ambulanze in ua

La gestione della sanità pubblica e privata.

ambulanze in ua

Messaggiodi spikebn il domenica 6 ottobre 2013, 23:16

salve a tutti. è un po che sono assente nello scrivere ma continuo a seguire il sito sempre con vivo interesse.
ho una domanda per voi;siccome da un mese e mezzo sono stato colto da infarto e ho dovuto fare un'angioplastica,sto lentamente riconsiderando tutta la mia vita;
avevo deciso di andare a vivere in UA in un paese a 30 km da chernivtsi,in campagna,con la mia compagna che gia vive li;siccome tra poco sarotitolare di una misera pensione che in italia non mi bastera neanche per pagare le bollette li essendo la vita piu economica(riguardo la vita di tutti i giorni semplice) dovremo farcela;
il punto è; se mi capitasse qualcosa li ci sono ambulanze per il primo soccorso?io ne ho vista una in citta ma non in campagna...poi non so se riusciro piu a fare avanti e indietro dall'italia almeno 1 ogni tre mesi....insomma ragazzi...sono pieno di dubbi!!!poi il cibo non è proprio il massimo per uno che non deve assumere colesterolo....consigli???ah,la mia lei deve accudire la nonna 90enne che non ha nessuno oltre ad un figlio che il padre non firmera mai per farlo venire in italia....quindi lei non puo venire in italia.....grazie a tutti per le risposte...
Avatar utente
spikebn
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 256
Iscritto il: lunedì 16 aprile 2012, 1:12
Residenza: benevento
Anti-spam: 56


Re: ambulanze in ua

Messaggiodi Ciorni.voran il domenica 6 ottobre 2013, 23:54

Nelle città ci sono ambulanze anche private di pubbliche assistenze che offrono servizi a pagamento e standard leggermente superiori...nelle campagne immagino esistano solo le ambulanze che fanno riferimento ai pronto soccorso degli ospedali (qualora ci siano),che normalmente sono terrificanti.Dubito siano equipaggiate per la rianimazione....poi dove ti portano?Devi arrivare a Chernovtsy...30 km.

Per la dieta non credo esistano problemi...dipende da come sono cucinati gli alimenti...Sei stato anche sfortunato,trovare una persona che arriva a 90 anni in Ucraina non è facilissimo.
Il Mondo alla rovescia, quello del male, della follia distruttiva e dell’assurdo è difeso e costruito da un esercito di “medici pietosi”, di anime belle allo specchio, di persone che vanno dove le porta il cuore avendo lasciato la testa a casa.
Avatar utente
Ciorni.voran
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 3331
Iscritto il: venerdì 13 novembre 2009, 23:43
Residenza: Territori di steppa
Anti-spam: 42

Re: ambulanze in ua

Messaggiodi peterthegreat il lunedì 7 ottobre 2013, 0:00

Se hai fatto, un angioplastica in teoria non dovresti aver piu' bisogni di niente, ti hanno tagliandato per bene.

Comunque ogni piccolo villaggio ha il suo centro medico con ambulanza e dottore che arrivano a casa , pazienti con problematiche piu' seria sono trasportati negli ospedali cittadini.

La dieta la scogli tu, frutta verdure e pollo, nessuno ti obbliga a mangiare maiale affumicato tutti i giorni,

Auguri!
Dove son gli impiccatori degli Eroi che non scordiamo?
Dove son gli infoibatori della nostra gente sola?
Ruggirà per noi il leone, di là raglio di somaro.
Eia, carne del Quarnaro! Eja Eja Alalà
G. D'Annunzio
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: ambulanze in ua

Messaggiodi andbod il lunedì 7 ottobre 2013, 0:09

Il problema dell'ambulanza è solo una piccola parte di un problema ben più complesso : avere problemi di natura medico/sanitaria in Ucraina può essere veramente rischioso e onestamente non credo sia consigliato per chi soffre di patologie croniche o che comportino rischio per la vita, a meno di non vivere molto vicini ad una struttura ospedaliera, preferibilmente privata, ed avere una buona assicurazione e quantità di denaro contante per pagare le cure.

Nel caso specifico in teoria non ci dovrebbero essere ulteriori problematiche/complicazioni ma bisogna essere consapevoli che i tempi d'intervento e la qualità della sanità Ucraina non sono ai livelli occidentali.

Sullo specifico della domanda le ambulanze, anche in città e anche di ospedali privati hanno tempi di intervento medio-lunghi e non sono dotate (tranne pochissime nella capitale) di unità di rianimazione mobile.

Per esperienza personale i tempi di intervento delle ambulanze "statali" sono superiori ai 30 minuti, pochissimo meno quelle delle cliniche private, oltre al tempo di percorrenza necessario a raggiungere la struttura ospedaliera che può essere molto lungo visto che alle ambulanze non viene data nessuna precedenza nel traffico. Durante le feste nazionali e i fine settimana moltissimi ospedali locali chiudono, quindi meglio informarsi in precedenza sulla struttura locale (presente quasi ovunque).

Arrivati in ospedale se non avete una quantità di contanti o carta di credito sufficienti a garantirvi le cure, potete dimentarvi che un medico si interessi anche solo lontanamente della vostra condizione.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: ambulanze in ua

Messaggiodi vittorio_guido il lunedì 7 ottobre 2013, 10:24

Per prima cosa auguri

Belle domande, già discusse in passato.
Al posto tuo cercherei di vivere in qualche grande città.
Ma da quel che vedo siete anche obbligati a restare nel villaggio.
L'Ucraina non è proprio allo sbando, ma se sento certi racconti di mia moglie, onestamente non vivrei tanto tranquillo...
Provare a vendere la casa della nonna e trasferirsi in qualche centro più grande e meglio attrezzato?
In Ogni caso dopo l'angioplastica non dovresti avere ulteriori problemi, e sulla dieta... beh la decidi tu

ancora auguri
Vittò
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6322
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: ambulanze in ua

Messaggiodi lampo il lunedì 7 ottobre 2013, 12:36

Al ritorno dall'Ucraina in aprile ,ho avuto lo stesso problema, ero tornato da 5 giorni, ma leggo i tempi di intervento, sapendo come sono li,le strutture ospedaliere, non so come sarebbe finita...........
Avatar utente
lampo
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1217
Iscritto il: venerdì 16 gennaio 2009, 14:51
Residenza: rimini
Anti-spam: 56

Re: ambulanze in ua

Messaggiodi miki1960 il lunedì 7 ottobre 2013, 15:20

Prima di tutto voglio farti i miei migliori auguri per una pronta guarigione, so bene di cosa si tratta avendone avuti anche io interventi di angioplastica ( 3 volte ), ti hanno fatto un tagliando ma la tua vita prosegue normalmente come prima, attento alla dieta smetti di fumare e stai attento agli alcolici, puoi tranquillamente viaggiare senza limitazioni alcune, i farmaci che ti servono li porti dall'Italia e puoi tranquillamente rientrare in Italia ogni 2 o 3 mesi, per le ambulanze concordo pienamente con quanto detto anche dagli altri, comunque pensa anche da noi in Italia se si abita in un piccolo comune che ha l'Ospedale più vicino a 30 Kilometri?
In bocca al lupo
Gli amici sono quelle rare persone che ti chiedono come stai e poi ascoltano perfino la risposta
Avatar utente
miki1960
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 295
Iscritto il: venerdì 20 luglio 2012, 13:42
Residenza: novara
Anti-spam: 42

Re: ambulanze in ua

Messaggiodi dreamcatcher il martedì 8 ottobre 2013, 13:30

Prima di tutto i miei migliori auguri di pronta guarigione!

Per il discorso ambulanze, non so se le campagne e i villaggi della tua zona siano uguali a quelli che ho visto io nel sud ovest, ma se così fosse ti garantisco che l'ambulanza è quasi inutile.
E' vero che anche in Italia possono esserci paesini sperduti a 30km da un ospedale, ma spesso ci sono dei presidi di pronto soccorso, ambulanze attrezzate e in genere strade decenti.

Quanto si impiega a percorrere 30 km su una strada di campagna, facendo lo slalom tra una buca e l'altra? A volte un'ora, e non sto esagerando. Spesso 3 km sono una distanza enorme... questo era uno dei motivi per cui cercavamo un'auto per i genitori della mia ragazza.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 8099
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: ambulanze in ua

Messaggiodi spikebn il martedì 8 ottobre 2013, 14:43

ciao ragazzi...grazie a tutti per le risposte....in effetti il mio dottore dice che problemi non ce ne sono,basta che mi porto i medicinali....le cose che mi lasciano perplesso sono:
il clima...quando c'è la neve e fa 20 gradi sottozero..come fare a camminare e a fare un minimo di esercizio fisico??
il viaggio....o faccio da benevento a napoli...da napoli a milano....poi a bergamo....poi con carpatair fino a chernivtsi...e poi gli ultimi 30 km con il taxi.....non è proprio una passeggiata.....oppure con il pullmino loro....comodo ma 30 ore seduto.....
il presidio....il piu vicino è snyaten....dove la mia girl mi ha detto che c'è un piccolo ospedale dove hanno anche unita coronarica...ma a lei lo hanno detto...di sicuro non lo sa se sia vero o meno....
mi aiutate a dissipare questi dubbi??
ah,la nonna vive qua e non se ne andrebbe mai...d'altra parte dove la porti a 90 anni??
Avatar utente
spikebn
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 256
Iscritto il: lunedì 16 aprile 2012, 1:12
Residenza: benevento
Anti-spam: 56

Re: ambulanze in ua

Messaggiodi domedo79 il martedì 8 ottobre 2013, 20:24

Durante l' estate 2012 mentre stavo percorrendo la tratta karkhov Kiev a bordo del treno veloce Yunday uno sfortunato signore seduto poco più avanti di me e' stato colpito da un infarto accasciandosi a terra privo di sensi , lo abbiamo soccorso per alcuni minuti fino all' arrivo di un giovane medico allertato dalla hostes del nostro vagone che subito si era precipitata di corsa in cerca di un dottore .

Eravamo partiti da circa 20 min da kaharkov e nonostante il medico abbia detto che si trattava di un grave caso di infarto ( ha praticato più volte il massaggio cardiaco ) il treno ha proseguito la sua corsa fino alla stazione di Poltava cosi ad a occhio a circa un 100 di km ( non conosco la distanza precisa ) .

Abbiamo passato diverse stazioni immagino di piccoli centri dove il treno veloce non si e' fermato. Di primo acchito mi e' sembrato assurdo e sinceramente un po' di dubbi mi rimangono ancora , ma ha detta di tutti i centri medici di quei piccoli centri che abbiamo passato fino all' arrivo a Poltava non erano attrezzati per una simile emergenza!
Avatar utente
domedo79
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 720
Iscritto il: martedì 18 settembre 2012, 15:34
Residenza: pistoia
Anti-spam: 56

Re: ambulanze in ua

Messaggiodi miki1960 il mercoledì 9 ottobre 2013, 14:52

Ciao Spikebn, cerca di essere un po più ottimista, non pensare sempre al brutto, te lo dico io che ho avuto problemi cardiaci ( 3 infarti con conseguenti interventi di angioplastica ), ma io solo dopo l'ultimo ormai risalente al 2010, ho smesso di fumare, mantengo una dieta adeguata, mi curo con i farmaci e mi reco regolarmente ai controlli che sono circa ogni sei mesi, e sta andando tutto bene, cerco di programmare i miei viaggi nei periodi in cui non devo recarmi alle visite di controllo, ma ciò non vuol dire che magari anche da domani ( impegni lavorativi permettendo ) non ci mettiamo in macchina e partiamo in quel di Cernvitzi, puoi viaggiare tranquillamente come prima, e soprattutto ricorda che non hai nessuna menomazione, sei uguale a prima, devi solo stare attento alla dieta e mantenere i farmaci.
In bocca al lupo
Gli amici sono quelle rare persone che ti chiedono come stai e poi ascoltano perfino la risposta
Avatar utente
miki1960
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 295
Iscritto il: venerdì 20 luglio 2012, 13:42
Residenza: novara
Anti-spam: 42

Re: ambulanze in ua

Messaggiodi Mauroest il mercoledì 9 ottobre 2013, 20:24

a Vinnytsya che fa 350.000 abitanti, l'ambulanza arriva vuota, e' solo un furgone con un lettino. Poi ti portano all'ospedale ed il parente/amico che e' con te deve correre in qualche farmacia a comprare le medicine.
Una nostra conoscente non correva abbastanza ed il marito e' morto.

Da qualche parte nel forum ho letto le parole dell'ambasciatore italiano: in ucraina se hai il mal di denti, curalo. se hai qualcosa di piu'prendi l'aereo.

Anche per questo non vivro' mai in Ucraina.
Avatar utente
Mauroest
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 398
Iscritto il: lunedì 19 aprile 2010, 9:44
Residenza: trieste-Ві́нниця
Anti-spam: 42

Re: ambulanze in ua

Messaggiodi peterthegreat il mercoledì 9 ottobre 2013, 20:35

Non mettiamo in giro notizie false.
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: ambulanze in ua

Messaggiodi maurokolombo il mercoledì 9 ottobre 2013, 22:02

alcuni anni fa mio figlio è stato ricoverato all'ospedale di Leopoli
per tre settimane e devo dire che me lo hanno trattato bene! [-o<

malgrado i pochi mezzi e stipendi esigui che arrivano dopo 6 mesi
il personale si è comportato professionalmente.

Se poi si ha la sfiga di incontrare il medico che ha comprato la laurea,
bhe quello è un altro discorso!

Per quanto riguarda i tempi d'attesa delle ambulanze
ti confermo da racconti di parenti che si può aspettare anche delle ore,
indipendentemente dalla gravità della situazione.
Avatar utente
maurokolombo
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 213
Iscritto il: domenica 17 marzo 2013, 21:19
Residenza: milano
Anti-spam: 42

Re: ambulanze in ua

Messaggiodi Forrest Gump il giovedì 17 ottobre 2013, 21:05

In bocca al lupo Spikebn.
A Kiev c'e' tutto, specie nel settore privato.

Nel pubblico, bisogna sapere "preventivamente" a chi rivolgersi in caso di emergenza, perche' anche li' ci sono buoni medici, nonostante le strutture obsolete.
Non voglio con questo dire che siamo al top mondiale, ma che ci si può' adattare.

Io per es., a Kiev, sfruttando le conoscenze di mio suocero che ha avuto nel corso degli anni parecchi infarti, in day hospital, IN OSPEDALE PUBBLICO MA PAGANDO, ho fatto una "coronarografia virtuale" (detta anche tac coronarica) di controllo, dopo che in Spagna un elettrocardiogramma aveva evidenziato potenziali anomalie.

Tanto per intenderci stiamo parlando di macchinari del valore di centinaia di migliaia di euro, se non di milioni, che non sono presenti in tutti gli ospedali del nostro paese.

E potrei dirti che mia figlia e' nata in una clinica privata ucraina e, considerati alcuni problemi in gravidanza, non sono sicuro che sarebbe finita alla stessa maniera in un ospedale "medio" italiano.

Insomma generalmente in Ucraina, soprattutto nelle grandi citta', "ce la si cava" se ci si rivolge a strutture private o a persone fidate di ospedali pubblici (da pagare a parte).

Per le ambulanze, almeno a Kiev, il servizio privato e' efficiente e tempestivo.
Anche in questo caso ho l'esperienza di mio suocero. Arrivano in fretta ed a bordo c'e' sempre un medico.
Controindicazioni: il servizio di ambulanza di emergenza privato costa parecchio.
Di quelle pubbliche non ho notizia, ma dubito che abbiano la stessa efficienza.

Come vedi nei grossi centri c'e' tutto, poi se vai nel paesino sperduto...... :mrgreen:
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6835
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Prossimo

Torna a Sistema sanitario ucraino





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti