Cani randagi in pericolo

Tutti i problemi nascosti o seminascosti, tutto quello che è fuori dalla sfera della vacanza e del viaggio di piacere.

Cani randagi in pericolo

Messaggiodi gabrielcik17 il martedì 25 ottobre 2011, 13:28

Ciao,

Ho trovato un inquetante articolo sul Kyiv post:
http://www.kyivpost.com/news/nation/detail/115559/

Sembra che per pulire le strade delle citta' che ospitano gli europei stiano sterminando i poveri cani randagi... Spero sia una notizia non vera... Ma una cosa del genere l'avevo "profetizzata" piu' di un anno fa...

Come fanno a fare venire i turisti se nel centro di Kyiv (plosha Tolstoho) accanto al negozi di lusso passano, anche di giorno, bande di cani randagi...

Basterebbe sterilizzarli e tutto si risolve senza ricorrere a pratiche a dir poco barbare....

Posso dire che a Donetsk, ci sono ancora molti cani "liberi"... alcuni sono cosi' carini!

Meglio nascere gatti :D
Avatar utente
gabrielcik17
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 313
Iscritto il: mercoledì 31 agosto 2011, 10:30
Residenza: Genova - Donetsk
Anti-spam: 42


Re: Cani randagi in pericolo

Messaggiodi venom il martedì 25 ottobre 2011, 13:56

Purtroppo è una pratica comune anche a Donetsk... :(
Avatar utente
venom
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 52
Iscritto il: martedì 27 aprile 2010, 17:02
Residenza: vicenza
Anti-spam: 56

Re: Cani randagi in pericolo

Messaggiodi jcaloe il martedì 25 ottobre 2011, 14:15

Purtroppo sembra che sia tutto vero.

Sul giornale russo in lingua inglese "Russia Today", la settimana scorsa c'era un articolo dettagliato sulla questione con tanto di foto del furgoncino attrezzato con crematorio immediato dei cani uccisi, che circolava per le strade di Kiev a fare questo sinistro lavoro.

Si sono già mosse le associazioni di protezione animali, ma di questi tempi le autorità ucraine non credo siano sensibili a tali richiami.

Senz'altro la sterilizzazione e la metodologia più efficiente, ma non servirebbe a ripulire le strade dell'Ucraina in tempo per i campionati europei di calcio.
Avatar utente
jcaloe
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 1034
Iscritto il: martedì 22 giugno 2010, 13:10
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Re: Cani randagi in pericolo

Messaggiodi dreamcatcher il martedì 25 ottobre 2011, 14:56

Avevo sentito parlare varie volte del problema dei cani randagi ma riferito alla Romania. La prima volta che sono stato a Odessa non mi sono reso assolutamente conto di quanto il problema fosse diffuso anche in Ucraina. Ho notato i cani randagi nel villaggio di campagna della mia ragazza ma la cosa non mi aveva sorpreso più di tanto, o almeno non quanto avesse sorpreso lei vedere in Italia tanti cagnolini al guinzaglio, serviti e riveriti come (o forse più) dei bambini!
Quando sono tornato in aeroporto a Odessa era mattina presto e la strada che porta lì, un rettilineo interminabile, era piena appunto di cani randagi. Non so quanto sia diversa la situazione nelle altre grandi città, ma almeno di notte a Odessa i cani randagi sono tantissimi.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7522
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Cani randagi in pericolo

Messaggiodi peterthegreat il martedì 25 ottobre 2011, 15:57

gabrielcik17 ha scritto:Basterebbe sterilizzarli e tutto si risolve senza ricorrere a pratiche a dir poco barbare....


Se dovessero sterilizzare tutti i cani randagi, lo stato dovrebbe chiedere un prestito al FMi, una volta tanto che fanno una cosa giusta.
Anche se tutti noi no!
La radici profonde non gelano!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5639
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Cani randagi in pericolo

Messaggiodi Forrest Gump il martedì 25 ottobre 2011, 18:21

Purtroppo non avviene solo in Ucraina, ma anche in tanti altri paesi, occidente compreso.

Chi ama e rispetta la vita, la ama, la rispetta e, quando serve, la piange, ad ogni suo livello.
Oggi, la ricerca scientifica ha dimostrato che gli animali, di cui i cani rappresentano una delle più nobili specie, provano sofferenza, emozioni e sono esseri sensibili, come e più degli esseri umani.

Ignorare, per comodità, per tornaconto, per semplice utilità, un fenomeno crudele come la soppressione di una vita, non vuol dire cessare di farlo esistere.
E sui cani non c'è neanche l'alibi della catena alimentare.
E per liberare le strade, ci sono 1000 altri sistemi.


Vi lascio ad una famosa frase:
"puoi conoscere il grado di civiltà di una nazione, dal modo in cui i suoi abitanti trattano le bestie".
Io lo applicherei anche al singolo uomo.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6254
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Puerto Banùs (Spain)
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Cani randagi in pericolo

Messaggiodi gabrielcik17 il martedì 25 ottobre 2011, 21:11

Una cosa positiva e' che comunque alcune persone (non pochissime) si prendono cura di questi amici senza fissa dimora. Qualcuno porta loro del cibo...

Ametto che di notte sono un problema... Se sono in branco possono essere davvero pericolosi. Succede che di tanto in tanto qualcuno venga morso.

Comunque la colpa di tutto e' sempre e solo nostra. Loro sono animali e noi li mettiamo in questa difficile condizione. Basta sterilizzarli tutti e il problema si risolve con il tempo. Circa i soldi... ci sono "vip", oligarchi che possono di sicuro contribuire.

Anche se adesso li amazzano tutti, finiti gli europei, saranno ancora piu' numerosi di prima....

I gatti sono piu' fortunati... Sono numerosi e di solito hanno qualche babushka che si occupa di loro :) e poi tengono lontano i topi e quindi sono bene accetti :D
Avatar utente
gabrielcik17
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 313
Iscritto il: mercoledì 31 agosto 2011, 10:30
Residenza: Genova - Donetsk
Anti-spam: 42

Re: Cani randagi in pericolo

Messaggiodi armabona il martedì 25 ottobre 2011, 22:16

www.kyivpost.com/news/city/detail/115461/
qui si dice che spenderanno 6 milioni di grivne per costruire un rifigio per 1500 cani randagi
sempre giovane
Avatar utente
armabona
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 54
Iscritto il: mercoledì 2 luglio 2008, 0:24
Località: trento
Residenza: trento-chernigov
Anti-spam: 56

Re: Cani randagi in pericolo

Messaggiodi armabona il martedì 25 ottobre 2011, 22:20

chiedo scusa ma anche se l ho trascritto e risultato attivo
sarei grato farmi sapere come inserirli senza che lo siano
sempre giovane
Avatar utente
armabona
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 54
Iscritto il: mercoledì 2 luglio 2008, 0:24
Località: trento
Residenza: trento-chernigov
Anti-spam: 56

Re: Cani randagi in pericolo

Messaggiodi peterthegreat il martedì 25 ottobre 2011, 22:54

Avrebbero fatto meglio a usarli come sussidio per i pensionati con pensioni da fame.
La cosa che mi da piu' fastidio e' vedere le nonne cercare nei bidoni della spazzatura, oppure stare tutto il giorno al freddo per vendere 4 carote, pero' quelle non hanno 4 zampe e non fanno pena.
Anche se tutti noi no!
La radici profonde non gelano!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5639
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Cani randagi in pericolo

Messaggiodi leofabiani il mercoledì 26 ottobre 2011, 10:37

Se poi il rifugio per 1500 cani è come in Romania dove abbandonano in un recinto i cani aspettando che si divorino un con l'altro...meglio sopprimerli.
Avatar utente
leofabiani
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 446
Iscritto il: martedì 28 dicembre 2010, 23:46
Residenza: SOLVENIA - CEREJ - KOPER
Anti-spam: 56

Re: Cani randagi in pericolo

Messaggiodi gabrielcik17 il mercoledì 26 ottobre 2011, 14:43

La cosa che mi da piu' fastidio e' vedere le nonne cercare nei bidoni della spazzatura, oppure stare tutto il giorno al freddo per vendere 4 carote, pero' quelle non hanno 4 zampe e non fanno pena.


Hai perfetamente ragione! Noi viviamo in una zona centrale di Donetsk, qui vedi Mercedes, Audi, Porche etc... e a pochi metri dei bidoni della spazzatura dove ogni giorno vengono delle vecchie o anche persone piu' giovani (non si tratta sempre di alcolizzati... quelli ti chiedono i soldi per strada) che frugano tra la nostra spazzatura... E' davvero una vergogna!

Hai ragione, abbiamo piu' pieta' per le bestie che per gli esseri umani... Per sentirci meglio siamo soliti dire se volessero una vita migliore potrebbero andare a lavorare.... Ma qui si tratta di gente che ha piu' di 70 anni!

-----
Per quanto attiene i cani... I sistemi che usano, da quanto ho letto sul giornale, non sono nemmeno indolore... Li ammazzano brutalmente. Bisognerebbe scrivere all'UEFA.
Avatar utente
gabrielcik17
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 313
Iscritto il: mercoledì 31 agosto 2011, 10:30
Residenza: Genova - Donetsk
Anti-spam: 42

Re: Cani randagi in pericolo

Messaggiodi dreamcatcher il mercoledì 26 ottobre 2011, 15:51

La mia opinione è che il problema dei cani randagi in Ucraina esista perchè a monte vi sono altri problemi che per decenni non si sono voluti nè vedere, nè risolvere.
La questione non sta nel dare più importanza alla vita di un cane o di un essere umano, ma piuttosto nel fatto che una società che mette al primo posto le condizioni di vita dei suoi cittadini (e quindi l'assitenza sanitaria, il diritto al lavoro, la libertà di pensiero di culto ecc ecc) come logica conseguenza arriverà nel giro di poco a esigere rispetto anche per gli animali, per il verde, per tutto ciò con cui si relaziona ogni giorno - e in futuro.
Non si può restare sorpresi come ho fatto io nello scoprire che questo problema esiste, ma nemmeno nel constatare che venga affrontato e risolto (?) in questo modo. Ci si può forse stupire della facilità con cui si sono costruite infrastrutture inesistenti e irrealizzabili fino alla notizia che l'Ucraina avrebbe ospitato le partite dell'europeo? Forse... ma non più di tanto.
Ancora una volta credo che tutto vada letto mettendo da parte il "punto di vista italiano"... non è un confronto tra qua e là, si tratta di qualcosa che va oltre.

In fondo la sorpresa della mia ragazza nel vedere i cagnolini a spasso con guinzaglio e cappotto non era una critica a chi può permetterselo, ma stupore nel constatare che lì da lei il cappotto se c'è, è per le persone. Figuriamoci quando ha "scoperto" quanto si spende in veterinari, vaccinazioni, profilassi ecc ecc. D'altra parte però è giunta anche alla conclusione che questa attenzione per gli amici a 4 zampe deriva proprio da quella cultura di rispetto della vita in ogni sua forma che tutti auspicano ma che in molte situazioni è ancora un'utopia.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7522
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Cani randagi in pericolo

Messaggiodi gabrielcik17 il mercoledì 26 ottobre 2011, 17:13

E vero quello che dici, si tratta soprattutto dello sviluppo di una civilta'...

Le antiche civilta' avevano un rapporto diverso con la natura; la nostra "modernita'" ha di fatto spezzato quel legame che ci aveva legato in passato. Solo recentemente ci accorgiamo che non possiamo continuare cosi' che il nostro modo di pensare e di produrre non ha futuro.

Questo percorso richiede anni e anni di errori... Nei paesi occidentali, l'opinione pubblica e' piu' attenta alle questioni ambientali e quindi al rispetto per gli animali. I paese in via di sviluppo o in transizione, sono in quella fase di crescita e arricchimento (di pochi) senza limiti... cementificare quanto piu' possibile.

In Ucraina, esiste una forte differenza tra classi sociali, l'episodio del cappottino e' emblematico. Guarda nei pet shop di Donetsk e di altre citta' ci trovi di tutto! Il fatto e' che c'e' gente con il suv limousine e altri che scavano nei bidoni... La classe media o tende a un discreto benessere o e' inclinata verso la poverta' relativa.
Avatar utente
gabrielcik17
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 313
Iscritto il: mercoledì 31 agosto 2011, 10:30
Residenza: Genova - Donetsk
Anti-spam: 42

Re: Cani randagi in pericolo

Messaggiodi Forrest Gump il mercoledì 26 ottobre 2011, 21:42

Il mio intervento e' un intervento da animalista quale mi sento di essere e da adoratore dei cani in particolare.

Non volevo certamente dire che tra la vita di un cane e quella umana, e' da preferire quella dell'animale.
Comprendo i paesi poveri che, ahime', prima che pensare alle "bestie", devono pensare alla razza umana.

Nel mio intervento pero' non volevo certo invertire l'ordine delle priorita', ma sottolineare una differenza di fondo:
"tra aiutare, non aiutare ed abbattere c'e' una bella differenza".

Se non possiamo aiutare i cani, perche' non li lasciamo al loro destino?
Ecco dove sta la crudelta' gratuita.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6254
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Puerto Banùs (Spain)
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 56

Prossimo

Torna a Problemi dell'Ucraina.





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron