Amianto in Ucraina

Tutti i problemi nascosti o seminascosti, tutto quello che è fuori dalla sfera della vacanza e del viaggio di piacere.

Re: Amianto in Ucraina

Messaggiodi dreamcatcher il mercoledì 10 luglio 2019, 14:29

gioviale1956 ha scritto:Certo che mi pare strano che non ci sia qualcuno che si occupi dello smaltimento eternit e altre masserizie , dovrà pur esserci una discarica qui in zona , non in questo paesino , ma a ivano francois o dintorni qualcosa ci sarà pure , solo che mia moglie non ne sà nulla , magari l'unica cosa è chiedere in comune o forse alla polizia locale.

Prova a chiedere in comune. Io non so come funzioni il comune di Ivano Frankivsk, può anche darsi che sappiano darti le informazioni che cerchi.

Il mio intervento era riferito alla situazione generale, nulla vieta che vi siano eccezioni e sarebbe bello se ve ne fossero.

Parto da un presupposto: non c'è alcun obbligo di rimozione dell'eternit, che come diceva Ciorni si trova praticamente in tutti gli edifici in campagna e in moltissimi edifici pubblici. Se vi fosse l'obbligo di rimozione, sicuramente avresti un rappresentante di ogni ditta specializzata, ufficiale e non, ad aspettarti in aeroporto, come succede coi taxi.

Ovviamente non c'è. Questo non vuol dire che nessuno ti possa portare via l'eternit, ma che non è la parola 'eternit' a fare da discriminante.
Quindi, devi solo cercare qualcuno che ti porti via del materiale edile, dei rottami (presumo) ingombranti e cose simili.
Se esiste un servizio di raccolta dei rifiuti a Ivano frankivsk, è facile che se ne possano occupare loro, immagino che andando tu stesso a chiedere ti sapranno dare le informazioni che cerchi e il costo del compenso.
Non è da escludere che si offra di eseguire il lavoro qualcuno che già è impiegato per il comune ed è provvisto di mezzi per farlo, ma credeo che in ogni caso si muoverebbe a titolo personale.

Dirti di rivolgerti a qualcuno in campagna non era un consiglio 'radio babushka', ma quello che succede di solito in campagna quando vuoi sbarazzarti di qualcosa. Chi è interessato generalmente punta al recupero di qualcosa tra tutto quello che butti via.

Nella mia campagna non esiste un posto per smaltire le batterie, per esempio. Non parlo di quelle delle radioline, ma di quelle delle auto, dei trattori e via dicendo. O dei frigoriferi rotti.
Non di rado il vecchio frigo diventa una dispensa, o viene lasciato in mezzo alla strada o in un campo incolto. E lì arrugginisce.
Poi magari a qualcuno serve un motore elettrico, un compressore, una lamina di metallo... va e prende quello che gli occorre.

L'eternit che probabilmente hai visto nelle foto del topic 'fine estate in campagna', mio suocero non è di certo andato a comprarlo. Sono lastre disponibili in campagna, asportate da altri edifici.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7746
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56


Re: Amianto in Ucraina

Messaggiodi Koros il mercoledì 10 luglio 2019, 14:31

Qiesto è un altro aspetto dell'Ucraina che non mi è piaciuto, amianto dappertutto e mi sembra di capire scarso rispetto dell'ambiente in generale.
Avatar utente
Koros
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 91
Iscritto il: sabato 29 aprile 2017, 18:50
Residenza: Korosten UA
Anti-spam: 42

Re: Amianto in Ucraina

Messaggiodi dreamcatcher il mercoledì 10 luglio 2019, 15:09

Amianto dappertutto. Come si può vedere qui, è utilizzato nelle scuole come nelle abitazioni private, sia come copertura dei tetti sia come recinzione.

La prima volta che sono arrivato in Ucraina in aereo, ricordo che prima di atterrare a Odessa abbiamo sorvolato proprio la bessarabia, a una quota relativamente bassa. Ero molto emozionato, dall'alto i paesini mi sembravano tutti molto ordinati, piccoli ma tra i campi e le strade si distinguevano molto bene le case ognuna circondata da un giardino. Un po' all'americana, con il frontporch che dà sulla strada e il backyard che è sul retro, dove poi si passano le giornate estive in compagnia.
La cosa che più mi ha colpito però era il colore dei tetti. Non sapevo fosse eternit, ma ero abituato al nostro rosso delle tegole. Quando atterro a Orio, il grigio è tipico delle zone industriali, i piccoli paesi intorno a bergamo e milano sono pieni di tetti rossi.


Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Hai ragione Koros a dire che c'è uno scarso rispetto dell'ambiente in generale.

Però c'è da fare una considerazione: in un posto, parlo della campagna, dove si fa fatica ad avere il gas in casa, o la corrente elettrica durante i temporali, o una strada degna di questo nome, si può pretendere di avere una raccolta differenziata dei rifiuti? Si può chiedere alla gente di recarsi chissà dove per smaltire un rifiuto, ancorché pericoloso, quando si fa fatica a raggiungere un ospedale nella città più vicina?

Che non ci sia la cultura del rispetto della natura, può anche darsi... anche se mio suocero ripete sempre, da buon contadino, che la terra la devi trattare bene altrimenti ti ripagherà con la stessa moneta.
Sul rispetto dell'ambiente, così come lo intendiamo noi soprattutto oggi, sicuramente c'è una distanza abissale.

Sarei curioso di sapere con che coraggio qualcuno potrebbe imporre di rimuovere l'eternit dai villaggi... a meno che non pensi che poi la gente sostituisca i tetti tenendo aperti gli ombrelli....
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7746
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Amianto in Ucraina

Messaggiodi Koros il mercoledì 10 luglio 2019, 15:20

Buongiorno dreamcatcher,
condivido le tue osservazioni sulla rimozione dell'amianto, ecc.
Però nel caso specifico penso che le autorità avrebbero dovuto vietarne la vendita già da parecchi anni fa.
Avatar utente
Koros
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 91
Iscritto il: sabato 29 aprile 2017, 18:50
Residenza: Korosten UA
Anti-spam: 42

Re: Amianto in Ucraina

Messaggiodi Koros il mercoledì 10 luglio 2019, 15:36

Forse un po' fuori tema, questo per dire che per l'Ucraina è un paese di tutto e il contrario di tutto.
in generale ho notato scarso rispetto dell'ambiente, pero' ricordo anche che a krisciatik in occasione delleuro festival dopo una serata di concerti non c'era a terra anche un fogliio di carta.
Da non credere.
Avatar utente
Koros
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 91
Iscritto il: sabato 29 aprile 2017, 18:50
Residenza: Korosten UA
Anti-spam: 42

Re: Amianto in Ucraina

Messaggiodi gioviale1956 il giovedì 11 luglio 2019, 21:01

Una parte l'ha portata via il figlio ,con l'auto ma non sò dove... ne rimangono ancora una decina di lastre , comunque stesso problema anche con le tv vecchie , la cugina della moglie ha tenuto la vecchia tv in casa per diversi mesi perchè non sapeva dove portarla , poi è venuto un tecnico a riparare la nuova e l'ha portata via.Manca del tutto una cultura dell'ambiente , pensare che in italia ci sono decine di bidoncini da tenere in casa per smaltire i rifiuti...
Avatar utente
gioviale1956
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 172
Iscritto il: lunedì 2 maggio 2016, 13:41
Residenza: tenerife spagna
Anti-spam: 42

Re: Amianto in Ucraina

Messaggiodi dreamcatcher il venerdì 12 luglio 2019, 9:01

gioviale1956 ha scritto:Una parte l'ha portata via il figlio ,con l'auto ma non sò dove...

Posso immaginare. Se s'impegna un po', trova anche a chi venderle.

gioviale1956 ha scritto:la cugina della moglie ha tenuto la vecchia tv in casa per diversi mesi perchè non sapeva dove portarla ,

Non sapeva dove portarla, infatti. Tieni però conto che, sopratutto nei villaggi, anche se si sapesse dove portarla non ci sarebbe di fatto la possibilità... nessuno sarà così folle da farsi una 'gita' fino in città, caricandosi la tv rotta sulle spalle (o in marshrutka) e per di più gratis :mrgreen:

gioviale1956 ha scritto:Manca del tutto una cultura dell'ambiente , pensare che in italia ci sono decine di bidoncini da tenere in casa per smaltire i rifiuti...

Direi che in parte mancano le conoscenze, la consapevolezza, minima, che molto di ciò che scartiamo si rivela poi inquinante.
Poi come detto mancano i mezzi e di conseguenza anche le direttive dall'alto. Fermo restando che anche se queste ultime esistessero (cosa che non escludo a priori), senza i mezzi per attuarle sortirebbero l'effetto opposto, come mille altre normative lontane dalla realtà.

Però, almeno per quanto riguarda la campagna, posso dire che si butta via infinitamente meno di quanto facciamo noi in italia, o più in generale in città.
vengono riutilizzati mille volte gli stessi barattoli di vetro, gli stessi bottiglioni di plastica, gli stessi vestiti, i vecchi elettrodomestici vengono smembrati e il materiale impiegato in altro e potrei continuare all'infinito.

L'anno scorso quando mio suocero è venuto in Italia siamo stati due o tre volte insieme a buttare via i rifiuti presso la piattaforma ecologica. Era molto interessato, ha riconosciuto che un servizio così servirebbe anche a loro... a condizione che vi fosse qualcuno incaricato di raccogliere i rifiuti e portarli fuori della campagna.

Ha invece storto il naso quando ha scoperto che paghiamo un sacco di soldi per la TARI e che poi ci tocca andare in discarica comunque perchè non tutto viene ritirato. Senza contare il fatto che la plastica va lavata, il vetro anche e che quando vai personalmente in discarica ti chiedono neanche troppo gentilmente di fare a pezzetti qualsiasi cosa gli porti, perchè il ferro va nel ferro, la plastica nella plastica, e via dicendo. L'impressione è che i mille bidoncini che abbiamo in casa siano una specie di punizione, un incentivo a buttare tutto nell'indifferenziato.
Anche perchè poi vai in strada e vedi i sacchi che non vengono ritirati perchè non conformi. E allora tanto vale. Non so altrove, ma qui da me hanno provato a dare multe, a mettere fototrappole, ora arriveranno i sacchi coi codici a barre... alla fine sarà solo un grattacapo in più per chi vuole seguire le regole, perchè chi invece se ne infischia, di certo non scriverà nome e cognome sul rifiuto che lascerà in strada.

Il discorso in Ucraina è diametralmente opposto e non riguarda solo la spazzatura, penso alla conservazione ed al trasporto degli alimenti, per esempio. In molte zone, penso anche alle condizioni igienico sanitarie. Nel 90% dei gabinetti è ancora impossibile gettare la carta igienica, tanto per fare un esempio, il che denota tutta una serie di problemi a livello di impianti che noi ci siamo messi alle spalle da decenni.

Almeno in apparenza. Perchè poi, tra mille bidoncini e mille normative, tra milioni di persone 'educate all'ecologia' e tutti i controlli e i servizi che si hanno a disposizione, ogni giorno ci ritroviamo a parlare di rifiuti in città, di nubi tossiche, di inceneritori, di NAS, di inquinamento delle falde acquifere e via dicendo.

Tornando all'amianto, anche in considerazione del fatto che sia così difficile smaltirlo, mi pare che faccia veramente pochi danni rispetto a quanto ce n'è in giro. Oppure, c'è veramente qualcosa che fa di molto peggio.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7746
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Amianto in Ucraina

Messaggiodi Gianmarco58 il venerdì 12 luglio 2019, 10:40

Anzichè pagare la TARI per avere tutti i relativi disservizi, preferisco vendere su internet il vecchio TV a 100 grivne a qualcuno che poi se lo smonta e ne usa i pezzi per ripararne altri; non dimentichiamoci che qui c'è molto "remont" per chi non può permettersi il nuovo. Prima o poi, carico tutta la roba vecchia che ho in cantina a Milano, sul mio furgone e me la porto qua per venderla. E' molto più semplice che sbattersi tra discariche, riciclerie e isole ecologiche, e il viaggio mi viene aggratisse!
Pace e bene a tutti.
Avatar utente
Gianmarco58
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2430
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:32
Località: Milano e Odessa
Residenza: Milano e Odessa
Anti-spam: 42

Re: Amianto in Ucraina

Messaggiodi peterthegreat il venerdì 12 luglio 2019, 14:04

Molti anni fa ereditai un terreno da una mia zia, che aveva dato a manenza, su una delle fasce (terrazze per chi non e' ligure) c'era una villa per conigli di circa 60 mq, tutta con tetto in amianto, quando l'abbiamo smontata, e' finito tutto nei bidoni della spazzatura.
Puo' accompagnare solo!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5913
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Amianto in Ucraina

Messaggiodi grifoinside il sabato 13 luglio 2019, 0:39

Si eternit ce ne è ancora in giro per l'Italia.
Non mi stupisco di vederne in Ucraina.
Avatar utente
grifoinside
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 147
Iscritto il: domenica 1 ottobre 2017, 23:18
Residenza: Genova
Anti-spam: 42

Re: Amianto in Ucraina

Messaggiodi grifoinside il sabato 13 luglio 2019, 0:40

peterthegreat ha scritto:Molti anni fa ereditai un terreno da una mia zia, che aveva dato a manenza, su una delle fasce (terrazze per chi non e' ligure) c'era una villa per conigli di circa 60 mq, tutta con tetto in amianto, quando l'abbiamo smontata, e' finito tutto nei bidoni della spazzatura.



Ma dico io.... Peter propio te che sei ligure.
Siete matti a smontare e buttare via..

Accatastare in comune prima di smontare, fa volume!!!
Diventava una villa per cristiani! :mrgreen:
Avatar utente
grifoinside
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 147
Iscritto il: domenica 1 ottobre 2017, 23:18
Residenza: Genova
Anti-spam: 42

Re: Amianto in Ucraina

Messaggiodi Forrest Gump il sabato 13 luglio 2019, 7:56

gioviale1956 ha scritto: .....stesso problema anche con le tv vecchie...

Sto passando il mio tempo a Kiev a rimuovere "boiler" (scaldabagni), materiali di risulta, elettrodomestici vari dalle scale comuni. Sono cose che non si possono buttare nel normale cassonetto. La gente ha paura delle multe e la soluzione più comoda è lasciare tutto sulle scale tra un piano e l'altro. Non sono un eroe e neanche uno di quelli che vogliono cambiare il mondo degli altri e lascerei anche stare. Ma sono qui per una serie di interventi straordinari di manutenzione ed è perfettamente inutile fare tutto bello dentro casa, se poi chi arriva (spesso ignaro straniero) deve zig-zagare tra i rifiuti.

dreamcatcher ha scritto: Ha invece storto il naso quando ha scoperto che paghiamo un sacco di soldi per la TARI e che poi ci tocca andare in discarica comunque perchè non tutto viene ritirato.

La situazione rifiuti e Tari è evidente ed alla ribalta delle cronache. Lungi da me difendere l'Italia in questo perché è indifendibile. Tanti cittadini a Roma stanno facendo ricorsi, a quanto pare con successo, per non pagarla considerato l'evidente disservizio.

Detto questo, scusate se ripeto il mio concetto: "mal comune NON è mezzo gaudio".
I paragoni sono sempre scomodi, ma per es. a Marbella (Spagna) dove vivo, a parte che la tassa sui rifiuti costa 40 euro anno per un appartamento medio (e non circa 400 - 500), i rifiuti se li passano a prendere veramente !! :D :shock: ....le strade sono pulitissime e se passi un'ora dopo il mercatino settimanale trovi tutto come se fosse Svizzera.

Ecco, sono questi i target che mi porto dentro. Non voglio fare lo "sborone", ma credo fermamente che la normalità sia Marbella e non, viceversa, la spazzatura di Roma, l'amianto sui tetti o gli elettrodomestici sulle scale a Kiev che non prenderei mai ad esempio.
Se parliamo di caviale, donne, vodka, ecc l'Ucraina va benissimo, ma se parliamo di cioccolato io ho in mente la Svizzera. Poi se un inglese dice ad un greco: "in Grecia la cioccolata fa schifo come o più che in Inghilterra", per me non è una giustificazione per rallegrarsene o non tentare di fare meglio.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6443
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Precedente

Torna a Problemi dell'Ucraina.





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti