Grande freddo - Ucraina 2012

E’ arrivato quando tutti sapevano che doveva arrivare, l’Ucraina di gennaio e febbraio presenta sempre l’inverno dei climi continentali con le correnti gelate provenienti dalla Siberia.

Al contrario di quanto si racconta dai reportage spazzatura delle principali emittenti televisive, il freddo -15 fino a -30 è quasi una normalità e i morti ci sono sempre stati, i soliti alcolisti che si addormentano in mezzo alla strada dopo aver bevuto due bottiglie di vodka o i senza tetto che non hanno (per loro scelta) un tetto sotto cui dormire.

Negli appartamenti e abitazioni ucraine si vive in pantaloncini e maglietta visto che normalmente la temperatura oscilla tra i 22 gradi delle abitazioni singole ai 26/28 degli appartamenti.

Per far fronte alla popolazione non in grado di riscaldarsi, le amministrazioni ucraine hanno installato tende riscaldate dove si può passare la notte e trovare bevande e zuppette calde.

Dato che il parco autovetture per il pubblico trasporto non brilla di modernità, è facile vedere situazioni come queste specialmente con il freddo di questi giorni.

Si vedono ovunque gruppi di spalatori, dobbiamo ammettere che sono meglio organizzati che da noi.

L’unico mezzo che difficilmente si ferma è il treno, una copertura capillare per tutta l’Ucraina e una sicurezza in caso di molta neve.

Il mare è ghiacciato, in questo caso si tratta del Mar di Azov, e Lyudmyla si trova a 4 metri dalla riva ma non è difficile vedere dei fuoristrada che si divertono in corse su ghiaccio.

Buon inverno Ucraina !!!

RSS feed, registratevi

Tag: , , ,

Lascia un Commento