AMIANTO IN UCRAINA

Tutti i problemi nascosti o seminascosti, tutto quello che è fuori dalla sfera della vacanza e del viaggio di piacere.

Re: AMIANTO IN UCRAINA

Messaggiodi Ciorni.voran il martedì 12 luglio 2011, 16:27

Vi propongo un vecchio articolo tratto dal "Corriere della sera" dell'agosto 2006 che parla appunto della differenza tra i due tipi di amianto.Conoscendo comunque "come lavorano" in UA suggerisco nel dubbio di starsene lontani...


ROMA – Per proteggere la salute dall’amianto, il Parlamento si prepara a scrivere norme più rigide. Nel frattempo però c’è chi sostiene che l’amianto sia stato, almeno in parte, ingiustamente demonizzato. «L’amianto – spiega il tossicologo svizzero David Bernstein, autore di una ricerca per conto della Comunità Europea – non è un materiale, ma solo un nome commerciale con cui si indicano alcune fibre. Ebbene, si è fatta una gran confusione». Le fibre conosciute come amianto si chiamano crisotilo e anfiboli. «Gli anfiboli – dice Bernstein che si trova in visita a Roma – sono molto dannosi. Si tratta di fibre lunghe che non riusciamo ad eliminare, si fermano negli alveoli polmonari, provocano la fibrosi e col tempo sviluppano tumori. Invece le fibre di crisotilo vengono eliminate nel giro di poche ore come un normale granello di polvere che respiriamo, non creano problemi. Siccome la maggior parte delle strutture in amianto, ben il 90 per cento, sono fatte di crisotilo, non vanno rimosse». Dunque, secondo Bernstein, soltanto le strutture di amianto costituite da fibre di anfiboli, e cioè il 10 per cento complessivo, sarebbero decisamente pericolose e perciò assolutamente da distruggere. All’Istituto Superiore di Sanità non ne sono affatto convinti e insistono: «Tutte le fibre di amianto sono dannose, anche il crisotilo». Ma Bernstein ribatte che queste affermazioni si basano su studi antichi, «effettuati tra gli anni Sessanta e Ottanta, quando non si faceva nessuna distinzione tra le fibre». Alcuni giornali come il New York Times e il Wall Street Journal hanno preso per buone le sue affermazioni. E anche il New Scientist, autorevole periodico scientifico, si accinge a pubblicare i risultati dei suoi studi. In Gran Bretagna ha dato ascolto a Bernstein la Commissione Salute e Sicurezza che la settimana scorsa ha dichiarato ammissibile un intonaco in cui compare il crisotilo. «Attorno all’amianto – sostiene l’inglese John Bridle – si è innescata una speculazione economica spaventosa, avvocati che intentano cause alle aziende, ditte che si sono specializzate nella rimozione dell’amianto a costi vertiginosi». Bridle ha creato un Watchdog, un ufficio che si propone di difendere i cittadini da quelle che chiama «le truffe sull’amianto». Mostra titoli a tutta pagina di giornali che avvertono: «Gli insegnanti rischiano il cancro». Questo perché, spiega Bridle, «piantano un chiodo nella parete il cui intonaco contiene fibre di crisotilo, che non è affatto pericoloso». Bridle è consulente anche di molte società italiane che si preoccupano della salute dei loro dipendenti. «Nel 90 per cento dei casi – afferma – in Italia non ho trovato strutture dannose, solo in pochi casi ho riscontrato la presenza di fibre deleterie come gli anfiboli». Hanno ragione Bernstein e Bridle? Oppure ha ragione il nostro Istituto Superiore di Sanità quando ribadisce la pericolosità di tutte le fibre di amianto? E’ un quesito molto serio perché ne va di mezzo la nostra salute. Ma solo gli studiosi possono dare una risposta definitiva.

Marco Nese

06 agosto 2006
Il Mondo alla rovescia, quello del male, della follia distruttiva e dell’assurdo è difeso e costruito da un esercito di “medici pietosi”, di anime belle allo specchio, di persone che vanno dove le porta il cuore avendo lasciato la testa a casa.
Avatar utente
Ciorni.voran
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 3245
Iscritto il: venerdì 13 novembre 2009, 23:43
Residenza: Territori di steppa
Anti-spam: 42


Re: AMIANTO IN UCRAINA

Messaggiodi peterthegreat il mercoledì 13 luglio 2011, 15:21

Questo e' della forza di Veronesi che dice che il nucleare e le centrali a carbone non fanno male perchè l'Eni e la Fiat gli sono i piu' grossi finanziatori della sua fondazione.
Puo' accompagnare solo!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6065
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: AMIANTO IN UCRAINA

Messaggiodi sasha74it il mercoledì 13 luglio 2011, 22:13

Sai com'è, non volendo avere in mezzo ai piedi bacini idroelettrici anche artificiali nuovi per GW di potenza, non è che rimane tanta scelta.
Io nel frattempo oltre a vedere gente che dice di no a qualcosa di sensato e si a fisime modaiole, non vedo nessuno che testimonia sti presunti facili e raggiungibili traguardi di risparmio energetico e/o efficienza energetica, sarà forse dato dal fatto che servono begli euro per poter entrare in questo cammino e nessuno ce li vuole mettere di tasca sua, sai com'è, è molto più facile dire che non si può perchè il governo non sa governare (ps: non sono del pdl).
Volete le comodità? Volete il benessere? Bene, hanno un prezzo.
Volete inquinamento nullo? Volete l'aria linda e il terreno vergine? Bene, pensate a quanti siamo e come si stava al tempo dell'uomo delle caverne, inquinamento nullo ma si schiattava che era un piacere.
Spiacente, e mi scuso per l'ot, ma qui troppi parlano senza sapere davvero nulla e soprattutto senza mettersi nelle condizioni per poter affermare che se un cambiamenti ci può essere può avvenire dalla massa. Non c'è praticamente nessuno che lo può testimoniare, forse appunto perché dell'argomento se ne sa ben ma ben poco.
Basta chiedere quanti sono quelli che conoscono quanti kWh consumano all'anno, in che classe energetica si trova l'edificio dove abitano e che differenza c'è tra potenza, energia e tra i vari fattori di capacità delle enne fonti che permettono di produrre energia elettrica. E quanti si installano il pv sul tetto per puro rendimento ventennale (senza sapere che nel concreto questa come soluzione non permette di fatto di chiudere nessuna centrale a gas/carbone che sia, indipendentemente dall'avere 7, 30 o enne GW installati).
O si parte da una base informata o lasciamo perdere il gossip, please.
Avatar utente
sasha74it
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 93
Iscritto il: sabato 5 maggio 2007, 21:15
Località: Treviso

Re: AMIANTO IN UCRAINA

Messaggiodi johannes100 il giovedì 14 luglio 2011, 9:04

Restiamo in tema, grazie.
Perciocché l'invidioso si rallegra ed é lieto del male, e dolente d'ogni bene altrui; e per questo va sempre cercando come possa CALUNNIARE. (Domenico Cavalca, sec. XIV, 'Disciplina degli Spirituali col Trattato delle trenta stoltizie', cap. 9, pag. 69.8).
Avatar utente
johannes100
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1328
Iscritto il: sabato 27 ottobre 2007, 11:48
Località: Roma

Re: AMIANTO IN UCRAINA

Messaggiodi leofabiani il giovedì 14 luglio 2011, 10:10

Ben vengano tesi alternative e menti con idee diverse! Poi si vedrà chi ha ragione.
Non sono un esperto in amianto, so solo che in yugoslavia da sempre si è costruito con l'amianto.
Io stesso ho avuto la casa delle vacanze con tetto in eternit per 35 anni, e tutti i miei parenti nonni genitor e anche io stiamo benissimo (o sono morti per altri motivi) e non si è notato un aumento nel paese di tumori ai polmoni.
Io ritengo che spesso si ecceda nella prevenzione, e spesso si fa demagogia, di situazioni veramente non a rischio.
(ad esempio pseduo siti inquinati che vengono bloccati in attesa di una bonifica che mai arriva)
Mi fa sorridere (per non dire altro) di chi si preoccupa del tetto in amianto vicino e si fuma 2 pacchetti di sigarette al giorno o ha 140 kg...

Vale di piu la voglia di vivere e la spensieratezza che 100 medicine
saluti a tutti
Avatar utente
leofabiani
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 446
Iscritto il: martedì 28 dicembre 2010, 23:46
Residenza: SOLVENIA - CEREJ - KOPER
Anti-spam: 56

Re: AMIANTO IN UCRAINA

Messaggiodi Forrest Gump il giovedì 14 luglio 2011, 12:53

Beh, ho postato io la foto del tetto dei vicini.

Tranquillizzo tutti che non sono fumatore, che ho un peso forma ideale e, soprattutto, che mi piace vivere (bene).

Quanto al resto, che l'amianto sia nocivo sta scritto sui libri di medicina, sulle relazioni medico-legali redatte da specialisti sui cadaveri dei poveretti che ci hanno avuto a che fare e perfino sulle sentenze (anche italiane) di risarcimento danni da morte provocata.

Non credo sia gossip il parlarne, come non credo che, per sapere che l'amianto sia nocivo devo essere laureato in medicina, proprio come non devo essere avvocato per sapere che se uccido un uomo vado in galera.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6558
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: AMIANTO IN UCRAINA

Messaggiodi flydream il giovedì 14 luglio 2011, 12:57

quel che scrivi mi ricorda le misure di sicurezza degli aeroporti dove si limita il numero di centilitri di liquidi trasportabili (100 ml permessi se avessimo la nitroglicerina potremmo tirar giù altro che un aereo!) e tanti controlli inutili quando nel bagaglio che va nella stiva potrei imbarcare tranquillamente una bomba comandata o nel duty free degli aeroporti comprare un litro di alcol (che è permesso) con un accendino dare fuoco all'abitacolo... quindi tanti controlli metal detector body scanner eccetera servono solo a tranquillizzare la gente per il quieto vivere e viaggiare sereni non perchè servano a qualcosa. Così pure le leggi antiamianto.... e gli indennizzi che sono serviti solo ad arricchire "qualcuno" coi soldi di noi contribuenti.
Avatar utente
flydream
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 291
Iscritto il: venerdì 15 gennaio 2010, 12:08
Residenza: genova
Anti-spam: 56

Re: AMIANTO IN UCRAINA

Messaggiodi leofabiani il giovedì 14 luglio 2011, 13:16

Forrest Gump ha scritto:Beh, ho postato io la foto del tetto dei vicini.

Tranquillizo tutti che non sono fumatore, che ho un peso forma ideale e, soprattutto, che mi piace vivere (bene).

Quanto al resto, che l'amianto sia nocivo sta scritto sui libri di medicina, sulle relazioni medico-legali redatte da specialisti sui cadaveri dei poveretti che ci hanno avuto a che fare e perfino sulle sentenze (anche italiane) di risarcimento danni da morte provocata.

Non credo sia gossip il parlarne, come non credo che, per sapere che l'amianto sia nocivo devo essere laureato in medicina, proprio come non devo essere avvocato per sapere che se uccido un uomo vado in galera.


lA PRUDENZA NON è MAI TROPPA :)

I medici hanno anche detto che la sifilide porta alla pazzia (peccato che li curavano col mercurio).. quindi le cose vanno sempre prese con le pinze e valutate, e cose ritenute per vere molto spesso nel tempo poi non risultano tali. (quindi ben venga un'opinione diversa e innovativa da valutare)

Però il problema è nel riuscire a dimostrare una correlazione tra un'esposizione all'amianto avenuta 20 anni prima ed una morte per tumore. (nei tribunali stessi i periti sono discordi)
Anche perchè ci sono tantissime persone esposte all'amianto che non hanno avuto alcun problema.
E poi è necessario dire che una cosa è lavorare in un impianto di produzione di amianto una cosa è viviere in un appartamento sotto un tetto di amianto (gli stessi esperti ddicono che se l'amianto non è sfaldato risulta innocuo e spesso per renderlo inerte viene semplicemente ricoperto da una vernice speciale)
Anche il fumo è nocivo, ma tanti non muoiono di cancro ai polmoni e vivono 90 anni.
Per questo ritengo che una vita salutare (soprattutto psicologicamente) è la maggior cura e prevenzione per tutti gli agenti inquintanti.
Ciao ciao
Avatar utente
leofabiani
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 446
Iscritto il: martedì 28 dicembre 2010, 23:46
Residenza: SOLVENIA - CEREJ - KOPER
Anti-spam: 56

Re: AMIANTO IN UCRAINA

Messaggiodi armabona il giovedì 14 luglio 2011, 13:36

sembra assodato che gli stabilimenti italiani che producevano amianto hanno causato un numero di morti rilevanti
Non conosco i dati degli stabilimenti russi e dei normali cittadini
Pero visto che l amianto e diffuso in maniera massiccia e ben piu da trenta anni se fosse pericoloso come viene
percepito in ucraina dovrebbe esserci qualcosa di simile a una mini epidemia
sempre giovane
Avatar utente
armabona
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 54
Iscritto il: mercoledì 2 luglio 2008, 0:24
Località: trento
Residenza: trento-chernigov
Anti-spam: 56

Re: AMIANTO IN UCRAINA

Messaggiodi Forrest Gump il giovedì 14 luglio 2011, 14:04

Per es. le statistiche sulla vita media dell'uomo: 20 - 25 anni meno dell'Italia
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6558
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: AMIANTO IN UCRAINA

Messaggiodi leofabiani il giovedì 14 luglio 2011, 14:32

Forrest Gump ha scritto:Per es. le statistiche sulla vita media dell'uomo: 20 - 25 anni meno dell'Italia


sicuramente vero, ma quanto incidono :

prospettive (psicologiche) di vita
alcolismo
fumo
chernobyl
disoccupazione/povertà
qualità generale di vita
assistenza medica
clima

etc etc ?
Avatar utente
leofabiani
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 446
Iscritto il: martedì 28 dicembre 2010, 23:46
Residenza: SOLVENIA - CEREJ - KOPER
Anti-spam: 56

Re: AMIANTO IN UCRAINA

Messaggiodi leofabiani il giovedì 14 luglio 2011, 14:35

O muoiono tutti di cancro ai polmoni da amianto? :)
Avatar utente
leofabiani
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 446
Iscritto il: martedì 28 dicembre 2010, 23:46
Residenza: SOLVENIA - CEREJ - KOPER
Anti-spam: 56

Re: AMIANTO IN UCRAINA

Messaggiodi Ciorni.voran il giovedì 14 luglio 2011, 14:46

Bravo!!!Stavo per dirlo io.Allora pubblico i dati dell'OMS che non sarà un' istituzione sempre indipendente ma su questo non ha interesse a mentire:

Probability of dying between 15 and 60 years m/f (per 1 000 population)395/148
Traduco per chi non sa l'inglese:Probabilità di morire tra i 15 e i 60 anni maschi/femmine (su un campione di 1000 persone) 395/148

Quasi 400 persone su 1000 di sesso maschile non arrivano ai 60 anni!!!

Life expectancy at birth m/f (years) 62/74
Aspettativa di vita alla nascita 62/74

Adesso vi do quelle di un Norvegese (per non prendere sempre l'italia che ha stancato).
Probability of dying between 15 and 60 years m/f (per 1 000 population) 83/50
Life expectancy at birth m/f (years) 79/83

21 anni in più di aspettativa di vita per un maschio e 24 per una femmina.Meno di 1/4 le possibilità di morire fra i 15 e i 60 anni.

credo sia inutile aggiungere altro.
Il Mondo alla rovescia, quello del male, della follia distruttiva e dell’assurdo è difeso e costruito da un esercito di “medici pietosi”, di anime belle allo specchio, di persone che vanno dove le porta il cuore avendo lasciato la testa a casa.
Avatar utente
Ciorni.voran
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 3245
Iscritto il: venerdì 13 novembre 2009, 23:43
Residenza: Territori di steppa
Anti-spam: 42

Re: AMIANTO IN UCRAINA

Messaggiodi peterthegreat il giovedì 14 luglio 2011, 18:30

L'asbesto e' una polvere e come tutte le polveri respirate a lungo fanno male, in maniera piu' o meno grave (asbestosi e silicosi), come il talco il carbone e altre.

EDITATO PER OT
Puo' accompagnare solo!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6065
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: AMIANTO IN UCRAINA

Messaggiodi sasha74it il giovedì 14 luglio 2011, 20:29

COMMENTO EDITATO PER OT. RIMANIAMO IN TEMA - AMIANTO IN UCRAINA - COME GIÁ CHIESTO. GRAZIE
Avatar utente
sasha74it
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 93
Iscritto il: sabato 5 maggio 2007, 21:15
Località: Treviso

PrecedenteProssimo

Torna a Problemi dell'Ucraina.





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti