Assicurazione sanitaria per visto D

Tutti i documenti e le procedure per sposarsi con un cittadino ucraino.

Re: Assicurazione sanitaria per visto D

Messaggiodi troviamoci50 il mercoledì 29 agosto 2018, 23:33

Strana questa decisione di non venire in Italia, tutte farebbero carte false pur di venire in Europa, ora con il passaporto biometrico tutto è più facile, e lei aspetta te.
troviamoci50
Avatar utente
troviamoci50
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 155
Iscritto il: mercoledì 15 agosto 2007, 22:52
Località: montebelluna/tv


Re: Assicurazione sanitaria per visto D

Messaggiodi peterthegreat il giovedì 30 agosto 2018, 0:16

Se sei a Kiev, hai sempre tempo di registrare il matrimonio, pero' mi permetto si consigliarti per registrarlo subito.
E' sempre bene farsi vedere in ambasciata.
Anche se tutti noi no!
La radici profonde non gelano!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5639
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Assicurazione sanitaria per visto D

Messaggiodi marceff il sabato 1 settembre 2018, 2:06

Sicuramente capiterò al consolato italiano ma non credo che la registrazione del matrimonio sia obbligatoria, oppure si?
Avatar utente
marceff
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 71
Iscritto il: giovedì 27 aprile 2017, 21:52
Residenza: Roma - Kiev
Anti-spam: 42

Re: Assicurazione sanitaria per visto D

Messaggiodi peterthegreat il sabato 1 settembre 2018, 8:16

La registrazione non e' obbligatoria, ma e' meglio farla come ti ho scritto sopra.
Anche se tutti noi no!
La radici profonde non gelano!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5639
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Assicurazione sanitaria per visto D

Messaggiodi andrea.ua.83 il sabato 1 settembre 2018, 11:37

marceff ha scritto:Sicuramente capiterò al consolato italiano ma non credo che la registrazione del matrimonio sia obbligatoria, oppure si?


Non ci si reca in consolato pre "registrare" il matrimonio ma per "trascrivere" l'atto di matrimonio.

Il matrimonio celebrato in Ucraina - che e' valido e produce i suoi effetti in Italia gia' di per se', indipendentemente dalla trascrizione - determina una variazione del proprio stato civile ed, in quanto tale, deve essere comunicato dall'interessato al consolato ai fini della regolare tenuta dei registri.

Non esiste obbligo di trascrizione solo per i cittadini stranieri residenti in Italia. Rispetto a questi ultimi, gli atti di stato civile formati all'estero "possono" (non devono...) esssere trascritti.
Avatar utente
andrea.ua.83
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 581
Iscritto il: mercoledì 27 maggio 2015, 15:05
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Re: Assicurazione sanitaria per visto D

Messaggiodi marceff il sabato 1 settembre 2018, 12:39

In altre parole e solo per ulteriore chiarezza, di fatto un cittadino italiano che contrae matrimonio all'estero con cittadina estera ha l'obbligo di comunicare al consolato l'avvenuto matrimonio al fine di aggiornare lo stato civile italiano.
Avatar utente
marceff
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 71
Iscritto il: giovedì 27 aprile 2017, 21:52
Residenza: Roma - Kiev
Anti-spam: 42

Re: Assicurazione sanitaria per visto D

Messaggiodi andrea.ua.83 il sabato 1 settembre 2018, 13:04

esatto
Avatar utente
andrea.ua.83
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 581
Iscritto il: mercoledì 27 maggio 2015, 15:05
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Re: Assicurazione sanitaria per visto D

Messaggiodi gioviale1956 il domenica 2 settembre 2018, 16:43

Scusate , ma in caso contrario che obblighi ci sono? mia moglie non ha registrato il nostro matrimonio celebrato in italia.
Avatar utente
gioviale1956
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 92
Iscritto il: lunedì 2 maggio 2016, 13:41
Residenza: tenerife spagna
Anti-spam: 42

Re: Assicurazione sanitaria per visto D

Messaggiodi markus il domenica 2 settembre 2018, 17:01

Scusa Andrea, forse sbaglio ma non mi risulta che vi è obbligo di registrare il proprio matrimonio in Ambasciata italiana se un cittadino italiano si sposa con cittadina ucraina in Ucraina. Se non lo si fà comunque per le autorità italiane il matrimonio è valido a tutti gli effetti.

Se il matrimonio viene registrato si ha diritto ai servizi consolari italiani, ad esempio un certificato di matrimonio, altrimenti no. Un po’ come se un cittadino italiano che prende la residenza in Ucraina non si registra all’AIRE. Semplicemente non avrà diritto a tutti i servizi consolari ma, a quanto mi risulta, l’ordinamento italiano non prevede sanzioni in entrambi i casi.
Avatar utente
markus
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1881
Iscritto il: giovedì 13 marzo 2014, 12:18
Residenza: Basarabia
Anti-spam: 42

Re: Assicurazione sanitaria per visto D

Messaggiodi peterthegreat il domenica 2 settembre 2018, 18:15

E se lui avesse anche una donna in Italia e la sposa?
Se non trascrive il matrimonio allo stato civile risulta sempre celibe.
Anche se tutti noi no!
La radici profonde non gelano!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5639
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Assicurazione sanitaria per visto D

Messaggiodi markus il domenica 2 settembre 2018, 18:41

Pietro, tu stesso hai scritto in questo argomento che la registrazione non è obbligatoria.

Per il resto, mi sembra, vi è l’articolo 556 del Codice penale italiano che tratta l’argomento “bigamia”.
Vedi tu :D
Avatar utente
markus
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1881
Iscritto il: giovedì 13 marzo 2014, 12:18
Residenza: Basarabia
Anti-spam: 42

Re: Assicurazione sanitaria per visto D

Messaggiodi markus il domenica 2 settembre 2018, 21:50

P.S. termine esatto è trascrizione, non registrazione come da me utilizzato. Comunque, nella sostanza, non cambia niente.
Avatar utente
markus
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1881
Iscritto il: giovedì 13 marzo 2014, 12:18
Residenza: Basarabia
Anti-spam: 42

Re: Assicurazione sanitaria per visto D

Messaggiodi andrea.ua.83 il lunedì 3 settembre 2018, 9:48

markus ha scritto:Scusa Andrea, forse sbaglio ma non mi risulta che vi è obbligo di registrare il proprio matrimonio in Ambasciata italiana se un cittadino italiano si sposa con cittadina ucraina in Ucraina.


Non solo esiste obbligo, ma e' prevista anche sanzione (art 11 della Legge sull'Ordinamento delle anagrafi della popolazione residente). Ovviamente trattasi di sanzione che non e' di fatto applicata.

markus ha scritto:Se il matrimonio viene registrato si ha diritto ai servizi consolari italiani, ad esempio un certificato di matrimonio, altrimenti no. Un po’ come se un cittadino italiano che prende la residenza in Ucraina non si registra all’AIRE. Semplicemente non avrà diritto a tutti i servizi consolari ma, a quanto mi risulta, l’ordinamento italiano non prevede sanzioni in entrambi i casi.


Scopo primario della trascrizione non e' tanto consentire agli interessati di ottenere copie o certificati sul proprio stato di famiglia quanto quello di dare pubblicita' e certezza giuridica del vincolo matrimoniale. Motivo per cui alla trascrizione dovrebbe procedere, in caso di ritardo od omissione dell'interessato, lo stesso pubblico ufficiale.

Lasciando a margine il sollen, omettere la trascrizione genera complicazioni burocratiche e procedurali per i coniugi: non e' facile ricostituire gli storici, si aprono potenzialmente le porte a conflitti in materia di rapporti patrimoniali tra coniugi, problematiche pensionistici e di tasse (reversibilita', detrazioni, ecc). Anche e soprattutto nelle ipotesi di secondi matrimoni. imho
Avatar utente
andrea.ua.83
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 581
Iscritto il: mercoledì 27 maggio 2015, 15:05
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Re: Assicurazione sanitaria per visto D

Messaggiodi markus il lunedì 3 settembre 2018, 10:32

andrea.ua.83 ha scritto:Lasciando a margine il sollen, omettere la trascrizione genera complicazioni burocratiche e procedurali per i coniugi: non e' facile ricostituire gli storici, si aprono potenzialmente le porte a conflitti in materia di rapporti patrimoniali tra coniugi, problematiche pensionistici e di tasse (reversibilita', detrazioni, ecc). Anche e soprattutto nelle ipotesi di secondi matrimoni.


Certo. Poi personalmente preferisco "essere in regola" quindi, una volta trasferita la mia residenza in Moldova, mi sono registrato in Ambasciata.

A proposito di bigamia mi è tornata in mente una cosa. Nel 2010 hanno cambiato la legge sugli stranieri in Moldova. Nel 2011 ho cercato di trovare una soluzione per ottenere PDS in Moldova.

Frà le varie soluzioni propostemi quella di un certificato di matrimonio originale rilasciato da uno degli Uffici Stato Civile di Chisinau, costo (allora) 400 euro.

Essendo separato ufficialmente, ma non divorziato, non mi è sembrata una buona idea :D
Avatar utente
markus
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1881
Iscritto il: giovedì 13 marzo 2014, 12:18
Residenza: Basarabia
Anti-spam: 42

Re: Assicurazione sanitaria per visto D

Messaggiodi markus il lunedì 3 settembre 2018, 14:03

andrea.ua.83 ha scritto:Non solo esiste obbligo, ma e' prevista anche sanzione (art 11 della Legge sull'Ordinamento delle anagrafi della popolazione residente). Ovviamente trattasi di sanzione che non e' di fatto applicata.


Ho fatto una veloce ricerca, direi che hai ragione. La mancata trascrizione di matrimonio celebrato all'estero da cittadino italiano nel Registro dello Stato Civile italiano comporta una sanzione amministrativa. Non ho trovato quanto.

Poi di fatto la mancata trascrizione non ha natura costitutiva ma meramente certificativa.
Avatar utente
markus
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1881
Iscritto il: giovedì 13 marzo 2014, 12:18
Residenza: Basarabia
Anti-spam: 42

PrecedenteProssimo

Torna a Matrimonio con cittadini ucraini.





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti