9 maggio in Ucraina: ieri e oggi

La politica in Ucraina.

Re: 9 maggio in Ucraina: ieri e oggi

Messaggiodi vittorio_guido il martedì 17 maggio 2016, 9:25

Il generale è scomparso per un annetto.
Mi disse vado a Malta....
Ma secondo me era all'excelsior di Mosca con Salvini e Gianmarco a prendere instruzioni dal boss supremo :)
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5790
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56


Re: 9 maggio in Ucraina: ieri e oggi

Messaggiodi dreamcatcher il martedì 17 maggio 2016, 9:32

Ma no Ciorni, cosa c'entra l'aver capito come funziona il mondo e come si deve vivere!?
Ho espresso una riflessione che mi è nata spontaneamente guardando il video.
O dovevo dire: oltre al coltan, ai bambini soldato, allo sfruttamento di esseri umani e risorse materiali in Africa com in Asia, che peccato che dal 45 a oggi non ci siamo portati in casa una guerra ogni due anni?

Boh... non capisco perchè in un mondo dove tante cose non vanno per il verso giusto, dove solo se si hanno le fette di salame sugli occhi non ci si rende conto che non esiste il paradiso terrestre, che non c'è America o Russia o nessuno che possa insegnare granchè agli altri... beh, in tutto questo che cosa c'è di male a prendere coraggio da qualcosa di positivo?
Ma è possibile che se si dice 'evviva arriva il visa free' l'unica risposta è 'ma la gente muore di fame!'. Eh sì che lo so che muore di fame, ma muore di fame anche senza visa free!
O 'si è cacciato un dittatore' e la risposta ' eh ma gli altri non sono meglio, anzi forse sono peggio!' Lo vedo che gli altri non sono meglio... ma non è che quando c'era l'altro dittatore questi di adesso fossero tutti a crescere i figli lavorando in miniera!

Certi cambiamenti possono non piacere e su questo si può discutere all'infinito.
Ma quando si prende atto che tantissime cose non funzionano come dovrebbero, quando si riesce a individuare una responsabilità (per chi Putin, per chi la globalizzazione, per chi la finanza e via dicendo), poi bisogna anche provare a immaginare una soluzione.
In questo senso Putin ha agito con cognizione: quello che vedo non mi piace, lo cambio.
E' possibile dire che il modo in cui Putin sta provando a cambiare le cose che non gli piacciono, non lo condivido, anche se in Africa si muore di fame o se in Amazzonia si sta compiendo un disastro?
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7572
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: 9 maggio in Ucraina: ieri e oggi

Messaggiodi Legione il martedì 17 maggio 2016, 10:39

quante sterili polemiche su questo forum. :doubt:
Avatar utente
Legione
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 330
Iscritto il: domenica 16 giugno 2013, 18:38
Residenza: Cuneo
Anti-spam: 42

Re: 9 maggio in Ucraina: ieri e oggi

Messaggiodi dreamcatcher il martedì 17 maggio 2016, 11:15

:wink: Era un topic un po' più 'generico'... niente polemiche con Ciorni poi...
...però accetto volentieri il consiglio !
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7572
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: 9 maggio in Ucraina: ieri e oggi

Messaggiodi Forrest Gump il martedì 17 maggio 2016, 15:17

galia ha scritto:Anche io pensavo, raggiunta una sistemazione economica, di tornare a vivere serena ed in pace nel mio paese, ma vedo che serenità e pace a casa mia non ci sono ancora. Resterò in Italia, spiace per miei figli e nipoti.

Questa purtroppo non è una tua opinione, ma un dato di fatto.
E ti scrivo proprio dall'Ucraina dove io lavoro e dove, proprio in questi giorni, che siamo nel 2016, sto assistendo a cose alle quali i miei occhi non avrebbero creduto. Le definirei......cose fuori dal mondo.
Invece l'Ucraina fà parte di questo mondo e gli asini che ho visto stavano volando veramente. :mrgreen:

Detto questo e d'accordissimo con te sul punto che "serenità e pace" - ma aggiungerei anche giustizia e senso civico - non ci sono, si dice che ogni popolo ha quel che si merita. Ed io credo molto in questo detto! :mrgreen:

Se in Italia, si vive peggio che in Svizzera o in Svezia, non è un caso: abbiamo più ladri che in quei paesi.
No, non vuol dire che tutti gli italiani sono ladri, ma che in Italia ci sono più ladri che in Svizzera ed in Svezia.
Vedi, la struttura di ogni società, intendo la società di ogni nazione, è in fondo la struttura ingigantita di una piccola famiglia: c'è un padre, una madre, dei figli, chi prende le decisioni, chi le deve fare osservare, chi esegue.
Per semplificare, diciamo pure che la società Ucraina e/o la società Italia, sono due famiglie giganti, composte da milioni di persone.

Ora, per stare tutti bene in famiglia, occorre che il padre vada a lavorare e che usi il denaro in maniera diligente (non per andare a prostitute, non per bere, non per drogarsi), occorre che la madre vada a lavorare per usare anche il suo denaro per il bene della famiglia (non per farsi l'operazione di chirurgia estetica al seno, non per andare in vacanza con l'amante, ecc).
Ed anche i figli nel loro piccolo, devono lavorare se in età per farlo o studiare perché domani saranno loro ad aiutare la famiglia (non devono quindi fumare la mariuana, farsi di cocaina, ecc.).
Vedi, ad ogni azione corrisponde una reazione. Questo vale sia in una famiglia di 3 - 4 persone, che nelle società di milioni di abitanti.
Io sono un capo famiglia (brutta espressione, ma passatemela), se questo mese invece di pagare l'affitto o il condominio o le tasse, o fare la spesa per la mia famiglia, uso i soldi per comprarmi la BMW nuova, la mia azione avrà un effetto immediato negativo sul benessere della famiglia.

In ogni società, piccola o grande,i soldi, le finanze in attivo, dovrebbero essere destinate prima di tutto per il bene comune. Cioè per i figli, per fare la spesa, per pagare la casa.
Poi, solo se ne avanzano, ognuno può pensare ai suoi egoismi. l'amante, la bottiglia di vodka, la canna, la BMW, ecc.

Quando in una famiglia tutti i componenti sono persone serie, tutti lavorano, tutti remano nella stessa direzione, tutti usano le risorse personali per il bene della comunità - se quindi il padre non va a prostitute, se la madre non va con l'amante, se i figli non si drogano o rubano i soldi dal portafogli dei genitori - allora, stanne pure certa, questa famiglia non fallirà. MAI !!!

Io sono convinto che in Italia si sta peggio della Svizzera e/o della Svezia perché in Italia ci sono più ladri politici, più ladri amministratori, più ladri dirigenti e perfino più ladri appartenenti alla cd. gente comune.
Perché in fondo, politici, amministratori, dirigenti e perfino gente comune, "rappresentano" la nostra società. Siamo noi insomma !!!

Se in Ucraina si sta peggio che in Italia, allora in Ucraina, ci saranno più ladri che in Italia, in Svizzera ed in Svezia.
Ecco perché io direi.....gloria a chi si ribella !!! Anche se il suo risultato è stato pari a zero.

P.S. Mi scuso se posso avere "urtato" la sensibilità di qualcuno, ma io la penso così: la società è lo specchio di quello che siamo ed ognuno ha la società che si merita.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6288
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Puerto Banùs (Spain)
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 56

Re: 9 maggio in Ucraina: ieri e oggi

Messaggiodi Gianmarco58 il martedì 17 maggio 2016, 16:05

vittorio_guido ha scritto:Il generale è scomparso per un annetto.
Mi disse vado a Malta....
Ma secondo me era all'excelsior di Mosca con Salvini e Gianmarco a prendere instruzioni dal boss supremo :)

Vittorio, l'albergo era lo "Slavianka", Salvini non c'era, il mio amico era a Malta, e non abbiamo preso istruzioni da nessuno, e se c'eravamo, eravamo li per dare consigli.
Gli uomini sono sanguinari, NON le Ideologie! (Peterthegreat)
Avatar utente
Gianmarco58
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2291
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:32
Località: Milano e Odessa
Residenza: Milano e Odessa
Anti-spam: 42

Re: 9 maggio in Ucraina: ieri e oggi

Messaggiodi vittorio_guido il martedì 17 maggio 2016, 18:56

Volete rimanere nell'ombra.
Capisco.
Io sto con il generale.
Comunquemente sempre con il generale :)
Poi gli aggiornamenti non fanno mai male.
A parte quelli per il pc... da windows 7 a 10 un disastro... :lol:
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5790
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: 9 maggio in Ucraina: ieri e oggi

Messaggiodi vittorio_guido il martedì 17 maggio 2016, 19:04

Forrest corretto.
Ma ti controbatteranno sempre che chi si è ribellato era pilotato dalla Cia...
Altrimenti non avrebbe mosso un dito...
E si va avanti all'infinito..
Sapeste quello che è successo negli ultimi anni a viareggio...
Ho litigato con una vicina di casa perché (riferito ) ai miei concittadini dicevo le stesse cose tue...
La colpa è sempre della politica (che ne ha e tanta nel mio caso) ma dei cittadini mai...
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5790
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: 9 maggio in Ucraina: ieri e oggi

Messaggiodi Ciorni.voran il martedì 17 maggio 2016, 23:05

So di poter contare sempre su di te Viktor...la stima è reciproca :)

A meno che domani non facciano vedere Putin che pasteggia con un bambino a colazione molto difficilmente cambierà l'opinione nei suoi confronti tra quelli che lo sostengono in Europa perchè non è legata tanto a quello che fa ma a quello che rappresenta.Altri pur conoscendone perfettamente la vera natura lo sostengono ugualmente per non recedere su alcune questioni di principio.Perchè ritengono più pericolose certe idee che vengono portate avanti nelle democrazie liberali (semplificando al massimo).

in linea di massima è vero che ognuno ha i governanti che merita ma entro certi limiti, dipende anche da come le cose si determinano storicamente.Condivido il sermone di Forrest naturalmente però rimane il problema a quale bene si debba conformare la famiglia.Qualcuno pensa che il bene si determini attraverso una maggioranza parlamentare altri che vi sia una "legge naturale" ovvero un progetto per cui l'uomo è stato creato e a cui debba conformarsi.Sono orizzonti completamente diversi e difficilmente conciliabili di cui il primo oggi sicuramente maggioritario.Non tutti hanno la stessa idea di bene quindi un governante per qualcuno agisce bene per qualcun'altro no.Uno potrebbe dire che è la Costituzione a cui si debba conformare ma credo sia del tutto insufficiente perché l'URSS stessa ad esempio aveva una delle costituzioni più avanzate dell'epoca in senso liberale.Entriamo in discorsi complicatissimi qua.

C'è poi da considerare che la mediocrità dei politici forse è anche il sintomo di una politica che non decide più quasi nulla a livello nazionale.Un Andreotti non avrebbe mai detto come ha fatto Renzo :"io sono un cattolico però non ho giurato sul Vangelo ma sulla costituzione e quindi devo pensare a tutti" dopo l'approvazione della legge sulle unioni civili.Capisci che è un bifolco che non sa quello che dice.Un cattolico non voterebbe MAI una legge che sovverte l' "ordine naturale" che è uno dei peccati che grida vendetta al cospetto di Dio.Dei cialtroni che blandiscono a turno l'uno o l'altro per accattivarsi il voto con sbadilate di populismo quanto basta per arrivare a fine mandato.Sono quasi tutti così non solo lui chiaramente.Quindi cosa ti vuoi aspettare?La politica nazionale è esautorata.
Il Mondo alla rovescia, quello del male, della follia distruttiva e dell’assurdo è difeso e costruito da un esercito di “medici pietosi”, di anime belle allo specchio, di persone che vanno dove le porta il cuore avendo lasciato la testa a casa.
Avatar utente
Ciorni.voran
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 3178
Iscritto il: venerdì 13 novembre 2009, 23:43
Residenza: Territori di steppa
Anti-spam: 42

Re: 9 maggio in Ucraina: ieri e oggi

Messaggiodi galia il venerdì 20 maggio 2016, 19:15

Io credo che più che i governanti che si merita, il cittadino ha il governo che decidono in america o germania.
Da noi hanno messo nei punti chiave del paese cittadini stranieri, in Italia la gente ha votato Bersani e si è trovata renzi, in Grecia la popolazione ha fatto scelte che sono state rovesciate dal governo e potrei continuare.....
La realta è che gli stati sovrani non esistono più ( tranne qualche caso) e chi domina il mondo sono le persone che detengono i capitali.
Avatar utente
galia
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 50
Iscritto il: giovedì 7 aprile 2016, 18:16
Residenza: Bergamo
Anti-spam: 42

Re: 9 maggio in Ucraina: ieri e oggi

Messaggiodi T1000 il venerdì 20 maggio 2016, 19:50

@galia

sottoscrivo al 200%
Viva l'A. e po bon!
Avatar utente
T1000
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 890
Iscritto il: martedì 16 giugno 2015, 12:56
Residenza: Trieste e Odessa
Anti-spam: 42

Re: 9 maggio in Ucraina: ieri e oggi

Messaggiodi Luca il venerdì 20 maggio 2016, 21:42

Galia, come non essere totalmente d'accordo?
Temo però che siamo del tutto ot.
Avatar utente
Luca
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 1449
Iscritto il: sabato 30 maggio 2009, 19:57
Località: Chieti
Residenza: Chieti
Anti-spam: 56

Re: 9 maggio in Ucraina: ieri e oggi

Messaggiodi gios74 il sabato 21 maggio 2016, 10:34

galia ha scritto:Io credo che più che i governanti che si merita, il cittadino ha il governo che decidono in america o germania.


Ti sei scordata la Russia.... :wink:
"Meglio aggiungere vita ai giorni, che giorni alla vita.." Rita Levi Montalcini
Meglio una fine disperata che una disperazione senza fine! Jim Morrison
Avatar utente
gios74
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 952
Iscritto il: venerdì 14 agosto 2009, 20:06
Località: Lucca
Residenza: Reggio Calabria
Anti-spam: 42

Re: 9 maggio in Ucraina: ieri e oggi

Messaggiodi Dave il sabato 21 maggio 2016, 11:37

gios74 ha scritto:
galia ha scritto:Io credo che più che i governanti che si merita, il cittadino ha il governo che decidono in america o germania.


Ti sei scordata la Russia.... :wink:


Ma no Gios! :wink:
La Russia non decide nulla, lascia piena libertà decisionale agli stati confinanti. Tutt'al più invia qualche carro armato e sistema buk per difendere le popolazioni oppresse dell'Est contro i fascisti di Kyiv. Vuoi mettere con quegli strozzini della UE?
Avatar utente
Dave
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 161
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 13:02
Residenza: Prato
Anti-spam: 42

Re: 9 maggio in Ucraina: ieri e oggi

Messaggiodi markus il sabato 21 maggio 2016, 12:28

Mi ero ripromesso di non più intervenire in argomenti riguardanti l'assurdo conflitto frà Russia ed Ucraina.

Ma mi permetto due considerazioni.

La prima concerne la coerenza di pensiero. Non capisco gli ucraini o i moldavi che si dichiarano filo-russi poi vanno a cercare fortuna in Europa. Tanti ucraini o moldavi sono andati a lavorare in Russia, se li si stà così bene пожалуйста.

La seconda considerazione riguarda il crollo dell'URSS. C'è chi vive di dietrologia (e direi anche di fantasia) e spesso queste persone danno le colpe di tutti i mali di questa terra agli USA.

Penso che le varie nazioni che si sono staccate dall'URSS lo hanno fatto perchè stanche dello zarismo. In fondo nulla è cambiato dopo la rivoluzione d'ottobre. Prima la nobiltà deteneva il diritto di vita o di morte, diritto che poi è passato agli uomini politici al potere.

In fondo più o meno ogni essere umano ha il concetto di cosa sia giusto e da qui capisce bene cos'è l'ingiustizia (a meno che non sia un folle).

Aggiungo che penso che fortunatamente al momento del crollo del muro di Berlino al Cremlino vi era un tale Mikhail Sergeyevich Gorbachev. Vi fosse stato Putin penso che sarebbe stata guerra civile.

E qui il dessert :D

MOSCA - L'artista "oppositore" Piotr Pavlenski è stato condannato a 16 anni di reclusione da un tribunale di Mosca per aver inscenato due anni fa una protesta a favore di Kiev bruciando pneumatici e sventolando bandiere ucraine vicino a una cattedrale di San Pietroburgo assieme ad alcuni attivisti.

L'artista non sconterà la pena a causa di ritardi nel processo, ma resta comunque in carcere per aver dato fuoco lo scorso novembre a una porta della Lubianka, quartier generale dei servizi segreti russi.

A San Pietroburgo Pavlenski voleva ricordare la protesta di Maidan - la piazza centrale di Kiev - che ha costretto alla fuga l'allora presidente ucraino filorusso Viktor Ianukovich. Secondo il suo legale, pochi giorni fa, durante il trasferimento in un tribunale di Mosca, l'artista sarebbe stato malmenato dalle guardie carcerarie che gli avrebbero anche fratturato una costola.

Pavlenski è famoso per alcune eclatanti azioni di protesta. In particolare, nel 2012 si cucì le labbra per protestare l'arresto di alcune componenti del gruppo Pussy Riot; e nel 2013 si inchiodò lo scroto a Mosca sulla Piazza Rossa, davanti al mausoleo di Lenin, per protestare "l'apatia, l'indifferenza politica e il fatalismo della società russa".
Avatar utente
markus
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1887
Iscritto il: giovedì 13 marzo 2014, 12:18
Residenza: Basarabia
Anti-spam: 42

PrecedenteProssimo

Torna a Attualita' politica





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti