e questo in sè mi sembra comunque un valore positivo). Per questo motivo sono a conoscenza di donne che sono state disposte a iniziare una relazione con uomini a volte anche con una differenza di età notevole. Le evoluzioni finali di questi rapporti sono, poi, ovviamente molto diverse tra di loro.
Quando io e quella che oggi è mia moglie iniziammo a frequentarci in Ucraina avevamo tante cose che non erano in comune, tantissime difficoltà di linguaggio (nei nostri incontri conversavamo con l’aiuto del mio netbook che ci serviva da traduttore). Perché ci frequentavamo dunque? Beh semplice, io la trovavo incredibilmente attraente, lei probabilmente come una fortuna insperata per risolvere i suoi problemi. Ma le motivazioni che spingono due persone a provare ad iniziare una storia non devono necessariamente coincidere... Ciò che conta è cosa si vuole costruire e come ci si vuole arrivare.

L’obiettivo finale non può che essere una relazione stabile il come non può prescindere da una affettività che deve nascere e svilupparsi. Quello che mi sento di dirti è che non importa il punto di origine della relazione, ma come evolverà. Sicuramente all’inizio questa ragazza potrà provare gratitudine nei tuoi confronti, ma starà a te riuscire a comprendere se quel sentimento farà poi un salto di qualità.

Lei ha uno scopo in questo momento e te lo ha manifestato. Il tuo qual è? Cosa sei disposto a rischiare e perché?
Magari raccontaci qualcosa di più, perché non potete abitare insieme, con chi vive adesso lei e come si mantiene...
Avatar utente
kontecagliostro
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 683
Iscritto il: giovedì 28 ottobre 2010, 14:03
Residenza: Messina - Priluki
Anti-spam: 42

Re: Chiedo un vostro consiglio

Messaggiodi valkrav il venerdì 16 ottobre 2015, 9:16

kontecagliostro ha scritto:Magari raccontaci qualcosa di più, perché non potete abitare insieme, con chi vive adesso lei e come si mantiene...

non sarebbe male, almeno per capire più preciso
almeno la tua età, 15 anii di differenza o 25 non e proprio la stessa cosa,
non è che sei più vecchio dei suoi genitori?
In Ucraina diventare nonno prima di 50 anni una cosa regolarissima
Миром правит не тайная ложа, а явная лажа
Avatar utente
valkrav
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 863
Iscritto il: venerdì 30 dicembre 2011, 22:55
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56

Re: Chiedo un vostro consiglio

Messaggiodi vittorio_guido il venerdì 16 ottobre 2015, 11:05

Lo ha scritto all'inizio.
Ci sono più di 20 anni di differenza.
Niente di male in Ucraina. (Come nel resto del pianeta)
Mia cognata si è sposata a settembre con uno che ha il doppio della sua età.
Dopo diversi anni di convivenza....ma lei ha già una storia alle spalle con bimba a carico di lei...
Lui è vedovo... hanno impiegato molto tempo prima di decidersi.
Personalmente son più contento di lui che di qualsiasi altro ragazzo pari età di lei.
Perché ha la testa sulle spalle.
L'età non è tutto... certo non siamo eterni .
ma ci sono anche aspettative di vita diverse tra italia e ucraina ma si va OT.
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5778
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: Chiedo un vostro consiglio

Messaggiodi valkrav il venerdì 16 ottobre 2015, 16:01

vittorio_guido ha scritto:Lo ha scritto all'inizio.
Ci sono più di 20 anni di differenza.

Non e in modo chiaro, diciamo
cmq sappiamo piu della ragazza che del autore di questo topic
Lei e stata abbastanza sincera, ha detto subito cosa aspetta
Bisogna capire cosa ha spinto TS per far ricerche su internet
quali obiettivi aveva ed ha ora, in che situazione si trova (sposato/divorzato/vedovo/figli) ?

Io consiglio - per andare avanti tutti due devono essere piu sinceri (età/situazione personale/motivi per cominciare questa relazione)
Миром правит не тайная ложа, а явная лажа
Avatar utente
valkrav
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 863
Iscritto il: venerdì 30 dicembre 2011, 22:55
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56

Re: Chiedo un vostro consiglio

Messaggiodi buccellato il venerdì 16 ottobre 2015, 21:25

io leggo che non sei mai stato sposato, che hai un soddisfacente equilibrio da single, che trovare una compagna non è mai stata una tua priorità.
se hai paura che convivere con lei peggiori la tua condizione non sei la persona adatta per questa ragazza,
come scrive Dream, non si scoraggerà e cercherà sicurezza in un altro uomo
lei ti avrà parlato della sua paura di non farcela, della sua tristezza. è abituata a superare tante difficoltà ogni giorno. ha momenti di paura e di sconforto ma la depressione come la intendiamo noi, routine, apatia, mancanza di stimoli, non la conosce.
non puoi provare la relazione con lei se restate a 200km di distanza e se non convivete.
la vita è fatta di sfide e nel mettersi in gioco di continuo
Avatar utente
buccellato
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 327
Iscritto il: lunedì 13 maggio 2013, 20:06
Residenza: Pisa
Anti-spam: 42

Re: Chiedo un vostro consiglio

Messaggiodi uvdonbairo il venerdì 16 ottobre 2015, 21:49

Io invece ti invito ad analizzare te stesso. Cerca di capire perché sei single, i motivi che ti hanno lasciato in quello stato, fisici e morali.

Poi analizza perché lei dovrebbe desiderare di stare con te e cosa può trovare in te che la spinga a convivere con te.

Finito di analizzare tutto saprai cosa fare, io lo saprei già, senza illusioni e senza speranze di cambiamenti radicali.

Se sei un bell'uomo, puoi sperarlo

Se hai soldi puoi sperarlo ma la tua sarà una felicità comprata che comunque ad una certa età può bastare.

Non illuderti, vent'anni sono già tanti quando lei ne ha 20 e lui 40, dopo 20 sono troppi e ai tuoi 60 non saprai come essere all'altezza di lei quarantenne.

Poi, nel tuo caso, può esistere l'amore, se vuoi ti racconto questa novella.

Fai ammodo
Avatar utente
uvdonbairo
Admin
Admin
 
Messaggi: 4654
Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 14:02
Località: Lucca
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56

Re: Chiedo un vostro consiglio

Messaggiodi dgta67 il sabato 17 ottobre 2015, 11:56

Ciao Quinzio ,posso portare la mia esperienza con la donna che adesso è mia moglie ,e per quel poco che conosco delle donne ucraine.
Conosciuti giusto 10 anni fa durante una vacanza all'estero ,non eravamo più giovanissimi ma da subito è stata una storia travolgente,una di quelle storie che potrebbero passare per un'avventura estiva.
Io single ,lei vedova con un figlio in Ucraina ormai gia' grande.
Ma non è stata un'avventura ,appena ho potuto sono volato a Kiev ,per conoscerla,per capire se i suoi sentimenti erano sinceri,per sapere tutto il possibile sulla sua vita.
Eppoi sono tornato ancora,e ogni volta è stato bellissimo ,ma.......
Ma lei ,alla terza o quarta volta che ci siamo visti mi ha parlato di matrimonio.
Ecco ,questa ' stata la prima volta che ho avvertito tutta la differenza nel loro modo di pensare ,di concepire la vita.
E ,lo ammetto ,la cosa mi ha spiazzato parecchio.
Lei mi ha sempre ribadito che dalle sue parti la cosa è normale,quando le ho raccontato che da noi ormai le coppie convivono per anni senza fare figli ,è letteralmente scoppiata a ridere :ma allora cosa serve a stare insieme ?
Comunque ci siamo sposati l'anno dopo ,lei è venuta ad abitare da me (all'inizio eravamo indecisi su chi dovesse trasferirsi,in quanto a Kiev aveva un buon lavoro e avrebbe potuto coinvolgere anche me) eppoi......
Eppoi è nata nostra figlia .....
Lo dico con la massima sincerita' ,sono stato molto ,molto fortunato.
E ho conosciuto parecchie sue amiche ,che sono divorziate ,che non riescono a trovare un uomo decente ,che invidiano la nostra storia....

Tornando alla tua di storia ,direi che sono due le cose sulle quali devi riflettere :la prima è capire se lei è sincera,se non nasconda dei secondi fini.......insomma se non è una scam ,ci sono anche quelle come avrai letto in questo forum.....
Non deve essere poi cosi' difficile ,frequentala un po',prova a capire che tipo di ragazza è....

Poi devi capire cosa sei disposto a fare per lei ,quali sono le tue reali intenzioni ....
Insomma :se lei è Ok ,sei disposto a farle da compagno/marito nonché padre di suo figlio ?
Oppure no ?
Perché se la risposta è no ,allora è meglio lasciar perdere subito ,sarebbe ingiusto illuderla con una storia che non puo' andare a buon fine......
Buona fortuna per tutto.

Diego.
Avatar utente
dgta67
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 287
Iscritto il: domenica 25 gennaio 2015, 19:48
Residenza: cornedo vicentino (vi)
Anti-spam: 42

Re: Chiedo un vostro consiglio

Messaggiodi Forrest Gump il martedì 20 ottobre 2015, 11:35

Sono stato molto impegnato col lavoro e mi sono appena letto le 3 pagine del thread tutte "di un fiato".

I miei due copeki come dice dreamcatcher :D :
1) lei non è una scam e le donne ucraine sanno sempre quello che vogliono;
2) gli uomini italiani spesso no. Fra l'altro questa è la prima critica che ho raccolto (lato ucraine), quando mi è capitato di ascoltare di storie simili.

Detto questo, dopo averla vista una sola volta, non devi sentire sulle tue spalle il peso di tutti i suoi problemi.
Una storia và vissuta, non "pensata".

Proverbio cinese: "anche un lungo viaggio inizia con il primo passo".
Aggiungerei: l'importante è volere iniziare e poi, se le cose non vanno, #-o non è detto che si debba per forza arrivare fino alla metà.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6278
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Puerto Banùs (Spain)
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Chiedo un vostro consiglio

Messaggiodi quinzio il mercoledì 21 ottobre 2015, 21:01

Sentite, io vi ringrazio per le vostre risposte ma io davvero non ci capisco niente.

Lei continua a tirare fuori il discorso della famiglia. Mi dice che siamo lontani, che non vivremo mai assieme.

Basta. Non ne posso piu'.

Ma cosa cavolo è sta famiglia ?
Cos'è questo tirare fuori sempre il discorso della famiglia ?
Mi ha detto che suo marito beveva e non lavorava, a 19 anni l'ha messa incinta, e oltre a fregarsene, ha cominciato a picchiarla, e la picchiava anche quando il bambino è nato. Poi l'ha abbandonata e adesso lei è lontana da suo marito, con un bambino sulla groppa da crescere e il naso rotto da suo marito.

Ma io mi chiedo:
MA NON NE HA AVUTO ABBASTANZA DI QUESTO CAVOLO DI FAMIGLIA ?

Dopo aver visto i suoi genitori che si sono lasciati, dopo averla prese da suo marito, dopo che io gli ho raccontato la storia della famiglia, litigi continui e separazione, ma non ne ha abbastanza ?
E mi ha pure detto che quando ha sposato suo marito era un uomo diverso.
E mia madre mi ha detto la stessa identica cosa.
E vuole ripetere la stessa cosa con me ?
Ahhh, perché io invece saro' il marito buono, fedele, gentile, per i prossimi 40 anni.

Io non credo che sia tutta una messinscena per avere i documenti in regola e un tetto sulla testa.
Beh, chiaro c'è anche questo.
Ma secondo me lei alla famiglia ci crede ancora veramente. Crede ancora alla famigliola felice, mamma babbo e due bei bimbi, con la casa bianca e pulita.
E' in Italia, senza documenti, senza lavoro, senza amici, senza una madre e un padre che gli vogliono bene.
E pensa a sposarsi ????
E quando io con il mio stipendio da impiegato mi ritrovo con lei e due bambini a carico, che cosa faccio ?
Eh certo, mi ammazzo di straordinari per comprare i libri di scuola.

Ma perché non pensa a divertirsi invece che a sta famiglia ?
Non mi ha chiesto mai un euro. Tra poco è il suo compleanno e non vuole un regalo. Non vuole andare a mangiare al ristorante. Dice che quello che guadagna lo manda tutto al figlio e gli dicono pure che è scema, perché per lei tiene solo due soldi.
Gli ho detto: "Non lavori, guadagni pochissimo, se vuoi posso aiutarti." Niente.
Non mi chiede nulla e pensa al matrimonio ?

Oh, io non ne posso piu'.
Ci conosciamo da tre settimane, e io sto già pianificando i prossimi 30 anni.

Il fatto è che non è vero che lei non ha nulla da perdere.
Se io la sposo ci faccio un figlio e poi me ne vado lei si trova abbastanza nella cacca.
Ma possibile che non ci pensi ?
Possibile che non ne ha avuto abbastanza delle botte di suo marito e non vede l'ora di sposarsi ancora.

Bastaaaa.
Ultima modifica di quinzio su mercoledì 21 ottobre 2015, 21:27, modificato 1 volte in totale.
Avatar utente
quinzio
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 45
Iscritto il: domenica 11 ottobre 2015, 20:08
Residenza: Modena
Anti-spam: 42

Re: Chiedo un vostro consiglio

Messaggiodi quinzio il mercoledì 21 ottobre 2015, 21:21

Forrest Gump ha scritto:1) lei non è una scam e le donne ucraine sanno sempre quello che vogliono;
2) gli uomini italiani spesso no. Fra l'altro questa è la prima critica che ho raccolto, quando mi è capitato di ascoltare di storie simili.


No, Forrest, non è una scam.
Forse mi sbaglio, però lei si è davvero innamorata di me.
E' vero che ha 20 anni piu' di me, ma è anche vero che sei io dichiaro 10 anni in meno, quasi tutti ci cascano, e qualche arma nei confronti delle donne ce l'ho.
In piu' sa che ho un lavoro decente e non sono uno scansafatiche.
Gli ho fatto vedere che posso darle una casa.
Adesso io sono il suo sogno. Il bell'italiano che le da una casa e tanti bambini.

A me piacerebbe che mi chiedesse un vestito firmato, un gioiello, che la porti a Roma per il weekend.
Ma perché mi scassa le palline con la FAMIGLIA ?

Io no ne posso piu' di sentir parlare di famiglia. E non è solo lei.
Basta con sta famiglia.
Basta basta basta.

Vai su quei siti di incontri online, e leggi tutti quegli annunci banali e pietosi. Tutti uguali.
Cerco un uomo serio, educato, allegro per fare una bella famiglia.

Basta che noia, che tristezza con sta famiglia.

Ma perché non mi dice: senti tu mi piaci, allora mi porti a Roma nel weekend, mi porti in giro, mi porti al ristorante xxxxxxxxxxxxxx ?
Ma perché non mi dice così invece di stare a pensare continuamente a sta famiglia ?
Avatar utente
quinzio
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 45
Iscritto il: domenica 11 ottobre 2015, 20:08
Residenza: Modena
Anti-spam: 42

Re: Chiedo un vostro consiglio

Messaggiodi vittorio_guido il mercoledì 21 ottobre 2015, 22:33

Ti giuro, non capiamo noi cosa vuoi (chiedo scusa se parlo al plurale, ma credo di non essere il solo)
Lei vuole una famiglia (come milioni di persone nel mondo)
Tu non la vuoi (come altrettante milioni di persone)
Non capisco dov'è il problema...
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5778
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: Chiedo un vostro consiglio

Messaggiodi dreamcatcher il giovedì 22 ottobre 2015, 0:15

Ciao Quinzio,
non ho molto tempo in questi giorni ma due righe di risposta proprio non riesco a non scriverle.
Premetto subito, non ti offendere, che l'ultimo intervento di Vittorio è pienamente condivisibile. Almeno a parole, avete una visione della vita totalmente diversa. Trai le conclusioni... è più facile di quanto l'hai fatta sembrare.

Mi rifaccio anche all'intervento di Uvdonbairo: cosa vuoi tu dalla tua di vita, guardati dentro. Direi che con gli ultimi due post hai chiarito benissimo questo aspetto. Scusami ma non capisco di cosa discutiamo, che consiglio vuoi.
Una donna si è innamorata di te (dice, vero o non vero chi lo sa), tu di una storia seria non hai alcuna voglia (forse non è nel dna...), che consiglio cerchi? Come farla divertire e come farle perdere l'infatuazione?

Infine, mi pare che ancora non hai chiaro (ma non te ne si può fare una colpa) di cosa sia la clandestinità... portami a roma... #-o

quinzio ha scritto:Vai su quei siti di incontri online, e leggi tutti quegli annunci banali e pietosi. Tutti uguali.
Cerco un uomo serio, educato, allegro per fare una bella famiglia.

Potrei dire lo stesso del 90% degli uomini che frequentano quei siti. Guardano 'il catalogo', tanto di quello che c'è scritto non interessa nulla. Anzi, danno per scontato ciò che è scritto è falso e patetico... e che in realtà dietro ci siano solo signorine in cerca di denaro, gite a roma e qualche regalo.
Poi c'è il 10%... che in quel 'desidero una famiglia' ci crede... e spesso prende sonore batoste.
Sei stato sfortunato.. hai 'beccato' una ragazza seria :mrgreen: forse non era il sito giusto...

quinzio ha scritto:Ma perché non mi dice: senti tu mi piaci, allora mi porti a Roma nel weekend, mi porti in giro, mi porti al ristorante xxxxxxxxxxxxxx ?

V. sopra. Ho l'impressione che piaccia a te, che il weekend a roma interessi a te, come il ristorante e il dopocena.
Posso sbagliare eh... ma tanta foga nel condannare chi vorrebbe una vita normale, soprattutto quando la vita ha già dispensato batoste, mi fa riflettere....

quinzio ha scritto:E vuole ripetere la stessa cosa con me ?
Ahhh, perché io invece saro' il marito buono, fedele, gentile, per i prossimi 40 anni.

Questo lo puoi sapere solo tu. Lei si mette in gioco e rischia... ...come tipico di molte donne ucraine (e di pochi uomini italiani, dice la mia bella).

quinzio ha scritto:E' in Italia, senza documenti, senza lavoro, senza amici, senza una madre e un padre che gli vogliono bene.
E pensa a sposarsi ????

Di solito chi lascia la sua casa, la sua famiglia, i suoi affetti... lo fa per inseguire dei sogni.

quinzio ha scritto:E quando io con il mio stipendio da impiegato mi ritrovo con lei e due bambini a carico, che cosa faccio ?
Eh certo, mi ammazzo di straordinari per comprare i libri di scuola.

Qualche gita a Roma in meno :mrgreen:
Scherzo eh... ma questo approccio rafforza la mia convinzione.
Lo scrivo in modo crudo, non ti offendere: vuoi 'comprarla' ma... ...vuoi decidere tu il prezzo? [-X

quinzio ha scritto:Il fatto è che non è vero che lei non ha nulla da perdere.
Se io la sposo ci faccio un figlio e poi me ne vado lei si trova abbastanza nella cacca.

Su questo ho molti dubbi. Nella cacca ti ritroveresti anche tu...
...ma dubito che lei ne sia consapevole.
Spesso queste ragazze, ancora di più se vivono al limite della legalità, impiegano moltissimo tempo a rendersi conto dei diritti che hanno. Conservano una mentalità molto chiusa, molto basata sul 'sentito dire', molto condizionata dallo sfruttamento che subiscono sulla propria pelle.
Ti spaventa l'idea che diventi consapevole dei propri diritti?
Ma hai un'idea tu, di che differenza abissale ci sia tra lo status di clandestino e quello di immigrato regolare? Il giorno e la notte.

E il fatto che qualcuno, nella notte, sia ancora capace di sognare, è assolutamente straordinario.

Taglia la testa al toro... lascia perdere. Se era una fregatura, ti sei salvato. Se era sincera, scampato pericolo. Al posto di comprare i libri di scuola puoi iscriverti a un altro sito e tentare la fortuna di nuovo.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7560
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Chiedo un vostro consiglio

Messaggiodi quinzio il giovedì 22 ottobre 2015, 6:18

Io penso che lei sia una (brava) ragazza che non ha mai avuto nulla dalla vita e crede che tutto quello che puo' farla felice sono 2 o 3 figli.
Come era qui da noi 80 anni fa.

Ti spaventa l'idea che diventi consapevole dei propri diritti?

Ma gleli dico io i suoi diritti.
Comunque direi che li sa già perché ha una sorella che vive in Italia, che ha fatto un figlio con un italiano. Quindi lo sa come funziona.
Pero' è sempre tutto confuso. Dice che il compagno della sorella (non sono sposati ma hanno un figlio) non dorme piu' con lei, e gli unici soldi che spende sono per il bimbo. Dice che il compagno non la fa uscire di casa.
Io le ho chiesto: "Ma come non la fa uscire di casa ?" Cos'e' una schiava ?
Purtroppo non ho avuto una risposta chiara.

Io le chiedo della sorella anche per capire lei (la "mia") che mentalità ha, cosa vorrebbe.
Pero' mi arrivano dei discorsi confusi, che si contraddicono. Manca la logica, manca una pianificazione, esiste solo sposarsi e fare 1 o 2 figli.

A me piacerebbe che lei avesse i suoi documenti, che si trovasse un lavoro, che avesse i suoi soldi per tenere dietro a se. Vorrei che avesse la patente e un'automobile per andare dove vuole. Vorrei che imparasse bene l'italiano. Vorrei che, se vuole, facesse qualche scuola per poter imparare un mestiere, a fare qualcosa.
Vorrei che avesse qualche amica per uscire insieme, siccome da quello che mi dice quando esce è sempre da sola.
Vorrei stare insieme a lei e portarla un po' in giro, stare un po' bene insieme, come fanno tutti quanti.

Come vedete, non mi sembra di essere "cattivo" nei suoi confronti. Vorrei che avesse una vita decente e normale come tante ragazze della sua età.

Invece io ho l'impressione che lei si vuole chiudere in casa con 2 o 3 figli e passare i prossimi 30 anni cosi'.
Forse non è capace di immaginare un'altra vita.
Io non posso prendermi il rischio di darle casa, famiglia, e magari tra 4 anni ritrovarmi fuori dall'uscio di casa.
In Italia funziona cosi', che il marito se ne va e la moglie di prende la casa e il mantenimento.
E' un rischio che io non mi posso permettere, dopo vado a mangiare alla Caritas.

C'è qualcosa di male in tutto questo ?
Io le ho chiesto se sua sorella è contenta, e mi ha detto di no.

Lascia perdere il weekend a Roma.
Lo so bene come funziona ad essere immigrato irregolare.
Io le ho chiesto se ha bisogno di qualcosa, se posso fare qualcosa per lei.
Io le ho detto: "Guarda, non voglio che pensi che tu esci con me e io in cambio ti faccio un regalo. Se vuoi invece di venire a trovarti e di spendere soldi in benzina, quei soldi li do a te, e tu li mandi a tuo figlio, fai quello che vuoi". E non mi ha risposto niente.

I consigli che vorrei sono come posso aiutarla a stare meglio e anche a stare con lei, senza però dover compromettere la mia vita e il mio futuro.
E' chiaro che potrei sposarla. Dopo quanto ?
La conosco da 3 settimane e già lei parla di matrimonio e figli.
A me questi sembrano discorsi da fare dopo 1 anno che ci si conosce.

Mi dispiace ma io non sono disposto a farmi prendere per i fondelli e a sposarla per darle i documenti.
Con tutti gli obblighi morali legali economici che ne conseguono.
E' una follia.

Il problema è che penso che lei sia sincera e mi vuole davvero.
E non voglio perderla.
Avatar utente
quinzio
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 45
Iscritto il: domenica 11 ottobre 2015, 20:08
Residenza: Modena
Anti-spam: 42

Re: Chiedo un vostro consiglio

Messaggiodi quinzio il giovedì 22 ottobre 2015, 7:55

Io ho un po' piu' di 40 anni.
Non ho mai avuto una storia "significativa" nella mia vita. Faccio molta fatica a conoscere qualche donna e a frequentarla.
Tutte quelle poche storie che ho avuto mi hanno sempre fatto soffrire come un idiota.
Una volta era con una ragazza in Canada. Io avevo 28 anni e ci vedevamo 4 volte all'anno, ed è andata avanti 3 anni. Io mi preoccupavo del lavoro e della casa, lei pensava a sposarsi e a voler fare dei figli.
E si ritorna sempre sul discorsi figli.
Io dicevo che non ero pronto per lasciare tutto, avevo trovato un lavoro decente, lei non voleva venire a vivere qui in Italia, ha cominciato ad offendermi ed e' finito tutto.

Un'altra volta con una collega di lavoro, ci piacevamo molto entrambi, ma non sono riuscito a portarla fuori neanche una volta. Ogni tanto la vedevo in pausa pranzo e finiva tutto li. Ho sofferto come pochi, e quando se n'è andata ho tirato un sospiro di sollievo.

Questa volta credevo di avere trovato qualcosa, invece anche qui è pieno di problemi, di dubbi, di cose che non vanno. Non ne posso piu'.
Se devo stare da solo va bene, pero' almeno qualcuno me lo faccia capire bene, e io non ci penso piu'.

Basta con queste storie al limite della telenovela, del romanzo d'amore.
Basta io non ne posso piu'.
Avatar utente
quinzio
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 45
Iscritto il: domenica 11 ottobre 2015, 20:08
Residenza: Modena
Anti-spam: 42

PrecedenteProssimo

Torna a In Ucraina per amore





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti