Alcune letture per essere dei veri "ucrainofili"

Recensioni di libri in lingua ucraina e in lingua russa, riferimenti bibliografici, note sugli autori, reperibilità e ricerca.

Alcune letture per essere dei veri "ucrainofili"

Messaggiodi Ciorni.voran il domenica 4 marzo 2012, 11:24

Visto che l'argomento animali ultimamente sta occupando intere pagine di questo forum,vi suggerisco alcune letture dove gli animali la fanno da protagonisti e che un vero "ucrainofilo" non può assolutamente mancare di aver letto.Alcuni di questi romanzi sono stati autentici best seller in Francia e in Germania.

Alcuni di questi "Garzanti" li ha tradotti e pubblicati in Italia.
Si tratta dei romanzi di Andrei Kurkov,forse il pìu grande scrittore vivente ucraino che divide la sua esistenza fra kiev e Monaco di Baviera.

Ambientati in gran parte nelle macerie della Russia postsovietica,tra nazionalisti ucraini,pericolosi intrighi di mafia e disinformazione,equivoci uomini d'affari,spie,terroristi e che hanno sempre tra i coprotagonisti pinguini,pappagalli,camaleonti,topi.

Non vi faccio la recensione perchè non ne sono capace e le troverete agevolmente su internet.Comunque leggeteveli perchè ne vale veramente la pena.Soprattutto per i nostalgici (come me) dell'Ucraina disorientata del post-comunismo e delle tappezzerie impregnate di fumo dei vecchi bar di Kiev.

Picnic sul ghiaccio - Garzanti (collana Elefanti) 2003
I pinguini non vanno in vacanza - Garzanti 2006
L'angelo del Caucaso -Garzanti 2003
L'ultimo amore del presidente - Garzanti (nuova Biblioteca) 2008

Sono tutte edizioni economiche in brossura.Sono letture appassionanti,alla portata di tutti,dove uno può ritrovarsi nei luoghi e nelle situazioni dove ha vissuto o che ha visitato.
Il Mondo alla rovescia, quello del male, della follia distruttiva e dell’assurdo è difeso e costruito da un esercito di “medici pietosi”, di anime belle allo specchio, di persone che vanno dove le porta il cuore avendo lasciato la testa a casa.
Avatar utente
Ciorni.voran
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 3172
Iscritto il: venerdì 13 novembre 2009, 23:43
Residenza: Territori di steppa
Anti-spam: 42


Re: Alcune letture per essere dei veri "ucrainofili"

Messaggiodi dreamcatcher il domenica 4 marzo 2012, 11:41

Grazie mille!

Tra l'altro forse non li ha mai letti neppure la mia bella e visto che le piace leggere, farlo in italiano le sarà utilissimo... si parla di casa sua dopotutto!
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7525
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Alcune letture per essere dei veri "ucrainofili"

Messaggiodi Ciorni.voran il domenica 4 marzo 2012, 12:45

E' un piacere,figurati.Paradossalmente questi romanzi sono molto più noti all'estero che nella madre patria anche perchè velatamente denunciano,tra le righe, la corruzione e l'arroganza di chi detiene le redini del potere in Ucraina.

Dal 2005 l'autore è diventato "persona non gradita" nella Federazione Russa a causa di alcuni suoi interventi sulla stampa durante la "rivoluzione arancione" che davano una valutazione negativa della loro politica ufficiale e in tale stato i suoi libri non sono più stati distribuiti.

Ti consiglio di acquistare contemporaneamente i primi due (quelli dove il pinguino la fa da protagonista) perchè sono uno il seguito dell'altro.
Il Mondo alla rovescia, quello del male, della follia distruttiva e dell’assurdo è difeso e costruito da un esercito di “medici pietosi”, di anime belle allo specchio, di persone che vanno dove le porta il cuore avendo lasciato la testa a casa.
Avatar utente
Ciorni.voran
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 3172
Iscritto il: venerdì 13 novembre 2009, 23:43
Residenza: Territori di steppa
Anti-spam: 42

Re: Alcune letture per essere dei veri "ucrainofili"

Messaggiodi pcamilla il domenica 4 marzo 2012, 13:56

Molto interessante!!
GRAZIE!!!!
Due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, ma riguardo l’universo ho ancora dei dubbi.
Albert Einstein
Avatar utente
pcamilla
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1312
Iscritto il: giovedì 4 dicembre 2008, 22:30
Località: Savona
Residenza: Savona
Anti-spam: 56

Re: Alcune letture per essere dei veri "ucrainofili"

Messaggiodi peppericcardo il domenica 4 marzo 2012, 14:26

aggiungerei un bel romanzo...Breve storia dei trattori in lingua ucraina
Autore Lewycka Marina divertentissimo....
Avatar utente
peppericcardo
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 23
Iscritto il: domenica 17 aprile 2011, 19:38
Residenza: fiumicino
Anti-spam: 56

Re: Alcune letture per essere dei veri "ucrainofili"

Messaggiodi Luca il domenica 4 marzo 2012, 15:18

Ti ringrazio tantissimo; è una dritta che seguirò sicramente.
Adoro leggere, anche se spesso mi manca il tempo.
Ti domando una cosa.
Bisogna leggerli in una determinata sequenza o si può scegliere liberamente?
Avatar utente
Luca
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 1442
Iscritto il: sabato 30 maggio 2009, 19:57
Località: Chieti
Residenza: Chieti
Anti-spam: 56

Re: Alcune letture per essere dei veri "ucrainofili"

Messaggiodi Ciorni.voran il domenica 4 marzo 2012, 15:24

Breve storia dei trattori in lingua ucraina di Marina Lewycka
Titolo originale: A Short History of Tractors in Ukrainian
Traduzione di L. M.Sponzilli
320 pag., Euro 17,50 - Mondadori (Omnibus)
ISBN: 88-04-54802-9

Molto bene grazie.Lo farò mio al più presto.Lo avevo adocchiato un anno fa,in inglese,in una libreria dell'aeroporto di Praga.Ma appunto perchè era in inglese ho desistito dall'acquisto.

Se qualcuno ha qualcosa da suggerire è bene accetto.Potremmo inserire una sezione nuova nella home page del forum dedicata alle letture che riguardano direttamente o di riflesso l'Ucraina per fare in modo che la ricerca non sia troppo dispersiva.Qualcosa esiste già nel forum,Sentiamo il capo.
Il Mondo alla rovescia, quello del male, della follia distruttiva e dell’assurdo è difeso e costruito da un esercito di “medici pietosi”, di anime belle allo specchio, di persone che vanno dove le porta il cuore avendo lasciato la testa a casa.
Avatar utente
Ciorni.voran
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 3172
Iscritto il: venerdì 13 novembre 2009, 23:43
Residenza: Territori di steppa
Anti-spam: 42

Re: Alcune letture per essere dei veri "ucrainofili"

Messaggiodi Ciorni.voran il domenica 4 marzo 2012, 15:26

Per Luca:Segui l'ordine cronologico in cui l'autore li ha pubblicati che è poi quello che ho postato.Solo i primi due sono collegati direttamente.
Il Mondo alla rovescia, quello del male, della follia distruttiva e dell’assurdo è difeso e costruito da un esercito di “medici pietosi”, di anime belle allo specchio, di persone che vanno dove le porta il cuore avendo lasciato la testa a casa.
Avatar utente
Ciorni.voran
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 3172
Iscritto il: venerdì 13 novembre 2009, 23:43
Residenza: Territori di steppa
Anti-spam: 42

Re: Alcune letture per essere dei veri "ucrainofili"

Messaggiodi peterthegreat il domenica 4 marzo 2012, 15:47

Ciorni.voran ha scritto:Se qualcuno ha qualcosa da suggerire è bene accetto.Potremmo inserire una sezione nuova nella home page del forum dedicata alle letture che riguardano direttamente o di riflesso l'Ucraina per fare in modo che la ricerca non sia troppo dispersiva.Qualcosa esiste già nel forum,Sentiamo il capo.


Sono d' accordo. Si potrebbe fare una sezione tipo biblioteca con i titoli.
Anche se tutti noi no!
La radici profonde non gelano!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5639
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Alcune letture per essere dei veri "ucrainofili"

Messaggiodi lampo il domenica 4 marzo 2012, 20:38

Bene, li comprerò e li leggero' nel mio prossimo viaggio in UA.

L' Angelo del Caucaso l' ho comprato ,ma mai iniziato a leggerlo, provvedo a farlo! :|
Avatar utente
lampo
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1209
Iscritto il: venerdì 16 gennaio 2009, 14:51
Residenza: rimini
Anti-spam: 56

Re: Alcune letture per essere dei veri "ucrainofili"

Messaggiodi gios74 il lunedì 5 marzo 2012, 0:48

Proprio questa sera si parlava con Vika della sua passione alla lettura...non va mai a dormire se non legge prima un buon libro...
Sicuramente le suggerirò questi segnalati da Ciorni... :wink:
"Meglio aggiungere vita ai giorni, che giorni alla vita.." Rita Levi Montalcini
Meglio una fine disperata che una disperazione senza fine! Jim Morrison
Avatar utente
gios74
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 952
Iscritto il: venerdì 14 agosto 2009, 20:06
Località: Lucca
Residenza: Reggio Calabria
Anti-spam: 42

Re: Alcune letture per essere dei veri "ucrainofili"

Messaggiodi Ciorni.voran il lunedì 5 marzo 2012, 12:39

Adesso,per chi non lo avesse letto vi consiglio un'altra lettura.Questa è per stomaci forti,sconsigliata ai minori e alle persone facilmenti suggestionabili.

Si tratta del romanzo "Le benevole" di jonathan Littel,pubblicato nel 2006 in francese, vincitore del "Grand Prix du roman de l'Académie française" e del "Premio Goncourt".

Questa è la presentazione tratta dal sito della Giulio Einaudi Editore.
""Nato in Alsazia da padre tedesco e madre francese, Maximilien Aue dirige sotto falso nome una fabbrica di merletti nel nord della Francia. Svolge bene il suo lavoro, è un uomo preciso ed efficiente. Preciso ed efficiente, del resto, lo era stato anche negli anni del nazismo, quando fra il 1937 e il 1945, aveva fatto carriera nelle SS in Germania. Pur essendo un nazionalsocialista convinto, il giovane e brillante giurista era entrato per caso nel corpo, punta di diamante del Reich hitleriano: fermato dalla polizia dopo un incontro omosessuale, aveva accettato di arruolarsi per evitare la denuncia, grazie anche all'intercessione di Thomas Hauser, un giovane ufficiale che in seguito sarà sempre al suo fianco nei momenti decisivi.

Nel 1941 Max è sul fronte orientale, dove nell'ambito delle Einsatzgruppen dà il suo contributo al genocidio di ebrei, zingari e comunisti. Trasferito nel Caucaso e poi nella Stalingrado accerchiata dall'Armata rossa, sopravvive miracolosamente a una grave ferita alla testa. Durante la convalescenza ristabilisce per la prima volta dopo molti anni i contatti con la madre che vive in Costa Azzurra con il secondo marito, un uomo d'affari francese. A lei attribuisce, con odio feroce, sia la scomparsa del padre, sia il distacco da Una, la sorella gemella, alla quale sin dall'infanzia è legato da un mai risolto rapporto incestuoso. I fatti sanguinosi legati a questo soggiorno in Costa Azzurra rimangono anche per lui avvolti in una fitta nebbia.
Dopo il rientro in Germania, lavora a stretto contatto con Himmler, con Speer, con Eichmann, con tutta la gerarchia nazionalsocialista, cercando di innalzare la produttività dei detenuti nei campi di concentramento. Per la Germania tuttavia, la guerra ormai è persa, la Wehrmacht arretra su tutti i fronti: nel corso di una licenza in Pomerania nella villa della sorella, Max resta intrappolato dietro le linee nemiche. Thomas lo salva anche in questa occasione e insieme raggiungono la capitale del Reich, devastata dai bombardamenti alleati. Qui, al crepuscolo del nazismo, gli viene in aiuto il suo bilinguismo: assumendo l'identità di un francese deportato in Germania, riesce a fuggire.

Grande affresco epico e tragico, non romanzo storico, ma storia assoluta in cui sembrano condensarsi i temi di tutta la letteratura occidentale, dall'Orestea di Eschilo a Vita e destino di Vassilij Grossman, Le Benevole ci fa rivivere gli orrori della Seconda guerra mondiale dal punto di vista terribile e ripugnante dei carnefici. Trascinato dalla corrente della Storia e inseguito da fantasmi che, come le furie «benevole» dei Greci, le Eumenidi, cercano vendetta, Maximilien Aue è parte di noi, la parte più nera. E forse l'impresa e lo scandalo di questo grande romanzo, come ha scritto lo storico Pierre Nora, sono proprio quelli di «ricondurre all'umano l'inumano totale».""

Perchè questo romanzo è di nostro interesse?Perchè in buona parte è ambientato in Ucraina,a kiev e in Crimea durante l'occupazione nazista.E' un romanzo di fantasia inserito in un contesto di fatti realmente accaduti e documentati con grande fedeltà.E' una lettura molto impegnativa,a volte lenta,cattiva,a tratti angosciante con questa insistenza descrittiva su particolari macabri.Con un carico emotivo notevole.Si arriva alla fine spossati.Da leggere assolutamente per chi ama il genere e ha tempo a disposizione.Sono quasi 1000 pagine.


Jonathan Littell
Le Benevole
2008
Super ET
pp. 956
€ 16,00
ISBN 9788806194901
Il Mondo alla rovescia, quello del male, della follia distruttiva e dell’assurdo è difeso e costruito da un esercito di “medici pietosi”, di anime belle allo specchio, di persone che vanno dove le porta il cuore avendo lasciato la testa a casa.
Avatar utente
Ciorni.voran
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 3172
Iscritto il: venerdì 13 novembre 2009, 23:43
Residenza: Territori di steppa
Anti-spam: 42

Re: Alcune letture per essere dei veri "ucrainofili"

Messaggiodi peterthegreat il sabato 13 ottobre 2012, 19:29

I libri di Kurkov
I pinguini non vanno in vacanza e L'angelo del Caucaso
sono pressoche' introvabili.
Anche se tutti noi no!
La radici profonde non gelano!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5639
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Alcune letture per essere dei veri "ucrainofili"

Messaggiodi maurokolombo il lunedì 28 aprile 2014, 22:32

Mi sembra la sezione giusta visto che volevo parlarvi di "bukvar"
che dovrebbe essere la prima lettura per essere veri " ucrainofili" :)
stasera la mia signora si è concessa ai nostri figli ( 12 e 8 anni)
e ha impartito loro le prime lezioni di ucraino scritto
utilizzando un bukvar della cugina di 16 anni,
redatto quindi nei primi anni dell'indipendenza
quando cominciavano ad insegnare orgogliosamente la lingua ucraina come prima lingua :wink:
vi riporto una poesia che mi ha colpito particolarmente
e mi ha trasportato letteralmente all'interno dell'orgoglio nazionale ucraino( quello buono).
vi consiglio di farvela tradurre a voce perchè il traduttore on line non rende proprio.

РІДНА МОВА В РІДНІЙ ШКОЛІ!
Рідна мова в рідній школі!
Що бринить нам чарівніш?
Що нам ближче, і миліш,
І дорожче в час недолі?!
Рідна мова! рідна мова!
Що в єдине нас злива, –
Перші матері слова,
Перша пісня колискова,
Як розлучимось з тобою,
Як забудем голос твій,
І в вітчизні дорогій
Говоритимем чужою?!
Краще нам німими стати,
Легше гори нам нести,
Ніж тебе розіп'ясти,
Наша мово, наша мати!
Ні! В кім думка прагне слова,
Хто в майбутнім хоче жить,
Той всім серцем закричить:
"В рідній школі рідна мова!"
І спасе того в недолі
Наша мрія золота,
Наше гасло і мета:
Рідна мова в рідній школі!

e a questo punto doverosamente SLAVA UCRAINI! =D>
Avatar utente
maurokolombo
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 213
Iscritto il: domenica 17 marzo 2013, 21:19
Residenza: milano
Anti-spam: 42

Re: Alcune letture per essere dei veri "ucrainofili"

Messaggiodi andrey il mercoledì 9 settembre 2015, 18:42

la posto qui e' una piccola bella notizia

a Kiev è stata aperta una linea speciale di autobus completamente ricostruito in una biblioteca mobile. "Libbrobus" corre tra le scuole, parchi e festival a Kiev.
Immagine
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5719
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42


Torna a Libri in lingua ucraina e russa





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron