Che pazzia ma alla fine forse e' una buona cosa.

Esperienze e confronti, le storie d'amore le delusioni e il carattere delle ragazze ucraine.

Che pazzia ma alla fine forse e' una buona cosa.

Messaggiodi Pegase76 il sabato 15 novembre 2014, 14:05

Buongiorno,

Dopo aver letto tante storie qui sul forum ho finalement deciso di scrivermi la mia.

Come scritto sulla presentazione mi chiamo Roberto ho 38 anni e vivo in Francia (piu precisamente vicino à Parigi) da oramai 19 anni.
Sono divorziato con 2 bimbi uno di 12 anni e una di 10 e separato con una bambina di quasi 5.

Il mio arrivo in Francia a 18 anni fu dovuto al fatto che ove abitavo in Italia non avevo piu' legami, nessuna famiglia, nessun amore, per farla breve niente che mi poteva trattenere li (provincia di Genova).
Allora all'epoca mio fratello adottivo mi disse "vieni a Parigi" cosi ti {sveglierai} e cosi mi son ritrovato qui.

Ecco non sto a dettagliare la storia della mia vita, anche perché non posto per quello; ma penso che un minimo di cose debbano essere scritte al fine di spiegar meglio perché un giorno ho preso e son partito in Ucraina.

Qui in Francia ho avuto diverse storie d'amore tra cui purtroppo la mia ex moglie e la mia ex ragazza con cui come indicato qui sopra, con loro ho avuto dei bambini.
Quello che posso aggiungere e' che da quando vivo in Francia non son mai stato veramente da solo, ho sempre avuto una "lei" con me.
Ben poche volte son rimasto solo, il mio e' un odio alla solitudine, una angoscia e sicuramente una paura.

Agli inizi di Gennaio di quest'anno mi son di nuovo ritrovato solo (la mia ex ragazza mi ha lasciato).
All inizio ho accetato la situazione e mi son detto che tanto alla mia éta non avrei piu' ritrovato una ragazza e sopratutto una donna che accetti il fatto che io abbia di gia un passato e dei bambini.
Ma in Marzo guardando un po su Internet son cascato su un sito "gratuito" di dating con delle donne dell 'est e mi sono inscritto.

Mi sono inscritto per curiosità ma anche perché quando ero piu' giovane avevo incontrato una ragazza dell 'est con cui stavo benissimo ma che purtroppo come uno "scemo" ho lasciato per un altra (ah la gioventu e quanti errori si possono fare...).

Quindi con questo ricordo ho deciso di provare di nuovo all'est.
Chiaramente son cascato su tutti i tipi, scammer, falsi profili ecc.ecc.
In un mese ho imparato tante cose, tante astuzie e sopratutto sono stato in contatto con una ragazza che mi sembrava onesta (vista su Skype, parlato al telefono ecc. ecc.).
Purtroppo avevo troppi dubbi e questi dubbi hanno "ucciso" questa timida relazione che si stava construendo con lei.

A quel punto e visto che non sapevo cosa fare e la solitudine mi prendeva sempre di piu' ho deciso di inscrivermi in una agenzia matrimoniale qui in Francia.
Certo non senza apprensione e con tanta paura di farmi fregare.
Prima di inscrivermi mi sono informato al quanto piu' potevo di questa agenzia e del funzionamento, e grazie anche al fatto che potevo pagare in 6 volte mi sono inscritto.
Con questo oggi non dico di aver fatto bene, anzi; ma e' stato all'epoca il via alla mia partenza in Ucraina.

Ecco immagino che tutti qui sappiate come funziona una agenzia matrimoniale; foto delle giovani, lettere, incontri Skype ecc.ecc.

Ho passato un altro mese cosi e in questo mese le mie economie (che di gia son ben poche), andavano via rapidamente.
Allora à metà Maggio ho preso un soggiorno à Nikolaïev tramite questa Agenzia per andare su a Giugno.
Volevo in effetti vedere con i miei propi occhi e capire, mi son detto che l'unico modo era quello di partire laggiu'.
Non volevo partire senza appoggi da solo...

Perché Nikolaïev? Perché semplicemente ero in contatto con due ragazze di li e quindi ho ritenuto piu' opportuno recarmi li che altrove.
Certo, e vi lascio immaginare, le spese del soggiorno al di fuori delle spese del viaggio sono state enormi.
Quando non si conosce il funzionamento si ci fa ben fregare sui prezzi dell'alloggio o su altro...
Aimé oramai e' andata cosi...

A Nikolaiev in agenzia ho quindi incontrato la prima ragazza con cui corrispondevo per lettera e anche se molto bella, mi son reso conto che non era la ragazza per me.
In piu' i nostri due incontri si sono fatti con la traduttrice perché non parlava Inglese o Francese e figuriamoci l Italiano.
Avevo l'impressione di parlare alla traduttrice (con cui son diventato amico) che direttamente con la ragazza.

La seconda invece parlava inglese, purtroppo era una di quelle ragazze che cercavano sopratutto un uomo ricco e io della richezza forse, ho solo quella interiore, i soldi purtroppo non ne ho.

Disperato ho aperto il "libro della mia vita" alla manager dell'agenzia e gli ho spiegato al meglio come sono fatto che vita vivo e la speranza che avevo avuto facendo questo viaggio che per me' era il primo e l'ultimo visto i miei problemei finanziari.

A quel punto la manager mi ha proposto d'incontrare un altra ragazza anche se non avevo avuto nessuna corrispondenza assieme a lei.
E... e penso che sono stato fortunato.

Ho incontrato Elena, dolce ragazza di 30 anni, semplice che si era inscritta all'agenzia senza crederci troppo.
Fortunatamente Elena parla Inglese e quindi abbiam potuto avere una conversazione senza traduttori o persone esterne.

Ci son tanti dettagli che mi hanno fatto accorgere che questa ragazza era li per cercare il vero amore e non una "migliore situazione".
Ne posso lasciare due importanti ai miei occhi.

Il primo e' che se con le altre ragazze si doveva prendere il Taxi per andare da qualche parte con Elena ogni volta si prendeva il Bus e per lei era al quanto naturale la cosa.

E il Secondo e' stato quando una sera siamo andati al "Yacth Club" perché voleva portarmi a bere una birra fatta li sul posto.
Il locale chiuso ci siamo ritrovati a entrare in un Ristorante chic li accanto. Aperto il menu, Elena mi disse :
"Roberto ascolta se vuoi possiamo andare da qualche altra parte perché qui e' veramente caro e non voglio che tu spenda troppo".

Ci son rimasto di stucco! E' difficile scrivere le mie emozioni, posso solo dire che da quella sera son rimasto assieme a lei tutto il resto del soggiorno.
Ho passato dei momenti indimenticabili e all'ultima cena, preso sicuramente dalla "follia" dell'amore le ho chiesto di fidanzarci con un anello di fidanzemento.
E lei ha accettato !

Purtroppo e come tutte le vacanze, son dovuto tornare in Francia ma le ho promesso di farla venire qui a Parigi al piu' presto.

In Agosto e' scesa; non senza difficolta. E' dovuta passare via la Polonia per il visto Schengen e prendere un Bus da Varsovia fino a Parigi...
Anche li mi ha mostrato che non era una ragazza che cercava i soldi con me.
Si e' acquistata una parte del biglietto areo e il bus. Qui in Francia si e' acquistata i suoi regalini mi ha aiutato per le spese e mi ha pure invitato a cena una volta!!!

L'incontro con i miei due "grandi" e' stato bellissimo, non avevo mai visto i due bambini affezzionarsi cosi a una persona.
Il 6 senso dei bimbi e' secondo me importante, loro vedono e risentono se una persona e' buona o no, noi adulti abbiamo bisogno di piu' tempo per fare fiducia.

Sono state 2 settimane fantastiche, ho rifatto il turista e siamo stati benissimo.

Al che quando Elena e' tornata a casa le ho scritto una mail dicendole la verità sulla mia situazione finanziaria e sul fatto che purtroppo con tutte queste spese che avevo avuto mi sono messo nella "bip".
E si l'inscrizione in un agenzia, i viaggi ecc. quando si ha uno stipendio come il mio e' troppo...

Pensavo mi lasciasse, pensavo che vista la mia situazione abbandonasse l'idea , e invece no mi ha detto che pazientera, che a due risolveremo i problemi insieme e che un giorno potremmo finalemente vivere Assieme.
E' sempre cosi positiva questa ragazza e' incredibile.

In Ottobre son tornato 7 giorni da lei, ma questa volta ho dovuto pagare solo l'aereo, ho dormito a casa sua (ha un suo appartamento) e i suoi parenti son venuti a cercarmi all aereoporto di Odessa allora cha abitano in mezzo all'Ucraina; mi hanno anche riportato il giorno del mio ritorno !

Si ho rincontrato i suoi parenti, sono delle persone veramente accoglienti e francamente ho pianto tanto quando son dovuto ripartire.

Al di la di tutte le differenze o del problema della lingua, il voler bene e' un linguaggio universale e la sua famiglia mi ha accettato.

Ora e lo spero; dovrei tornare a Nikolaïev in Gennaio per sposarmi li, certo mi fa paura, ne ho vissute di esperienze ma e anche se forse e' presto penso di aver trovato la perla rara in un mare di perle.

Concludo dicendo che l'unica cosa e' che se non avessi speso tutti sti soldi nell'inscrizione all'agenzia, forse oggi saremmo di gia Assieme, purtroppo non si rifa il passato allora si pazienta e si spera.

Vi ringrazio per la lettura e non esitate perché visto che ho scritto un romanzo a mio avviso qualche dettaglio mi e' sfuggito e comunque e' difficile descrivere le emozioni che ho passato e che passo ogni giorno.

Vi terro chiaramente al corrente dell'evoluzione.

Sperando aver rispettato le regole del forum vi saluto e vi dico a presto.

Roberto
Avatar utente
Pegase76
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 50
Iscritto il: giovedì 6 novembre 2014, 22:17
Residenza: Rueil Malmaison Ile de France
Anti-spam: 42


Re: Che pazzia ma alla fine forse e' una buona cosa.

Messaggiodi Forrest Gump il sabato 15 novembre 2014, 14:20

Quelle 2 - 3 cosette che hai scritto (bus, ristorante, hai esposto la tua situazione e non è scappata, accoglienza in casa) sono, a mio modesto parere, importantissimi indici.

Il resto lo hai scritto tu, si "sente" che non sei scemo (vedi narrazione primi incontri) e si "sente" pure il cambio di passo descrittivo quando, nella seconda parte, inizi a parlare di lei.
Di cosa senti per lei, di cosa hai intenzione di fare. Per me tu hai già deciso.

Niente e nulla è sicuro a questo mondo, figuriamoci una relazione con una donna.
Ma se ti "tiri indietro" quando tutto e tutti i parametri sono ultrapositivi, allora chiudi per sempre il capitolo "amore".

Buttati!
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6254
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Puerto Banùs (Spain)
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Che pazzia ma alla fine forse e' una buona cosa.

Messaggiodi Gianmarco58 il sabato 15 novembre 2014, 15:18

bellissimo racconto, mi sono emozionato, forse perché anche la mia Lisa è molto simile alla tua "lei" del racconto.
Auguroni di cuore a tutti e due.
Se Maometto non va alla montagna, la montagna va da Maometto.
Avatar utente
Gianmarco58
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2243
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:32
Località: Milano e Odessa
Residenza: Milano e Odessa
Anti-spam: 42

Re: Che pazzia ma alla fine forse e' una buona cosa.

Messaggiodi Ciorni.voran il domenica 16 novembre 2014, 11:34

Non vedo nessuna qualità particolare che la faccia ritenere una "perla"...può esserlo come no.Le donne che ti mettono il guinzaglio e ti portano a fare lo shopping sono una rarità e vanno bene per chi accetta rapporti mercenari o simil-mercenari o per chi ha la coscienza obnubilata e non riesce a capire di essere "preso in mezzo".Le donne sono esseri intelligenti e raziocinanti...generalmente sanno molto meglio degli uomini come comportarsi in queste situazioni.Difficile che trovi una che dice:"ehi bello, dammi due "gambe" (200€) che vado a comprare le scarpe" oppure "portami la che si spende ai massimi".Sono situazioni che deviano dalla norma quelle.Le donne se vogliono ti spennano senza che nemmeno te ne accorgi.Ma tu non ne hai quindi le freghi tutte :D

Lo yacht club è una zona di intrattenimento sulla riva del fiume dove c'è il marina (ruspante :D ) con la scuola di vela e una serie di locali, oltre una decina.Se non sei entrato al ristorante dello Stargorod gli altri hanno tutti i prezzi allineati come qualsiasi altro del centro.Per i loro redditi hanno prezzi elevati chiaramente ma se vogliono andarci vai tranquillo che lo fanno.Questo significa semplicemente che ci tiene ad apparire in un certo modo e desidera approfondire la relazione...apparire non è essere.Loro sanno benissimo cosa è disdicevole fare e cosa no...è uguale come da noi.

Quindi appiamo una partenza potenzialmente felice e nulla altro.Del resto se non ho letto male la conosci da un anno e già ti vorresti sposare.Tra l'altro era nel database di una agenzia (o ci lavorava?) quindi non è stato un incontro casuale.Non ci vedo controindicazioni particolari semplicemente voglio dire che questa è una situazione normale da approfondire.Ne trovi quante ne vuoi che tengono un comportamento così corretto all'inizio.

Il linguaggio invece è certamente un ostacolo grosso che alla lunga può creare dei problemi anche grossi,certamente superabili con la volontà.La gente non si scrive in una agenzia per "trovare il vero amore",conosci poco le donne e questo mi fa un po' paura.Quella che tu reputi una condizione di "squattrinato" potrebbe comunque essere interessante per lei, non so se hai notato come vivono....non esistono donne ucraine ricche nei database delle agenzie.
Il Mondo alla rovescia, quello del male, della follia distruttiva e dell’assurdo è difeso e costruito da un esercito di “medici pietosi”, di anime belle allo specchio, di persone che vanno dove le porta il cuore avendo lasciato la testa a casa.
Avatar utente
Ciorni.voran
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 3172
Iscritto il: venerdì 13 novembre 2009, 23:43
Residenza: Territori di steppa
Anti-spam: 42

Re: Che pazzia ma alla fine forse e' una buona cosa.

Messaggiodi Pegase76 il domenica 16 novembre 2014, 13:33

Buongiorno,

Inanzittuto vi ringrazio per l'attenzione portata al mio lungo "romanzo" e colgo l'occasione di rispondere a i vostri primi post :)

Un grazie a "Gianmarco" per l'imbocca al lupo e sono felice che la mia storia ti abbia ricordato un po' la tua.

Un "SI" a "ForrestGump" nel rispondedogli certo non mi tiro indietro e ho gia deciso ^^ purtroppo le finanze sono quelle che sono e sto aspettando la 13esima per poter contabilizzare e vedere se posso salire su per il matrimonio...
Matrimonio previsto in famiglia senza grandi celebrazioni ma sopratutto celebrando il nostro amore.

E arrivo chiaramente al rispondere a "Ciorni" che nella sua risposta penso voglia mettermi in guardia e chiaramente mi da una sua idea vista dall'esterno.
Cosa che apprezzo moltissimo visto che e' sempre bene avere avvisi dall'esterno.
E per questo te ne sono grato (mi scuso do del tu ma con tutto il rispetto chiaramente).

Ecco forse ci sta qualche precisione da fare che non ho scritto perché trovavo che la mia storia era di gia un romanzo li per sé.
Hai messo in luce certi punti e chiaramente anche certi dubbi che in passato ho avuto anchio o che qualche d'uno posso ancora avere oggi e quindi qualche dettaglio da aggiungere ci sta pure.

Prima di tutto sul nostro incontro (Elena e io).
Forse mi son espresso male ma non ha mai detto che il nostro incontro e' stato casuale; no come scritto e' stato un rincontro nell'Agenzia perché lei era inscritta nel loro database.
La manager di questa Agenzia me l'ha "consigliata" dopo aver aperto "il libro della mia vita" e avendo versato lacrime davanti a lei perché e sicuramente, stavo cominciando a dirmi che la mia inscrizione era stata una stupidata e che non avrei mai trovato una persona sincera...

Chissà magari ha voluto e pensato che con questa ragazza (intendo Elena) le cose sarebbero andate per il verso giusto, intendo che la Manager conosce chiaramente ogni ragazza che si inscrive si parlano e si confidano quindi chissà...
La verità non la sapro mai ma voglio credere che c'e' stato un lampo di onestà.

Con questo non difendo o non voglio assolutamente fare publicità alle Agenzie di matrimonio che approfittano tutte di noi poveri uomini e ci fanno credere mari e montagne allora che sono solo prati.

Il rincontro casuale e' e restera certamente a mio avviso il miglior modo di incontrare una ragazza, purtroppo a oggi come oggi questi rincontri casuali sono diventati rari (sopratutto nelle grandi città).
Ecco anche perché mi sono inscritto in questa agenzia.

Tu dici che nessuna ragazza si inscrive in questa Agenzie per trovare il vero amore e da un lato ti do anche ragione (vedi le 2 prime miss che ho incontrato). Pero' vedi i casi rari esistono e penso veramente averlo trovato.
Non dico aver ragione; ma non penso essere stupido e vivendo quello che ho vissuto e quello che vivo ai miei occhi oggi e' quello che ho trovato.
Magari mi sbaglio non sono perfetto, il futuro me lo dirà...

Ecco vengo ai dettagli ^^

Si siamo stati propio al ristorante Stargorod (ti ringrazio non mi ricordavo il nome).

Si sono veramente squattrinato "Ciorni", la mia situazione e' delicata; ho piu' o meno 40.000€ di crediti (fatti all'epoca con le mie ex per il matrimonio per le case ecc.ecc.).
E con l'inscrizione in Agenzia, i viaggi mi sono messo nella bip anche per l'alloggio....

Abito in un 27m², Elena ha un suo appartamento (propietaria) che e' piu' grande del mio...

Elena parla Inglese, l'unica difficolta l'ho avuta con i parenti che non lo parlano ma con lei tutto a posto anzi poverina ha dovuto fare da traduttrice quando i parenti mi hanno ospitato a casa loro per 3 giorni.

Nel mio ultimo viaggio in Ottobre sono salito su con 100€ in tasca, credimi se ti dico che 50€ le li ho lasciati alla fine del mio soggiorno perché non mi ha fatto spendere niente.
I parenti e lei mi hanno fatto da mangiare e mi hanno sempre invitato...

Se avevo dubbi sulla questione soldi francamente ora non ne ho piu'.
Gli unici dubbi che potrebbero essere rimasti sono quelli dei "papier"(documenti) ma anche li francamente...
Voglio dire se Elena si sposa con me otterrà un visto per la Francia e un permesso di soggiorno, dovrà cominciare à lavorare perché sa benissimo che io da solo non la posso mantenere.
Lascera la sua casa, il suo lavoro (ove lavora in regola cosa molto difficile in Ucraina), la sua famiglia.
Tutto questo per dei documenti? Mi sembra un po' grossa la cosa non trovi?

Concludo dandoti ragione sul fatto che e' vero che si mi sposo in Gennaio sarà presto, e' vero che non la conosco al 100%, 6 settimane in 8 mesi (8 mesi a Gennaio) non bastano per conoscere bene una persona e anche se ci vediamo tutte le sere su Skype non e' la stessa cosa.

Ma se non ci sposiamo cosa faccio? Continuo a restare solo a non vederla, o vederla 1 volta ogni 3 mesi (purtroppo le finanze..).
Ammetto e' un rischio, ne sono coscente e come dicevo fin dall'inizio e' normale che ho paura ma e voglio credere nell'onesta di questa ragazza che pur se inscritta in questa Agenzia cercava veramente l'amore e non altro.

Ti/Vi ringrazio ancora; Ciorni se tu vuoi (o lei vuole ancora una volta mi scuso) se ho ben capito abita o conosce bene Nikolaïev, allora se in Gennaio lei sta li mi farebbe piacere prendere un caffé, chiaramente per poter discutere e ne sono sicuro parlare delle nostre esperienze.

Grazie
Roberto
Avatar utente
Pegase76
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 50
Iscritto il: giovedì 6 novembre 2014, 22:17
Residenza: Rueil Malmaison Ile de France
Anti-spam: 42

Re: Che pazzia ma alla fine forse e' una buona cosa.

Messaggiodi Gianmarco58 il domenica 16 novembre 2014, 19:26

Roberto, questo è un ordine :) ,fidati di te stesso, io con la mia Lisa ho trovato la serenità e la pace, se ti va bene non te ne pentirai mai!
Se Maometto non va alla montagna, la montagna va da Maometto.
Avatar utente
Gianmarco58
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2243
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:32
Località: Milano e Odessa
Residenza: Milano e Odessa
Anti-spam: 42

Re: Che pazzia ma alla fine forse e' una buona cosa.

Messaggiodi Forrest Gump il domenica 16 novembre 2014, 23:23

Più leggo la tua storia, più penso che "rischi" molto meno che con qualsiasi altra ragazza conosciuta per caso.

Sei stato molto onesto nel racconto, esponendo la tua situazione finanziaria. C'è poco da rischiare a quanto pare.
Complimenti per la sincerità, non è da tutti.

Stando così le cose, penso che la fragilità dei sentimenti umani è l'unico rischio che stai, ma dovrei dire STATE, correndo. Fà parte dell'amore: può finire!
Ma questo vale sia per te che per lei, sia per tutti noi.

Mi risulta difficile pensare, con questi presupposti, che la ragazza lo faccia per i "documenti".
Farebbe prima ad aspettare il visa free previsto per il 2015 :D . Molto meno laborioso che ospitare a casa, portare a spasso, sentire su Skype ogni sera, coccolare uno straniero che ha le tasche vuote.
Insomma la situazione vostra dovrebbe essere tutto il contrario di quello che tu ci hai descritto.

Davvero, pur sforzandomi, non trovo niente di brutto nella tua storia.
Molto più facile vedere due persone che vogliono fortemente la stessa cosa e che probabilmente hanno iniziato ad amarsi.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6254
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Puerto Banùs (Spain)
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Che pazzia ma alla fine forse e' una buona cosa.

Messaggiodi dreamcatcher il lunedì 17 novembre 2014, 0:03

Raramente commento storie di cuore, ma questa come poche altre mi spinge a farlo.

Prima però una tirata d'orecchio: hey, 38 anni non 88! Sei un giovincello con molta vita alle spalle!

Altra cosa.. Hai scritto odessa? Allora vai sicuro! Di lei... E del fatto che ogni viaggio sarà un salasso!

A parte gli scherzi, mi associo alle considerazioni di Forrest.
Inoltre aggiungo che il fatto che tu abbia matrimonio ecc ecc alle spalle ma che abbia ancora rapporti coi tuoi figli, colpisce ogni donna ucraina più di quanto faccia un portafogli pieno.
O vuoto. Perché molto probabilmente sarebbe toccato a lei mantenere il marito, nel vero senso della parola.
Certo non si può generalizzare ... Ma l'esperienza mi dice questo.

Piuttosto metti in conto una cosa - ma non per questo devi farti venire dubbi che non hai - una volta con te in Francia le si aprirà un mondo nuovo sarà quella la vera sfida.

La mia bella non si è spaventata davanti al mio portafoglio vuoto quanto il tuo.. Si è sorpresa di come abbia accettato il suo bambino e viceversa... Qyesto le è bastato.
Ma finché lavorava come badante 24 ore al giorno l'unico contatto col mondo ero io. Uscire da li e confrontarsi con altre realtà e altre persone, coi suoi sogni e i suoi desideri... Ecco, era necessario.

Buona fortuna anche a te!
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7525
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Che pazzia ma alla fine forse e' una buona cosa.

Messaggiodi markus il lunedì 17 novembre 2014, 9:12

Non me la sento di dare consigli in faccende di cuore però hai toccato due argomenti che trovo molto importanti.

Da quanto ho letto hai detto alla tua compagna come stanno le cose quindi non la illudi. Da quanto hai scritto lei ti accetta come sei e questa è una sua decisione. Se un domani vi sposerete tua moglie potrà andare a lavorare (questo non è una vergogna) e contribuire al bilancio della famiglia.

Poi hai scritto che hai 2 figli che hanno accettato la tua compagna ma ancora più importante è che lei è stata capace di farsi accettare. Personalmente ho visto dei casi dove la nuova compagna di un uomo, vuoi per egoismo o per paura, non accettava i figli del proprio compagno. E questo creava dolore e quindi tensioni.
Avatar utente
markus
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1881
Iscritto il: giovedì 13 marzo 2014, 12:18
Residenza: Basarabia
Anti-spam: 42

Re: Che pazzia ma alla fine forse e' una buona cosa.

Messaggiodi Ciorni.voran il lunedì 17 novembre 2014, 11:32

Pegase76 ha scritto:Ti/Vi ringrazio ancora; Ciorni se tu vuoi (o lei vuole ancora una volta mi scuso) se ho ben capito abita o conosce bene Nikolaïev, allora se in Gennaio lei sta li mi farebbe piacere prendere un caffé, chiaramente per poter discutere e ne sono sicuro parlare delle nostre esperienze.


Lascia perdere il "lei".Ben volentieri, solo non credo ci sarò prima della fine del mese di gennaio...scrivimi in PVT quando sarai prossimo alla partenza.

Quanto al resto...volevo infatti metterti in guardia dai facili entusiasmi, tutto li.Se bastassero le "prime impressioni" tutti sarebbero felicemente accompagnati...nessuno si mette con una persona che reputa malvagia o interessata...evidentemente non la percepisce come tale in quel momento per tanti motivi.La gente quando si sposa si giura amore eterno non programma il divorzio.Si vive e basta poi si vedrà.Ho conosciuto donne che sembravano delle sante e che poi si sono rivelate delle poco di buono e altre che facevano delle "vite da battaglia" e che alla fine si sono rivelate di gran lunga migliori.Ci vuole un istinto ferino e sei buchi nel naso più che altro.Ci sono persone che riescono a fiutare il pericolo a distanza e altre che ci cascano dentro.

Poi c'è un' ultima categoria che invidio profondamente e sono quelli che vengono sfruttati tutta la vita ma non sanno di esserlo pensando di essere amati.Sono quelli che vivono meglio di tutti.Un po' come quelli che frequentano le chiese pensando che un tempo ci sia stato qualcuno in Palestina che faceva risuscitare i morti e che la stessa sorte toccherà anche a loro.Cosa di cui non c'è nessuna evidenza scientifica sapendo anche che gli storici romani documentavano tutto e non si sarebbero certamente lasciati scappare uno che faceva miracoli di tale grandezza.Per questo l'istituzione chiesa deve essere difesa a prescindere...serve alla salute mentale degli uomini.

Una situazione economica precaria con l'aggravante della non-conoscenza della lingua et una persona sradicata dal luogo in cui è nata per essere trapiantata in Europa possono rappresentare un mix esplosivo nel medio lungo-termine.Ma sicuramente anche una sfida bella da vincere...e credo sia giusto che la vita debba essere così.
Il Mondo alla rovescia, quello del male, della follia distruttiva e dell’assurdo è difeso e costruito da un esercito di “medici pietosi”, di anime belle allo specchio, di persone che vanno dove le porta il cuore avendo lasciato la testa a casa.
Avatar utente
Ciorni.voran
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 3172
Iscritto il: venerdì 13 novembre 2009, 23:43
Residenza: Territori di steppa
Anti-spam: 42

Re: Che pazzia ma alla fine forse e' una buona cosa.

Messaggiodi ancillotto il lunedì 17 novembre 2014, 14:39

mi sembra di vedere tante coincidenze con la mia storia con Julia,
con quello che hai raccontato, penso che sia una brava ragazza,
segui il cuore....e un poco di testa..
auguroni
Avatar utente
ancillotto
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 167
Iscritto il: sabato 3 agosto 2013, 9:54
Residenza: Alba
Anti-spam: 42

Re: Che pazzia ma alla fine forse e' una buona cosa.

Messaggiodi peterthegreat il martedì 18 novembre 2014, 2:10

Auguri.
Anche se tutti noi no!
La radici profonde non gelano!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5639
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Che pazzia ma alla fine forse e' una buona cosa.

Messaggiodi salvo68 il martedì 18 novembre 2014, 10:31

Gran bella storia, in bocca al lupo per il futuro. :)
Avatar utente
salvo68
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 655
Iscritto il: mercoledì 16 aprile 2008, 19:36
Residenza: Palermo
Anti-spam: 56

Re: Che pazzia ma alla fine forse e' una buona cosa.

Messaggiodi Pegase76 il sabato 22 novembre 2014, 9:51

Buongiorno a tutti ! :D

Grazie ancora per i vostri incoraggiamenti e le vostre attenzioni.

Ieri ho potuto acquistare i Biglietti aerei per Kiev e quindi andro li a Gennaio :D .

Non potete immaginare come sono (siamo) contento e in stress, avro riletto diecimila volte i post su i documenti da portare e come fare laggiu che mi sa che fino a quando non saro sul posto e che saremmo sposati non saro' tranquillo :oops:

Sto cercando anche di contabilizzare quanti soldi mi ci vorranno al di la delle "festività" tra l'hotel, i treni e i documenti.
Menomale che e' in Gennaio cosi ho tempo per leggere ^^"

Vi terro chiaramente al corrente e ancora grazie :)

Roberto

Ps: Ciorni a quanto pare per il momento non posso inviare messaggi privati, sicuramente e' normale sono novello nel forum.
Salgo su dal 12 fino al 27 di Gennaio ma a mio avviso non saremo à Nikoaliev prima del 15 il tempo di fare i documenti a Kiev, quindi se sei li sarà un piacere.
Ancora grazie.
Avatar utente
Pegase76
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 50
Iscritto il: giovedì 6 novembre 2014, 22:17
Residenza: Rueil Malmaison Ile de France
Anti-spam: 42

Re: Che pazzia ma alla fine forse e' una buona cosa.

Messaggiodi franco3000 il martedì 25 novembre 2014, 1:22

Ciao,
bella storia,simile alla mia che mi ha conosciuto che ero disoccupato e mi acquistava da mangiare.

Ma finita male,dato che non riesce a vivere in Italia e a maggio partirà per l'Ucraina.


A Settembre mi dovevo sposare e per l'ennesima volta ha cambiato idea.

Spero sarai più fortunato di me.
In bocca al lupo.
Avatar utente
franco3000
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 71
Iscritto il: domenica 3 marzo 2013, 14:46
Residenza: cantù
Anti-spam: 42

Prossimo

Torna a In Ucraina per amore





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti