Il volto dell’Ucraina

Ecco il volto dell’Ucraina al femminile, visto dall’occhio di un italiano in Ucraina.

Il post non ha bisogno di commenti, le fotografie parlano da sole e raccontano i momenti di un popolo forse diverso o forse uguale ma con diversi principi.

Il prossimo post riguarderà i volti al maschile.

RSS feed, registratevi

7 Commenti a “Il volto dell’Ucraina”

  1. Diego Agostini Scrive:

    Un reportage straordinario.

  2. enzod56 Scrive:

    GENTE, CREDETEMI L’UCRAINA&BELLISSIMA CI SONO BELLE RAGAZZE; SI MANCIA BENE DI TUTTO E DI PIU’

  3. Francesco Spinelli Scrive:

    Non ho visto una ragazza brutta a Lviv, adesso sono felicemente sposato con una ragazza di Lviv.
    Hanno qualità che le nostre donne Italiane hanno perso.
    Hanno un gran senso della famiglia e sopratutto amano i mariti.

    Ti amo Katya

  4. Tatiana Scrive:

    Grazie! E belissimo leggere commenti veri per la nostra Ukraina, e vero e cosi non solo cose spiacevoli abiamo noi come economia distrutta,politici ladri e clima dura……abbiamo principi sani,tradizioni,cultura sempre rimangono ………Tatiana

  5. Tatiana Scrive:

    Visitate Ukraina, e bella!!

  6. George Scrive:

    Ho visto per corrispondenza diverse ragazze ucraine:siete splendide,belle con un alto senso della famiglia.
    Forse nella prossima vita sposerò una ragazza ucraina o russa!
    Mi sarebbe piaciuto venire in Ukraina con la mia pensione sarei vissuto agiatamente facendo la felicità di una donna del luogo,ma non è stato possibile.
    Però ci sono rimasto male quando una con cui avevo corrispondenza ha cominciato a chiedere denaro per pagare la corrispondenza,domando a qualcuno che ci legge,più esperto,accade per speculazione o per bisogno?
    Con tutto ciò voglio salutare il popolo ukraino che merita molto!
    Grazie
    George

  7. oleksandra Scrive:

    Sono nata in Ucraina,vivo in Italia da 16 anni,felicemente sposata da un’anno con un’italiano,cinque anni di convivenza.Ho piacere di leggere le cose belle e vedere queste foto mi fanno venire in mente i luoghi dove sono nata,dove ho trascorso la mia infanzia.Che peccato che i miei figli non possono vedere questi posti.Magari un domani.E chissà che nel frattempo mentre loro crescono questo paese meraviglioso possa migliorare.Un saluto all’Ucraina e l’Italia che mi ha ospitato.Grazie.Oleksandra

Lascia un Commento